everlong

Hello, I've waited here for you, everlong
Tonight, I throw myself into and out of the red, out of her head she sang

Come down and waste away with me, down with me
Slow how, you wanted it to be, I'm over my head, out of her head she sang
And I wonder when I sing along with you if everything could ever feel this real forever
If anything could ever be this good again

The only thing I'll ever ask of you
You've got to promise not to stop when I say when she sang

Breathe out, so I can breathe you in, hold you in
And now, I know you've always been out of your head, out of my head I sang
And I wonder when I sing along with you if everything could ever feel this real forever
If anything could ever be this good again

The only thing I'll ever ask of you
You've got to promise not to stop when I say when she sang

[Spoken]
Sometimes in life we wander aimlessly,
Searching for a purpose, searching for ourselves.
And yet, sometimes in life, we are so oblivious to the obvious
Because everything is right in front of us
And we're missing the point of living
We're missing the point of living

And I wonder if everything could ever feel this real forever
If anything could ever be this good again
The only thing I'll ever ask of you
You've got to promise not to stop when I say when


fine settimana piacevole,
volumi non eccessivi ma di buona qualità.
in settimana cercherò di non consumare troppe energie per non arrivare eccessivamente stanco alla gara di domenica: la maratona è una distanza che va sempre rispettata.
seppure per me sarà solo un semplice partecipare; un allenamento lungo e di qualità in compagnia di migliai di persone, di certo non voglio rischiare infortuni.

un weekend strano psicologicamente.
invertito l'ordine di allenamento.
sabato mattina non avevo molta voglia di uscire in bici così, dopo essermi alzato... mi sono rimesso a letto fino alle 9, poi scarpette e pantaloncini (c'era un bel solo e la temperatura era piacevole) sono uscito per fare i 18km come avevo programmato. all'interno ero intenzionatoa fare qualche km in progressione, per tenere vive e sveglie le gambe: 6km da 3'50" fino a 3'45", poi di nuovo tranquillo.
nel tardo pomeriggio in piscina, ho modificato il classico allenamento di sole braccia, visto che non ero troppo affaticato.
rimanendo sempre sul ritmo aerobico: 3600m

domenica mattina lungo in bici.
100km tondi tondi, i primi 70 in compagnia del Piastrella che ha poi optato per un bel combinato con 12km di corsa. io ho proseguito da solo fino a raggiungere cifra tonda. percorso vario, con molti saliscendi, non tenendo sempre la posizione crono: un bel giro allenante.

lunedi mattina piscina: lavoro aerobico con fase centrale su distanza di 400. volume finale 3400
pomeriggio corsa: classico allenamento del lunedi, non impegnativo; 12km fondo lento.

questa mattina sveglia presto ed alle 6:15 già ero in strada con la TT bike. 40km alternando i vari rapporti cercando di tenere a lungo la posizione aerodinamica

Commenti

the yogi ha detto…
bello poter scegliere, spesso lo diamo per scontato... ;)
kaiale ha detto…
vero Yogi....
almeno nel divertimento....speriamo di poter scegliere sempre :)
GIAN CARLO ha detto…
Domenica avrai poco da scegliere
kaiale ha detto…
ehehehehehe
Janco.... speriamo che non scoppio
Master Runners ha detto…
Sempre poco impegnato vedo!
Ci vediamo domenica mattina allora!

Toccare il fondo schiena del Blade dicono porti bene prima della maratona! :P
the yogi ha detto…
certo che per scoppiare te prima se ne dovranno sentire parecchi di botti....