lunedì, novembre 15, 2010

cauta ripresa

dopo 14 giorni si riprende cautamente.

posso dire che...
si parte (incrociando le dita) con la stagione della triplice :)

non è che mi sia risparmiato fino ad ora, però mancava il tassello corsa.
dopo la visita di venerdi mattina, con conseguente via libera da parte del fisioterapista.
oggi ho corso 10km senza forzare, sentendo le sensazioni ed eventuali colori alla caviglia.
esito positivo e si riparte.

mattina nuoto: lavoro aerobico di 3300m totali
pomeriggio corsa: 12 km facili

da sagnale ieri, bel giro in bici di 120km in compagnia di 3 amnici ciclisti del forum bdc-forum

sabato, novembre 06, 2010

DISTORSIONE

Ieri mattina sono stao dal fisioterapista.
vicino l'università c'è la sede dell'aereonatuica militare e lì svolge il lavoro di fisioterpista Frabizio, marito di Francesca, una collega di laboratorio.
Fabrizio è riuscito a trovare un buco per visitarmi e constatare la situazione della mia caviglia, che sebbene con minore intensità rispetto all'inizio settimana continua a darmi noie.

così alle 12 ero li, in attesa.
appena veda la caviglia inizia a eseguire una serie di analisi posturali e morfologiche; vari scompensi dovuti al dolore, e poi giù, sdraiato sul lettino.
inizia l'indagine manuale.
capisce il problema: DISTORSIONE DI 1°LIVELLO DEL LEGAMENTO RETROCALCANEARE.
Fortunatamente come ha detto anche lui, non sono stati coinvolti altre strutture legamentsose per cui i movimenti di torsione e rotazione non mi creano problemi; naturalmente la flesso-estensione è compromessa lievemente emi causa dolore, in più quando c'è un carico aggiuntivo sopra, questo si sente con maggiore entità.
Oltre fisioterapista è anche Osteopata. così con una seriedi manovre riesce anche a sbloccarmi l'articolazione, che si è adatatta a movimenti errati per sopperire e non far sentire il dolore durante il cammino.
un bel CLAC, ci fa capire che ci siamo :)
mi ha applicato un cerotto taping e....
mi ha detto riposo.

cosa??????

gli ho detto di non avvertire dolore pedalando o nuotando, ma solo camminando e correndo.
così mi ha detto... pedala, nuota..ma ...riposa :)
vabbè.

che dire quindi, salta sicuramente la mezza di Fiumicino.
credo anche che con dispiacere dovrò annullare la mia presenza a REggio Emilia; due settimane di sosta (speriamo solo 2) non credo mi consentano di essere al meglio per una lunga distanza. inoltre non voglio ripartire con tanti lunghi, rischiando di ricadere in infortuni e compromettere la nuova stagione.

mercoledì, novembre 03, 2010

Mezza Maratona di Fiumicino

anche oggi niente corsa.
il piede sembra dare segni di miglioramento, così non voglio sollecitarlo troppo.
sabato mattina durante l'uscita in bici con l'amico Marco, si pensava di andare a correre la mezza maratona di Fiumicino che si terrà il 14 novembre 2011.
mah....
l'ideea di andare li a fare una gara per non finirla.
mi spiego meglio.
partiread un ritmo più forte del mio solito e vedere se sono in grado di reggerlo: fisicamente e psicologicamente.
più volte infatti mi è stato detto che non oso; che durante le gare non soffro.
forse è vero, forse no.
la verità è che cerco di vivere le gare in maniera tranquilla.
cerco sempre di arrivare bene e mai troppo in affanno al traguardo.
ci riesco e ne sono davvero felice.
la paura di arrivare sfinito, quasi al limite mi spaventa. mi fa paura il fatto di non sentirmi bene e non voler più ripetere l'esperienza gara.
insomma.
do il massimo, ma in molti mi dicono che non è così :)

la possibilità di provare a spingermi oltre mi si poteva presentare a Fiumicino.
gara veloce e in un periodo con poche velleità agonistiche.
però ora questo dolore che mi costringe a star feram dalla corsa per qualche giorno mifa pensare e ripensare.

non so.
5-6g fermo dalla corsa possono copromettere molto...ma non mi interesa Fiumicino in se per se ma....
stando fermo così...Reggio Emilia? può essere compromessa?

allenamenti:
mattina nuoto: 300risc+300ex+5x(50-100-150-200) 2 serie pull+pale; 1 serie pull; 2 serie sl + 200defa.

pomeriggio bici: allenamento sui rulli 1h

martedì, novembre 02, 2010

le analisi dicono ok

settimana scorsa effettuato il prelievo di sangue per le analisi di controllo in vista della nuova stagione.
dopo un'annata passata a fare allenamenti lunghi e duri mi sono detto di fare un controllo per vedere se fosse tutto ok.

sebbene l'attività sportiva non è stata interrotta completamente, è stata solo ridotta in volumi ed intensità, monitorare i valori ematici era doveroso.
il mio principare goal era quello di accertare che ematocrito, ferro, CPK fossero nei range di normalità.

esito positivo su tutti i fronti.
valori nella norma, con un lieve eccesso nell'azotemia, che risente fortemenre dell'attività fisica, quindi il lungo di corsa (30km) della domenica prima ha potuto influire.

cortisolo e bilirubina un poco alti; ormoni condizionati fortemente dallo stres...sfido chiunque ad averli nella norma, soprattutto il cortisolo :)

colesterolo HDL 95, valore massimo 60. sembra una cosa da preoccuparsi, invece no. il colesterolo HDl è il colesterolo buonaìo. sono le lipoproteine che trasportano colesterolo in eccesso dal sangue al fegato per poter poi essere eliminato.
sebbene nell'ultimo periodo sto sperimentando un nuovo tipo di alimentazione, privilegiando l'uso di grassi e riducendo quello dei carboidrati, il valore del colesterolo LDL non è incrementato.

così confortato da questi valori, da ieri si è riaperta la stagione 2011.
ossia, da ieri con criterio e programmazione mi sono rimesso sotto con gli allenamenti in vista della stagione di Triathlon.
unico inconveniente il dolore al piede destro che mi accompagna da domenica sera (spero sparica presto).

così ieri ho pedalato. causa maltempo ho fatto 1h50' di rulli; la prima volta che faccio una seduta simile indoor.

questa mattina allenamento in piscina: 3200 di lavoro aerobico
pomeriggio ancora bici indoor:1h in totale