Mezza Maratona di Fiumicino

anche oggi niente corsa.
il piede sembra dare segni di miglioramento, così non voglio sollecitarlo troppo.
sabato mattina durante l'uscita in bici con l'amico Marco, si pensava di andare a correre la mezza maratona di Fiumicino che si terrà il 14 novembre 2011.
mah....
l'ideea di andare li a fare una gara per non finirla.
mi spiego meglio.
partiread un ritmo più forte del mio solito e vedere se sono in grado di reggerlo: fisicamente e psicologicamente.
più volte infatti mi è stato detto che non oso; che durante le gare non soffro.
forse è vero, forse no.
la verità è che cerco di vivere le gare in maniera tranquilla.
cerco sempre di arrivare bene e mai troppo in affanno al traguardo.
ci riesco e ne sono davvero felice.
la paura di arrivare sfinito, quasi al limite mi spaventa. mi fa paura il fatto di non sentirmi bene e non voler più ripetere l'esperienza gara.
insomma.
do il massimo, ma in molti mi dicono che non è così :)

la possibilità di provare a spingermi oltre mi si poteva presentare a Fiumicino.
gara veloce e in un periodo con poche velleità agonistiche.
però ora questo dolore che mi costringe a star feram dalla corsa per qualche giorno mifa pensare e ripensare.

non so.
5-6g fermo dalla corsa possono copromettere molto...ma non mi interesa Fiumicino in se per se ma....
stando fermo così...Reggio Emilia? può essere compromessa?

allenamenti:
mattina nuoto: 300risc+300ex+5x(50-100-150-200) 2 serie pull+pale; 1 serie pull; 2 serie sl + 200defa.

pomeriggio bici: allenamento sui rulli 1h

Commenti

Master Runners ha detto…
Dai così ci si vede a Fiumicino! Poi mi spieghi come si fanno le ripetute in vasca! ;)
GIAN CARLO ha detto…
Rischiare è doveroso ...io dopo che ho rischiato e fatto i botti per una vita ho deciso di gestire di +
Anche perchè ora fatico di + a freddo ...che poi forse proprio a Fiumicino rischierò un po'... e alla partenza Master ci paga er caffè
kaiale ha detto…
Master...vediamo come va sto piede.

Janco, mi hanno detto che a suon di botti si va più forte :)

in realtà il vero dubbio è se...Raggio ne risentirà di questi giorni di stop
MaxRunner ha detto…
Dai vieni a Fiumicino,oltretutto c'è anche chi paga il caffè...a proposito quale bar?
In gara credo che dovremmo sempre cercare di dare il massimo,alla fine corriamo contro noi stessi e se non ci miglioramo a cosa servono i nostri sacrifici?
Marco Bucci ha detto…
Who dares wins....

..oppure sbotta come faccio io...!!!

^_^
kaiale ha detto…
MAx hai ragione ma....
se il piede non torna ok non posso correre... e di dover star fermo tanto tempo non mi va.

Marco...se vado a fiumicino è per fare il botto :)
stefano ha detto…
a fiumicino ci sarò anch'io...nelle retrovie ma ci sarò!
kaiale ha detto…
Stefano...
io se vado provo e regge il ritmo di piastrella
theyogi ha detto…
bene, a fium saremo parecchi, vedo! e se fosse un lungo per PI?
kaiale ha detto…
ehehe Yogi..
Pisa sicuramente no :(

in dubbio anche REggio. domani vedo cosa dice il fisioterapista
er Moro ha detto…
a mio avviso, fai bene a non terminare le gare soffrendo in modo esagerato, finirle come fai tu in modo spensierato equivale a finirle in modo dramamtico per una schiappa come me!!! e quindi.. ;)
Anna LA MARATONETA ha detto…
Dai, Ale...hai tante alternative, tu...Dovrei imparare da te, sulle modulazioni di frequenza che il fisico segnala...Io, le mie, non le capto mai...
kaiale ha detto…
beh Anna.. stavolta mi tocca.
diagnosi
distorsione di 1° grado retocalcaneare. quindi almeno 7giorni di stop dalla corsa...
solo nuoto e bici