venerdì, novembre 08, 2013

Nuoto tecnica

Ancora un lavoro facile in piscina.
solo tecnica per migliorare....sebbene non sono malaccio in acqua c'è sempre qualcosa che può essere ottimizzato e perfezionato.
Con l'amico Emilio ci stiamo allenando assieme da qualche settimana.
Niente ritmi o tempi tirati.
Tanti esercizi e nuotate lunghe; misti e gambe....ci stiamo divertendo cercando al tempo stesso di migliorare.
Oggi seduta di allenamento incentrata sullo Snorkel.
Snorkel, quel grazioso tubo che da l'impressione di essere al mare con la maschera a prendere le telline o i cannolicchi, per i più estremi le cozze al porto.

Obiettivo principale di questo accessorio è quello di farti concentrare meglio sulla bracciata, evitando le torsioni della testa per respirare.
Funzione accessoria quella di forza la respirazione, lavorando con minore possibilità di inspirare durante la respirazione.

Ci siamo concentrati sulla bracciata nelle diverse fasi.
Io soprattutto nella fase di spinta, dove ho ampi margini di perfezionamento.
Sono venuti fuori 2500m, meno rispetto i soliti standard ma ugualmente duri.
Gli esercizi di tecnica infatti se ben eseguiti lasciano fatica muscolare, in quanto vanno a coinvolgere movimenti e muscoli che non tutti usiamo perfettamente durante la bracciata.

Secondo allenamento andato dunque.
Nella mattinata infatti l'allenamento di corsa prevedeva un 5-6km al medio per riprendere ad alzare il motore.
Gambe ok, nonostante i lavori di palestra  sovraccarico si fanno sentire.
Il ritmo non è male, anzi per il periodo direi ottimo.

Naturalmente l'assenza dei lunghi in bici ed il ridotto chilometraggio sulla stessa in questo periodo facilitano la corsa....tra qualche mese non sarà così facile il tutto.
beh, cmq sia anche 12km son stati fatti.

In serata ultimo step palestra con circuit training di allenamento funzionale

Nessun commento: