i volumi crescono

Si riparte con il nuoto.
Pescisamente giovedi mattina, ripertura dela piscina di Giulianova rimasta chiusa da domenica 23 dicembre fino al 27...cusa festività natalizie gli allenamenti di nuoto sono stato costratto ad interromperli.

Sono nell prima settimana della seconda fase del periodo di preparazione di base.
Incremento i volumi e aumento la qualità.
Cerco di riprendere continuità con la corsa, cercando di mettere giorno dopo giorno qualche tassello in più sotto forma di km. Rispetto le passate stagioni le distanze percorse sono minori e il volume mensile, di conseguenza, risulta essere inferiore.
Approfittare dei due giorni di raltiva vacanza per pedalare ha un suo costo che, prima o dopo, va comunque sia pagato. Pagato non in termini drammatic io negativi, bensì  in termini energetici e temporali.
Due lunghi con atleti più allenati, in qeusta fase della stagione necessitano, per me personalmente, del tempo per essere digeriti o meglio, le fatiche che ne seguono vengono smaltite con maggiore difficoltà.

Le feste, le serate e  i bagordi....i periodi di vacanza richiamano questo e sicuramente non mi tiro indietro. Anche qui c'è un conto da pagare in termini di efficienza e lucidità sia  fisica che mentale.
Step by step si va avanti sapendo che sono all'inizio, la strada è lunga e non occorre bruciare le tappe.
Poche ambizioni nella mezza maratona che correò il 6 gennaio. Intenzione però di fare un ottimo allenamento, di  far girare le gambe e fare ritmo.

Allenamenti:
giovedi: Nuoto: 3600 con lavori di soglia all'interno...non male come rientro.

Venerdi: mattina corsa: lavoro di qualità con ripetute brevi in salita. tot 13km
             Pausa pranzo nuoto: lavoro aerobico/forza. tot 4000m
            subito dopo nuoto: bici 1h agile a far fgirare le gambe.

Sabato: mattina corsa: fondo medio...tot 12km
            Pranzo nuoto: aerobici/soglia. tot 4000m

Commenti

Andrea87 ha detto…
Dalla mia misera esperienza mi sembra che il nuoto sia lo sport dove si perda meno (rispetto nell'ordine a corsa e bici) dopo uno stop. Dopo aver iniziato a nuotare ad Agosto e fatto qualcosina (una 15 ina di allenamenti in tutto, partendo da 0), son ritornato in piscina 2 settimane fa e più o meno giravo sugli stessi tempi dell'ultima volta in vasca. Sarà che sono scarso (e che non niente da perdere) ma la mia impressione è questa. Per il resto hai ragione, son già dei gran bei volumi!
kaiale ha detto…
Andrea....non sono daccordo. Nel nuoto si perde la sensibilità che è la cosa fondamentale in acqua. Inizialmente si può compensare con il motore che cma sia è sempre mantenuto alto, però all'umentare delle distanze percorse c'è rischio che la corretta esecuzione del gesto venga meno.

per i volumi.....in crescendo ;)
Andrea87 ha detto…
Probabilmente avevo acquisito ancora così poco che ho poco da perdere a livello di sensibilità. Buone la tue impressioni allora ;-)
kaiale ha detto…
:) beh Andrea....cmq sia può essere che tu perda meno rispetto ad altri in termini di sensibilità: è una cosa fortemente soggettiva ;)