tutti davanti alla tv...

e io?????
me ne vado in piscina.
ne approfitto di una serata tranquilla.
infatti credo che gran parte dell'Italia sia rimasta paralizzata davanti al televisore.
la partita, l'esordio al mondiale, la speranza di gioire e di vivere 90' della vita senza troppi pensieri, se va bene.
e si, perchè se le cose vanno male...tutto va male, ci si innervosisce e tutto prende una brutta piega.
sarà che la nazionale non mi ha mai entusiasmato; sarà che il calcio mi ha deluso molto e quasi nauseato; sarà che non sopporto neanchela visione del CT...
insomma tanti fattori che non mi fanno passare la serata a vedere la partita.
così, visto che a pranzo non sono riuscito ad andare in piscina, ne ho approfittato questa sera.
solo due persone in acqua: che figata.

questa mattina alla buonora un bell'allenamento di corsa: 14km con progressione nel finale.
questa sera invece lavoro di qualità, soglia in piscina: volume totale 3500m

Commenti

stoppre ha detto…
io la vedo differentemente, nel senso che il calcio un gioco, ma come tale, crea l'occasione per stare insieme davanti alla tv e, magari prima a cena, quindi non è la partita in se, ma è lo stare insieme.
se poi l'italia vince, meglio ancora, altrimenti sarà stata ugualente piacevole.
Marco Bucci ha detto…
Io invece tiravo ai ragazzi una lezione di Judo...
mjaVale ha detto…
20:40, anch'io mi sono allenata tra le strade completamente deserte della mia città! che goduria...
theyogi ha detto…
tanto usciamo al primo turno.... :P
nino ha detto…
in effetti in queste occasioni di persone in giro poche.
e riuscire a nuotare in una corsia tutta per te non è male.