sabato, gennaio 28, 2012

bike long training

come scritto precedentemente, con la serata di ieri si è aperto lo stage di triathlon delle Flipper.
3 giorni dedicati alla multidisciplina tutti insieme, un gruppo maestoso.

Venrdi 27/01 ore 19:45:
Ritrovo presso la Piscina di Castorano.
2 corsie riservate per noi (la prossima ne servono di più).
Entriamo in acqua...siamo circa 15 atleti, per essere di venerdi sera...non male direi.
Pragramma dettagliato e strutturato. SI NUOTA!!!!
riscaldamento
12x50 1 forte - 1 piano
20x100 in porgressione 1->4
defa
totale 3200m.

L'alleanemento continua in pizzeria:
Pizza e birra, come al solita più birra che pizza.
Tante idee in cantiere...

Sabato 28/01 ore 9:30 appuntamento a Castorano.
Tutti rigorosamente in divisa invernale Flipper Triathlon.
Io decido di partire da Giulianova alle 8; ci sono 0°...ben coperto inizia a mulinare le gambe e per le 9:20 sono li con già 45km sulle gambe.
Saluti, preparazione, foto di rito e si parte.
La carovana vestita d'azzurro prende il via: circa 40 atleti Flipper in bici.
Una sfilata tinteggiante per il lungomare fino a Posrto San giorgio.
Varie le foto a ritrarre questa fantastica mattina di sole ad accompagnarci.
Giro di boa alla rodonda e giù in picchiata verso casa.
Per me un totale di 155km...che per il periodo sono molti: fisico e mente peò sono li, pronti a rispondere ad ogni stimolo.

Domani conclusione del lungo weekend:
corsa ore 9:30 e pranzo sociale....
Si prevede una presenza di atleti ancoda maggiore:
Ci raggiungeranno domani atleti resisenti da Sud a Nord....tutti uniti sotto la stessa FAMIGLIA....perchè si....come dice il nostro Raf....la Flipper non è una squadra.....E' UNA FAMIGLIA

5 commenti:

Vincenzo DI GENNARO ha detto...

Bella la bici. E' stata sempre la mia passione...

GIAN CARLO ha detto...

La metà dei tuoi km son già tanti

kaiale ha detto...

Vincenzo...con le giornate come oggi pedalare è meraviglioso.

Yanco..... a te serve la metà :)

Marco ha detto...

155 km con zero gradi!!!
Preferisco due ore sui rulli

kaiale ha detto...

ehehe Mar, la strada è la strada