3 giorni produttivi

Una settimana ottima davvero.
Tempo e temperature perfette.
Voglia ad alto livello.
Un giovedì tranquillo.
Un finale fiammante.

Andiamo per gradi.
L'allenamento di mercoledì non ha lasciato troppi strascichi e la giornata di recupero attivo di giovedì non ha fatto altro che contribuire all'assorbimento del carico e preparare l'organismo per 3 giorni di fuoco.

Giovedì.
Sveglia presto ma non mi va di correre...rimandiamo in serata. devo recarmi al centro di medicina dello sport per mettere l'eco-holter, quindi non posso tardare troppo.
Così niente....Macchinetta montata, i cavi degli elettrodi mi vengono fermati ben benino con un garza elastica che avvolge tutto il busto a mò di canottiera: sembravo una bella lonza pronta per la stagionatura.
Solita vita mi dicono ed io non me lo faccio ripetere due volte:
A pranzo bici in agilità, con un lavoro di recupero per un totale di 50km
La sera ne approfitto per sgambare e correre....pessima idea.
Fisicamente sto bene, gambe ok, cuore idem. Però il senso di costrizione causato dal busto di garza non rende piacevole la corsa.
Prurito e fastidio nei movimento.. faccio giusto 10km per giustificare il cambio di abbigliamento e la sudatina dei primi km.

venerdì mattina in programma c'era l'allenamento di qualità in corsa.
Boicottato senza pensarci due volte. Correre in quelle condizioni sarebbe stato controproducente sia fisicamente che mentalmente.
Così via verso il centro. Tolgo la macchinetta e mi sento libero.
A pranzo in piscina per il lavoro di qualità: 4500m con lavoro di soglia nella fase centrale per un volume di 1800m.....dura dura, ma con la compagnia di Giò tutto viene meglio.
La sera è il momento di recuperare l'allenamento di corsa.....
Qualità dopo un bel lavoro a nuoto non l'ho mai fatto e sono preoccupato.
Mi sbaglio invece.
14km in totale con fase centrale 2x3km in soglia rec 1km.

Sabato bici...lungo (il 3° della settimana) spezzato.
Al mattino presto 90km.
A pranzo altri 80km.
Il tutto con tanti lavori al centro e gambe che sono belle piene.
Per fortuna la serata da Biagio, con una pizza speciale (farina integrale Petra) sistema le cose e prepara il corpo per il giorno dopo.

Domenica con calma...
alle 8 sono in strada.
Partenza, via...40' a ritmo gara e10' in soglia. Una bella mazzata per iniziare e poi continuare a ritmo controllato...altri 10' in soglia, la salita per rientrare in casa fatta a buon ritmo e sono pronto per il vero allenamento della giornata.
Cambio tranquillo e parto per la corsa:25km con fase centrale in progressione...Testa ok, gambe un poco meno ma dopo la settimana passata ci sta tutto.
Ora si deve assorbire il lavoro svolto e compensare.

Ora ferie...non me ne vogliano gli atleti ma...da martedì a lunedi sera prossimo stacco con le preparazioni (sono 2 anni che non passo una domenica in relax...ogni tanto ce vo)....
tranquilli una settimana non cambia la vita :)

Commenti

Andrea87 ha detto…
Raccoglierai raccoglierai! Veramente un volume notevole, ma daltronde un triatleta che vuol fare bene non può "improvvisare"!
Thomas Enzo ha detto…
BUON RELAX ALLORA!!!
kaiale ha detto…
Grazie Andrea...diciamo che quest'anno sto facendo molto molto di più rispetto il passato
kaiale ha detto…
Grazie Enzo..ogni tanto ci vuole
MARCO+ ha detto…
BUONE 3FERIE ALESSIO!!!ALLENATI POCO (NON CI CREDE NESSUNO) E RELAX...AH AH AH
kaiale ha detto…
Grazie MArco....sai bene tanto che...alla fine non resisto e qualcosa di lavoro farò lo stesso ;)