martedì, marzo 27, 2007

ancora pioggia

che giornata.
mi sono alzato con la voglia di pedalare e così è stato!!!!
sono andato a lezione, il cielo era leggermente grigio.
ero li che prendevo i miei appunti da bravo studente, quando ho visto i raggi di sole entrare nell'aula..
mancavano 10 min alla fine della lezione...
speranza, attesa finalmente posso uscire inbici, questo il mio pensiero.
finita l'ora torno a casa infretta e furia, mi cambio prendo la bici e via si parte!!!!

40 km ben articolati
risc+ 6 x( 3' 53:12 - 1' 53:19) + 20' 53:17 a fondo medio...

sensazioni bellissime...
tempo a tempo per tornare a casa..
e dopo 1h si è scatenato un temporale che anora dura...
fortunato oggi

domenica, marzo 25, 2007

25-03-2007

oltre al tempo brutto ci si doveva mettere anche la caldaia:
siamo senza acqua calda...

ieri alle 8 di mattina è venuto l'idraulico a riparare l'impianto...
infina non ha concluso nulla, lasciandomi con la cucina incasinata e la caldaia senza un connettore, quindi non si può far passare l'acqua calda, e mi tocce gelare.

niente docce quindi,,,si traduce in niente allenamento

poco male dato che sia ieri che oggi c'è brutto tempo e pioggia!!!!

stamattina una bella nuotata.
3km contornati di molta tecnica e e 400sl senza faticare troppo.

da domani si pensa alla mezza maratona di domenica..in preparazione Candia, sar- una settimana tranquilla cone consiglio lo zio Ame

venerdì, marzo 23, 2007

freddo a primavera

una settimana fredda e piovosa,
l'aquila grigia...mi fa strano dopo le belle giornate di quest'inverno.

niente laboratorio, quindi volevo approfittarne per uscire in bici...ma nulla di possibile, confido in domani.

l'allenamento procede bene bene
senza grandi stress ma molto divertimento

oggi ripetute di corsa
8x200+ 4x400
i tempi sono ottimi e la fatica poca...spero di lavorare bene e migliorare....

lunedì, marzo 19, 2007

giornata da dimenticare

18 marzo 2007
giornata fantastica: cielo sereno, sole alto, temperatura ottimale..pronti per la GRANDOFNO DEL CONERO.

ora 6 si parte, bisti gli stavizi di venerdi notte..sono in coma!!!!
mi prelevano in ritardo..con varie scuse e solite storie.
poi in autostrada il dramma: non hanno fatto gasolio e si ferma il pulmino. dico io ma come si fa?!?!?
fortuna si risolve e si riparte..
si arriva puntuali ad ancona.
tanta gente per la gara, stande bellissimi, bici spaziali, atleti prestanti e sqaudre ben organizzate.
si respira un bel clima.
ci prapariamo.
io faccio subito, cosa ci vuole a montare la ruota davanti e infiliarsi la divisa?
invece c'è chi è perfezionista, maniaco..anche se poi quando si stratta di dare il max non va!!!
risultato si fa tardi, partiamo la gara con 10' di ritardo.
hanno riaperto il traffico e noi sbagliamo strada, gira e rigira..nulla non si trovano insegne della corsa!!!!
poi la rabbia, lo sconforto..si decide per un giretto, ma non sappiamo le strade...indine 50k a cavolo lenti lenti e nervosi.
quindi che bilancio
sono andato ad ancona per fare km in bici lentissimi...potevo rimanere in casa a studiare e farmi 100km per la mi bella giulianova...

speriamo bene per il futuro,
cmq oggi smaltita la rabbia e a mente lucidi si riprende l'allenamento per le gare future

sabato, marzo 17, 2007

finalmente risolti i casini

la tecnologia non mi da pace,
stavolta non so cos'era ma non riuscivo ad entrare nel blog..
mannaggggg..
cmq oggi sono reduce di una nottata romana, con concerto dei VERDENA.
a seguito dell'evento casa di Piera, dove ci siamo fatti un bel piattone di spaghetti all'amatriciana: ora 5 del mattino, per poi riprendere il pullman e tornare a Giulianova, senza dormire...
miiiii
e domani la granfondo del conere (farò un bel rresoconto dell'evento).

oggi sono però andato in piscina:
oltre un buon riscaldamento e tecnica..ero molto stanco
ho fatto un 4(4x50) alla grande, nonstante la stanchezza le sensazioni sono state ottime.
speriamo sia così anche domani, ci si avicina alle gare...speriamo di fare qualcosa di piacevole

venerdì, marzo 09, 2007

scarico e ripresa

settimana intensa e dure,
pochi allenamenti ma fatti bene, tanti pensieri che mi girano in testa.

eventi molto piacevoli, che però ahimè fanno andare troppo avanti con la mente; ed io per la mia fragile personalità non posso permettermelo.
mi strsso troppo e per senza niente.
giovedi e oggi grandi allenamenti
due doppi..
molto tempo, lavoro da casa...
poi ieri giornata di sole, come non uscire in bici, la amo sempre più!!!
fino a pensare di concentrarmi unicamente su di lei, mah chissà
anche perchè si fanno incontri piacevoli, che poi si possono continuare oltre il semplice allenamento, con una serata al farfara davanti una birra, com'è successo ieri.
ihihih
poi però senza nulla di compromettente...
solo birra, oi e divertimento.

domani si riesce, che si dice bel tempo
ho intenzione di accumulare km, per essere pronto e in gambe per le due grandonfo in programma:
quella del Conero (18 marzo) e dei colli teatini in aprile.

ieri nuoto e bici (lavori in soglia)
oggi nuoto e corsa (interval training)
peccato il nuoto, non vado proprio..mi spiace perchè mi impegno molto senza ottenere buoni risultati, quindi dopo un pò credo sia anche normale demotivarsi e lasciarsi andare ad un sincero vaffanculo.

sabato, marzo 03, 2007

atletica italiana



Atletica, oro a Caliandro nei 3000 metri
La Di Martino vince l'argento nel salto in alto

Antonietta Di Martino in azione

BIRMINGHAM - Grande avvio degli azzurri, con due medaglie, agli europei indoor di Birmingham. Il pugliese Cosimo Caliandro ha vinto a sorpresa la medaglia d'oro nei 3000 metri; poco prima, Antonietta Di Martino, da poco nell'elite dei 2 metri, aveva centrato la medaglia d'argento nel salto in alto femminile.

