martedì, maggio 04, 2010

ma può essere sport

prima il derby, ora la finale di coppa italia.
non ci si può credere.
e possibile che per una partita di calcio occorrano controlli a tappeto e presenza di forze dell'ordine pari a una guerriglia?!?!?
perchè si arriva a tal punto.

tramutare un evento sportivo in un disagio sociale, dove l'ultima cosa che conta sono prorpio i 90' di gioco.
la partita infatti si gioca prima.
durante la settimana polemiche e provocazioni verbali tra giornalisti e protagonisti.
il giorno della gara, la guerriglia.
il dopo partita sempre polemico, raramente si vedono giocatori che si abbracciano, anzi...
sempre c'è da ridire, con l'avversario o con l'arbitro.

perchè nel triathlon o nel podismo questo non accade?

la gara è gara, do sempre il massimo e voglio arrivare il meglio possibile, ma mai, ripeto, mai a discapito dell'avversario !!!!!!


a fine gara vedo sempre atleti pronti a scambiarsi complimenti, a partecipare assieme al pasta party.
è proprio questo il motivo che alla lunga mi ha fatto abbandonare il calcio ed amare questi sport minori.
spero solo che anche tra noi non arrivi la cattiva contaminazione.

oggi allenamento di corsa. un bel progressivo di 16km, approfittando di una tregua maltempo nel tardo pomeriggio.

7 commenti:

Marco "Zanger" ha detto...

Non ne sono sicuro ma temo che la discriminante siano i soldi che circolano che portano ad esasperare le squadre, le dirigenze, i giocatori e a cascata il pubblico...

Buone corse (oltre a tutto il resto!) :-)

theyogi ha detto...

la butto lì: perché non ci sono in ballo gli stessi soldi...?

GIAN CARLO ha detto...

In una città dove ci sono 30 radio private che parlano solo di calcio(roma e lazio) e dve se cammini per strada senti(ora che è estate) che dall'interno delle macchine tramite radio o da chi chiacchiera fuori dai bar o talvolta anche sui blog(come il mio) si parla solo di calcio guardato non ci dobbiamo stupire di nulla.
E' la cultura che va alimentata curata etc etc

kaiale ha detto...

beh...
i soldi indubbiamente contano ma....
che interessi hanno gli imbecilli a scatenare guerriglie, mi domando..
mica pecerpiranno soldi anche loro ?

kaiale ha detto...

janco..
ahimè...hai ragione:questioni dicultura.
ma ormai sembra che più andiamo avanti peggio è

Marco Bucci ha detto...

Gli antichi Romani distraevano il popolo con i cruenti spettacoli nelle varie arene, Colosseo in testa...
Nel Medioevo erano i tornei, le giostre i duelli ad appassionare e sviare l'attenzione del popolo...
Adesso c'e' questo che ci irretisce, (mi ci metto colpevolmente pure io anche se ho giocato veramente 2 anni in II categoria).
Il popolo ha bisogno di queste "finte guerre" per affermare il campanile e non pensare...
Ed il capopopolo di turno glielo da....

kaiale ha detto...

Marco....
che triste realtà però :(