domenica, marzo 23, 2014

Maratona di Roma 2014

La mia Maratona di Roma....vista e vissuta da spettatore.
Insolita figura quello che ho rivestito in questo fine settimana romano. Semplice accompagnatore e supporter di un'atleta per me speciale: Papà.

Si, mio padre
età 61 anni, questa mattina a Roma ha corso la sua seconda maratona.

Attratto anche lui dal fascino della capitale e dal richiamo di innumerevoli podisti pronti a correre per le strade della città eterna, si è iscritto e con molta calma, pazienza e continuità ha affrontato la sua preparazione alla gara.

Io e mia madre a fargli da supporter e fotoreporter, in una giornata che di sicuro non ha regalato vita facile agli atleti impegnati nella prova.

Due giorni assieme, il nostro trio.
Partenza sabato mattino alle 8 da Giulianova per arrivare con calma e ritirare il pacco gara. In tarda mattinata eravamo già li, immersi  negli stand e tra la folla.

Ne approfitto per salutare l'amico Yogi, una bella foto e ci si da appuntamento al giorno dopo.
Il sabato pre-gara si sa vola via velocemente, cena presto e a letto con le galline.

Il risveglio è albeggiante e alle 7:15 siamo già in metro direzione Colosseo.
Salutiamo Papà e ci dirigiamo al punto di avvistamento Circo Massimo.
Nel tragitto molti amici, Master, Janco, Mauretto, di nuovo yogi. Ma anche ragazzi del mio team, triatleti, podisti....Ironman e semplici esordienti.

Nota dolente del tutto la pioggia, che inizia a cadere proprio 30minuti prima della partenza e che ci accompagnerà fino alla fine della giornata.

Km 2 siamo fermi li, arriva il passaggio...foto veloce e si prende la metro: direzione San Paolo per il secondo punto vista.


San Paolo....gruppi già un poco più sgranati e lo vediamo davvero bene: foto, foto.

Via in metro, verso San Pietro.
Calca di gente e fatichiamo a velocizzare il trasferimento ma arriviamo tranquillamente.
Ottaviano e ancora avvistamento con foto.

Sono le 11:30, prima di ripartire andiamo in Piazza San Pietro: benedizione di Papa Francesco.

Zac....siamo a Piazza Venezia per un altro passaggio...l'ultimo prima dell'arrivo.

Ed eccoci li, a 2 metri dal traguardo che attendiamo.

Eccolo l'uomo Bv Sport che soggiunge, ci saluta e taglia il traguardo.

5h08' perfetto caro il mio giovane 61enne.

Entriamo con lui nell'area atleti, il tempo di prendere l'ultimo grande scroscione di acqua, cambiarsi e risalire in metro.

Con molta tranquillità riprendiamo la via di casa, per lui urge una doccia.

Al volante, nel tragitto di ritorno ascolto attentamente le sue emozioni e gioie.
Beh....sentirsele raccontare  è davvero bello.

Per me, una giornata differente.
Da spettatore forzato e voluto, un modo per apprezzare ancora di più lo sport

16 commenti:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Complimenti al tuo babbo, il mio non fa nemmeno le scale!!!

kaiale ha detto...

grazie Fausto...diciamo che il mio è sempre stato attivo sportivamente parlando

stefanoSTRONG ha detto...

immagino deve essere stato ugualmente emozionante, se non forse di più!

kaiale ha detto...

Stè....mannagg non ti ho beccato sul percorso

bibe ha detto...

Bella cosa godersi una maratona "da fuori", si notano i particolari che sfuggono quando si corre. Complimenti al giovanotto!

kaiale ha detto...

Si Bibe.... a me è servita e penso che anche chi gareggia apprezzi gli incitamenti da fuori.

francos ha detto...

Cnmplimenti per il papa'

kaiale ha detto...

Grazie franco ;)

Alex B ha detto...

Semplicemente complimenti al tuo grande vecchio!

kaiale ha detto...

Grazie Alex

Tosto ha detto...

che gran bella cosa!
hai contagiato il babbo ;)

complimenti a tuo padre. sarebbe stato ancora più bello farla assieme non credi?

Olivier Déchance ha detto...

Complimenti al tuo papa', penso sono state tante emozioni per tutti 3!

kaiale ha detto...

certo Tosto, un bel contagio. Fatta assieme a Verona 2012....io sono fermo per uno strappo muscolare, ieri mi era proprio impossibile correre

kaiale ha detto...

Oliver Grazie...si davvero una splendida giornata

Mauro Battello ha detto...

belle emozioni trasmetti.. Orgoglioso di tuo padre che è orgoglioso di te

kaiale ha detto...

Grazie Maurè...ancora racconta la sua avventura.. è felice come un bimbo