giovedì, gennaio 06, 2011

dubbi e incertezze ma siamo sempre li

come ogni gara c'è ildubbio, il timore; c'è l'ansia di non riuscire; la paura di non randere quanto ci si aspetta.
guardiamoci negli occhi e siamo onesti con noi stessi:
tutti, credo, temano prima di una gara di non rendere quanto credono di valere. tale paura a volte ci blocca e magari non ci fa vivere a pieno la giornat asportiva che ci aspetta.
beh..io sono onesto e ripeto che per me è così. soffro la prestazione, l'idea di non andare al massimo e di vergognarmene...di cosa poi?
siamo uomini, con alti e bassi; oggi va meglio domani meno bene e poi chissà.

questa mattina a San Benedetto.
Maratonina dei Magi.
classico appuntamento del 6 gennaio.
tanto freddo: si è partiti a 2°
gara molto bella, peccato che ho riacquistato la sensibilità a piedi e caviglie dopo il 5°.
partenza imbottigliato dove ho perso bei secondi, poi ritmo costante.,
a fianco di Emiliano, gara esemplare con un ritorno a sfavore di vento che però non mi ha impedito di mantenere il ritmo.

finale da crono, si torna a scendere sotto 1h19'...nonostante tanta bici, nuoto e l'assenza di una preparazione specifica.
1h18'56"
alla grandissima.
gara che da morale e fiducia; tanta voglia di riprendere e andare avanti a testa alta.

in tutto non posso che ringraziare Emiliano, il primo che ha creduto in me, affidandosi ai miei consigli sportivi e seguendoli meticolosamente.
migliorando di giorno in giorno, imparando a gestire la gara e soprattutto a rimanere sempre lucidi nel post-gara stesso.
la sua fducia è stata per me una carica ad andare avanti: GRAZIE EMI (CAMPIONE)

un applauso a Claudio, da 2 mesi entrato nella mia scuderia e oggi, dopo i bagordi natalizi ha stampato un bellissomo 1h29'12", abbassando il suo besto di ben 3'. come dire... l'impegno e le capacità pagano.

tra poco rientro a Roma, domani si lavora...bene dai, con una carica maggiore si continua un bellissimo ciclo sportivo e di amicizie

8 commenti:

theyogi ha detto...

io no, parto consapevole di essere una pippa.... :)) quindi è tutto grasso che cola!

GIAN CARLO ha detto...

Roma-Ostia 1h e 16 ???

MaxRunner ha detto...

E' vero all'inizio della gara pensiamo sempre di non essere all'altezza delle nostre aspettative, per fortuna poi scaldati i muscoli torna l'ottimismo.

kaiale ha detto...

Yogi,,,ma che dici sei una belva :)

Yanco...niente Roma-Ostia per me...però provo a fare bene 7giorni prima

Max, l'ottimismo ci deve accompagnare sempre, altrimenti è la fine

Albe che corre ha detto...

Ansia da prestazione? Forse in alcuni casi si!
..ma mai se ci arrivo preparato.

Diego ha detto...

Conosco tantissimi che sentono la gara....bisogna allenarsi anche in questo....per me allenamento o gara non cambia niente....

Vedo che sei già in grande condizione !

kaiale ha detto...

albe, questo è un mio grande limite che mi gareggiare molto con il freno tirato: la paura di non essere mai preparato a dovere ::(

Diego, la condizione non è perfettissima ma va più che bene. sono a inizio preparazione, con tanti km bici nelle gambe che si fanno sentire...sotto il profilo mentale devo lavorare molto

Anna LA MARATONETA ha detto...

MACCHè FRENO, ALE!!! FAI L'IRONMAN...MACCHè FRENO!!