Caliandro, 25 anni, pugliese di Francavilla Fontana (Brindisi), si è imposto davanti al francese Bouabdellah Tahri e lo spagnolo Jesus Espana, due personaggi di primo piano a livello continentale. Devastante il finale dell'azzurro, un mille metri su ritmi indiavolati (2:26 lo split, 8:02.44 il crono finale), cui in pochi avrebbero potuto resistere anche al di fuori dei confini europei, caratteristica che mette l'azzurro in una luce diversa per il futuro, ovviamente nelle gare di campionato, spesso condotte su andature tattiche.

Prova perfetta, quella di Caliandro: a seguire il ritmo dei primi, nascosto, sfruttando il treno spagnolo, fino al momento decisivo, a quell'ultimo giro che ci ha riportato indietro nel tempo. L'ultimo a vincere un oro nel mezzofondo agli Europei indoor fu Gennaro Di Napoli, che si impose nell'edizione di Genova 1992. "Oggi ero un toro - l'urlo di Caliandro, ancora avvolto nel tricolore subito dopo la gara - non avrei perso da nessuno. No, scherzi a parte, non pensavo di vincere, ma certamente stavo bene, e ho avuto conferme positive fin dal primo metro, mi sentivo in condizioni perfette".

La Di Martino, nata a Cava dei Tirreni, era stata la prima donna italiana dopo Sara Simeoni a saltare 2 metri, a Banska Bistrica (Slovacchia), lo scorso 13 febbraio. Su una pedana giudicata pessima da tutte le concorrenti, La saltatrice campana ha comandato a lungo la gara, superando al primo tentativo tutte le altezze fino a 1,96. Poi la Hellebaut ha preso il volo fino a 2,01, 2,03, e infine 2,05, miglior misura al mondo nel 2007. La Veneva ha superato la stessa misura della Di Martino ma solo al secondo tentativo. Erano 23 anni, dall'argento olimpico di Sara Simeoni a Los Angeles 1984, che un'azzurra del salto in alto non saliva sul podio.

Quinto posto per Andrea Barberi nei 400 metri. La gara è stata vinta dall'irlandese David Gillick che, con il tempo di 45"52, Gillick ha preceduto il tedesco Bastian Swillims (argento in 45"62) ed il britannico Robert Tobin (bronzo in 46"15). Barberi ha chiuso in 46"47, buon tempo per una indoor.

Andrew Howe si è qualificato per la finale del salto in lungo maschile agli Europei indoor di atletica di Birmingham. L'atleta reatino è passato come ultimo ripescato, 7.81 metri il suo miglior salto, lontano dagli 8 metri stabiliti per la qualificazione diretta e toccati solamente dal greco Louis Tsatoumas (8.09) e dal francese Salim Sdiri (8.00).

Assunta Legnante si è qualificata per la finale del getto del peso femminile con il secondo miglior lancio assoluto, 18.20 metri: meglio della Legnante ha fatto solamente la russa Olga Ryabinkina con 18.21.

Il bergamasco Andrea Bettinelli, settimo nella qualificazione dell'alto con la misura di 2,27, accede alla finale di domani con una progressione scandita da un paio di errori (seconde prove valide a 2,18 e 2,27) ma anche da una notevole freddezza nei momenti difficili.

Maurizio Bobbato è approdato alla finale degli 800 metri maschili piazzandosi terzo nella prima semifinale fermando il cronometro a 1'49"06.



io invece oggi sono riuscito dopo tanto in bici...che belloooo

120km con gruppo...molta salita, molta fatica..ma candia è vicina e occorre recuperare un po di forma

venerdì, marzo 02, 2007

Casalingo

oggi a mo di casalingo proprio.
niente laboratorio..esami finiti e niente sudio
tracce analizzate.
no tirocinio con i ragazzi disabili.
insomma una giornata scarica mentalmente.
non è bello come sembra, per lo meno a me fa strano. non ci sono abituato a star senza far nulla!!!
così in mattinata sono stato in piscina:
nuoto: 4km con lavoro centrale palette e a2.

poi ai fornelli, menu del giorno : rigatoni panna e funghi!!!

poi cazzeggio on-line e sera corsa
corsa: 1o km di medio come lavoro centrale, ottime sensazioni e felice.
è proprio vero..quando sei libero mentalmente è tutto più facile.
staser relax, non si esce..domani mi aspetta un seratone aquilano, stile vecchi tempi

giovedì, marzo 01, 2007

è presto per cantare vittoria

quando sembra che tutto va bene,,, non è così.

piccoli errori di valutazione, di calcolo o di semplice inesperienza?
beh iniesperienza mia, non del prof...ma non è questa la causa.

oggi no è andata bene la giornata..niente di grave ma nessun risultato.
una giornata in lab senza cavarne buco: che sfiga!

ora sono stanco,

oggi riposo dagli allenamenti. ben bene ricarico le pile,
cazzeggio un pochino e domani si riparte con i miei orari insoliti.


musica musica nell'aria