Triathlon Olimpico San Benedetto del Tronto

GIOCO DI SQUADRA.

Già con queste 3 semplici parole si potrebbe riassumere la giornata di oggi e chiudere il post dedicato alla prima edizione del Triathlon Olimpico di San benedetto del Tronto.


Sveglia alle 5:45.
Colazione e sono in macchina.
25km per arrivare a destinazione. Non mi sembra il vero di fare una gara di Triathlon così vicino.
Nonostante tutto ci tengo ad arrivare presto e fare il tutto con la massima calma.

Pulmino Flipper che brilla al centro del lungomare.
Ritiriamo i pacchi gara e siamo pronti per sistemare il tutto in zona cambio.

La condizione non è delle migliori, o meglio non ho i ritmi per correre forte una gara così veloce.
Nel breve basta dire che mercoledì ho pedalato 120km e corso 16; giovedì pedalato 185km,venerdi corso 26km e nuotato 3000m....ieri altri 3000m in piscina...diciamo che l'ho presa davvero come allenamento.

Ma poi in gara tutto cambia e sappiamo bene come siamo fatti noi atleti agonisti.

Per l'occasione oggi si gareggerà anche per il titolo di campione regionale Marche.
Ci teniamo a fare bene, per noi, per la Flipper, Per il Presidente.
Occorre lavorare di squadra e fare il possibile per portare il titolo in casa.

Mare mosso e acqua fredda.
LA voglia personale viene meno, a tratti ho lo stimolo di togliermi la muta e sistemarmi tranquillamente a vedere la gara.

Non posso mi dico...si va.
Partenza dura...prendo il ritmo e fatico nelle prime bracciate.
2 giri con uscita sulla spiaggia. E' qui che vedo Zè e Fabrizio al mio fianco.
Ci siamo,ora siamo assieme e si fa la gara.
Usciamo bene e sfrecciamo in zona cambio.

Sono abbastanza veloce nel cambio e sono il primo ad uscire.
Attendo però...arrivano gli amici e si parte per la rimonta di chi è avanti.
Cambi regolari e ritmo serrato.

alla fine chiudiamo la frazione in 59, con una media superiore i 41km/h

All'ingresso in zona cambio mi rendo conto che il gruppo dietro di me era folto.
Azz, le cose si complicano.
Vedo Zè che parte alla rincorsa dell'avversario al titolo.
Per me gara fatta, ora posso rilassarmi e gestire.
Esco attardato, tutti fuggono e mi tocca rimontare.
3 giri di corsa....i primi 2km provo a forzare ma le gambe sono di legno, non girano e non vanno.
Mi rilasso e tutto va per il meglio.
Comincia la rimonta fino all'11° posizione.

Zè vince il Titolo così come Marina tra le donne.

Due titoli ragionali in palio portati a casa.
Tutti felici, Presidente esultante e per noi una giornata di sport puro che ci ha unito e ci ha fatto capire ancor di più quanto il nostro gruppo possa essere affiatato.

Personalmente soddisfatto....
Valido test in vista di domenica prossima a Barberino del Mugello, si comincia a fare Triathlon

Commenti

stefanoSTRONG ha detto…
bravissimo tu e la tua squadra... con quel carico è già tanto aver gareggiato!
Studio Marconi ha detto…
Ciao Alessandro,
Ho realizzato ora leggendo i risultati tds (tuo pettorale 57) che abbiamo fatto tutto il percorso di bici insieme. Voi eravate in tre della vs squadra e specialmente i primi 2 giri, prima che il gruppo diventasse piu' corposo avete collaborato con cambi regolari fornendo un'ottima spinta.
Io a dire il vero, ero un pò defilato nelle retrovie (da buon "succhiaruote").
Non sono un grande ciclista ma mi sono stupito della tenuta e della media realizzata (quando si procedere a chiudere gruppo è tutta un'altra cosa! :)
Gara molto bella, sicuramente da rifare. A presto, spero di incontrati presto su qualche campo gara, gianluca marconi
kaiale ha detto…
Stè...ieri è stata unba dell gare più belle, dal punto di vista di amicizia, che ho fatto...ci siamo divertiti e ottenuto risultati ;)
kaiale ha detto…
Ciao Gianluca,
grazie per essre venuto sul mio blog...ierè ci siamo divertiti.
Purtroppo però per alcune motivazione, come il non dare cambi regolari in bici, mi sono distaccato da questa tipologia di gare...però quanfo partecipo do sempre il massimo ;)

ciaociao
Alessio
Andrea87 ha detto…
Grande! Immagino che nelle gare nelle quali si può stare in scia, gioco di squadra ed opportunismo siano frequenti! Però fa parte del gioco e di certo non ci si può lamentare.. Concettualmente preferisco le gare no-drift anche se la frazione in bici in questo modo diventa troppo importante, molto più della corsa! Quasi sicuramente in estate farò il primo triathlon o quantomeno duathlon! Ancora bravo!
kaiale ha detto…
Anche io Andrea...ormai sono sempre orientato verso il no-draft
Studio Marconi ha detto…
Sorry.... alessio! :)
Clod ha detto…
Complimenti per il gioco di squadra e i piazzamenti! Di ottimo auspicio per il resto della stagione ;)
kaiale ha detto…
macchè Gianlù ;)

la gara è gara ihihihih...chissà magari tra qualche anno mi stufo delle lunghe distanze e torno a tutta verso gli olimpici
kaiale ha detto…
grazie Clod...speriamo bene, siamo fiduciosi
Preciso ha detto…
Grande Ale,
quando si riesce a fare squadra anche in gare così individuali il godimento è triplo!
In bocca al lupo per barberino!