Lunga la domenica

Nonostante l'obiettivo sia lontano, sia dal punto di vista del calendario che dal punto di vista chilometrico, questo fine settimana ho macinato bei km.
Soprattutto in bici, in compagnia degli amici della Flipper Triathlon, per un'uscita di gruppo su di percorso filante ma al tempo stesso impegnativo con una bella salita lunga pedalabile.
Ampi tratti a ritmo medio e soglia, tratti anche nella pancia del gruppo ed alla fine è venuto fuori un lungo da 140km che di questi periodi è tanta roba.
Condizione fisica c'è, la testa anche...unico neo e pecca sono gli stati d'animo altalenanti e la scarsa abitudine a pedalare in gruppo che per me è fonte di stress ed ansie

Dopo tanto sono tornato a pranzare da solo la domenica.
Il rientro in casa dopo l'allenamento non è conciliato con il consueto orario di pranzo dei miei, così alle 14 ho potuto divorare il mio farro con prosciutto cotto a cubetti...il minimo per non svenire, ma la tempo stesso tenermi leggero per il pomeriggio lavorativo che si è concluso temporaneamente alle 17:30 per una corsa lenta di 10km.
Piacevole iniziare e finire ancora con la luce del sole, mette di buon umore è rende più percepibile l'arrivo della primavera.

Ruotine lavorativa anche la sera fortunatamente terminata non troppo tardi.
Recupero aumentato questa mattina...niente allenamento, solo 1h agile indoor alle 13 per sciogliere e recuperare.

Lunedi giorno di recupero attivo prima di rituffarsi nuovamente verso un'altra settimana di carico

Commenti

Come mai ti mette a disagio allenarti in gruppo?
kaiale ha detto…
Fausto...perché negli anni ver varie necessitudini, orari e luoghi mi sono abituato alla solitudine e non è sempre facile
La sindrome da solitudine dei numeri primi in sport individuali.. Colpisce anche me!!