domenica, dicembre 22, 2013

Collinare Gimigliano

Questo è il secondo hanno che prendo parte alla giornata. Una mattinata di corsa che coinvolge diverse società di Ascoli Piceno e paesi vicini.
In occasione delle feste natalizie, c'è usanza che i podisti percorrano la strada collinare che porta fino al santuario della Madonna di Gimigliano.
Niente gara, nessuna competizione, semplicemente un modo per fondere una passione con la ricorrenza religiosa.

Anche quest'anno ho deciso di essere presente e di unirmi al gruppo dell'Avis Ascoli Marathon.
Anche quest'anno una splendida giornata di sole ci ha accompagnato per tutta la mattina e per tutta la corsa.
Una corsa, che seppur senza fine agonistici, porta ad affrontare un'andata in completa ascesa fino al santuario.

Arrivo in cima, foto di gruppo, ma soprattutto visita alla Madonna. La chiesa incastrata tra le rocce ha un qualcosa di caratteristico ed unico nel suo genere.
Una struttura piccolina ma bene fatta, molto silenziosa nel contorno e tranquilla.

L'ascesa è di circa 8km ma noi...siccome ne vogliamo sempre di più abbiamo come usanza quella di non scendere dal versante dal quale siamo saliti, bensì procediamo oltre, affrontando ancora saliscendi e strade collinari impegnative ma paesaggisticamente emozionante.

Un totale di 24km con 500metri di dislivello corsi in compagnia.
Una bellissima mattina di sport passata con un ottimo gruppo di amici.

Sto apprezzando sempre più le corse in montagna ed i collinari, sia dal punto di vista allenante che dal punto di vista motivazionale, variare ogni tanto aiuta, allenarsi con salite lunghe permette di lavorare sulla forza, sulla tecnica e sulla potenza aerobica...un mix perfetto che può portare grandi risultati

1 commento:

Andrea87 ha detto...

Le pendenze allenano il fisico e distraggono la mente! Saltano gli schemi e la fatica mentale si riduce decisamente! ..