mercoledì, aprile 10, 2013

Combinato Lungo

Allenamento fondamentale nella preparazione delle gare di lunga distanza.
Ritengo che il combinato, nel triathlon, sia un allenamento fondamentale sebbene debba essere opportunamente dosato e somministrato.
Bisogna tener conto di vari parametri nell'impostare l'allenamento e integrarlo nell'intero periodo di preparazione.
Capire ed accettare il proprio background sportivo, capire la propria capacità di recupero e come gestirla al meglio.
Per chi si avvina alla triplice disciplina consiglio sempre di non esagerare nel farli. Purtroppo l'eccessiva frequenza dei lavori combinati è il principale errore che molti amatori commettono.
L'allenamento combinato è si utile ma anche molto dispendioso dal punto di vista organico e necessita di un periodo di tempo, variabile da soggetto a soggetto, per essere metabolizzato e poter così produrre i suoi effetti.

Dopo anni di allenamenti e lavori specifici conosco il mio corpo e la mia mente (qui c'è ancora molto da lavorare per fare un ulteriore salto di qualità, ma sto provvedendo).
So che posso gestire i lavori combinati con una frequenza ravvicinata, purchè non siano ad alta intensità.
Appunto per questo oggi ho deciso di ripeterne un altro, anche se a distanza di 3 giorni da quello svolto domenica.

Innanzitutto si tratta di due lavori distinti.
Affaticamento in bici + lungo di corsa domenica.
Lungo in bici + breve corsa oggi.

Alle 7 sono partito per il mio lavoro.
Obiettivo in bici è stato quello di lavorare a ritmi soglia e lunghi tratti al medio, z4 e z3 rispettivamente.
Grazie all'utilizzo del powermeter riesco meglio a monitorare e gestire gli allenamenti, ed alla fine il risultato è sempre positivo.
5 tratti da 10' in z4, di cui il primo in pianura e gli altri 4 in salita ad 80rpm circa.
Ampi tratti al medio in posizione crono.
Con la temperatura calda di oggi l'allenamento è volato via piacevolmente e senza grandi stress per la testa.
Rientro in casa, cambio veloce, gel energetico e parto per la corsa.
Sono nella parte alta del paese, dove abito, quindi non propriamente pianeggiante come terreno.
Poco male, parto tranquillo e continuo a fondo lento, senza spingere eccessivamente in salita e controllando il passo nelle brevi discesa.

tot 120km in bici + 8km corsa.

Good job

4 commenti:

stefanoSTRONG ha detto...

sempre interessantissimi i tuoi post sugli allenamenti, soprattutto sui combinati!

Andrea87 ha detto...

Bene così! Farai quale mezzo ironman in preparazione?

kaiale ha detto...

Stè...grazie dello spazio che mi dai ;)

kaiale ha detto...

Andrea, si farò 2 70.3 prima di Francoforte: Barberino del Mugello il 5 maggio e Pescara il 9 giugno