Ancora mattoncini per la casa

Dopo l'uscita bici di ieri...fantastica, che mi ha impegnato gran parte della giornata:
210km con 2000mt di dislivello circa


questa mattina il secondo allenamento duro del weekend mi lasciava pensieroso:
ce la farò?

boh......

alle 7:45 sono sulla bici e già fa caldo.
Bene, iniziamo a formare l'abbronzatura da ciclista.
Parto tranquillo e la gambe non girano per il meglio.
Capisco subito che oggi sarà duro l'allenamento.
Primi 50' a ritmo gara...così a bomba,
poi  tranquillo.
Tutto in pianura per far girare le gambe

Casa, cambio veloce...
saluto alla mamma e si parte per la corsa.

Piano Ale, piano, senza forza...entra nell'ottica IM.
Le gambe pur volendo non hanno la capacità di fare ritmi veloci...così il tutto viene più facile, sebbene sento molto la fatica nella corsa...ma qui ragiono, penso e ho parole di qualcuno che mi frullano nella testa:
Correre da Triatleta.

Bene...ciaociao Garmin per la velocità, lo tengo per vedere il chilometraggio.

Lungomare, 3 volte il ponticello he collega Giulianova a Cologna, cercando di simulare il percorso run di Francoforte....
ritorno in casa con 2km di salita che si fan sentire, ma molto soddisfatto anche oggi.

totale 60km+26km di corsa

molto bene

Commenti

Alessandro Santuz ha detto…
Complimenti, ti seguo da poco ma vedo con piacere che sei una vera macchina da allenamento! Bravo!
kaiale ha detto…
Grazie Alessandro, anche io ti seguo....beh tu mica scherzi;)
Andrea87 ha detto…
proprio mercoledì scorso ho fatto un combinato. non avendo nessuna confidenza con il passaggio bici/corsa ed essendomi affaticato in bici(era la prima uscita!) mi sentivo un insaccato rotolante più che un runner! Non è per nulla facile correre con le gambe di marmo!