kevlar

Cura 'e paure cu mille culure
poco te resta se niente sai fà
se 'o ffuoco abbrucia fa tutto cchiù scuro
chell che sient è 'a paura e passà

Quanta speranz s'arape 'a matina
quanno 'a matina s'arapre cu te
quanno nu juorn 'e culure n'è chino
tanta è 'a speranza ca porto cu me

Se overo nun me vuò lassà
passanno vienem 'a piglià
Se è 'o vero nun me vuò lassà
passanno vienem 'a piglià

Comme si bella cu ll'uocchie r''o mare
ll'uocchie s'affonnano a vote into 'e mie
cchiù passa 'o tiemp e cchiù veco luntano
saccio ca è 'o vero e nun dico bucie

Chell che sente nun tene cchiù nomme
chell che cerco e che trovo cu te
non va fujenno cò mare cò l'onne
vene s'appiccia e se ferma cu mme

'O scuro nun me fido 'e sta
passanno vienem 'a piglià
'O scuro nun me firo 'e sta
passanno vienem 'a piglià

Se è 'o vero nun me vuò lassà
passanno vienem 'a piglià
Se è 'o vero nun me vuò lassà
passanno vienem 'a piglià
passanno vienem 'a piglià
passanno vienem 'a piglià
passanno vienem 'a piglià



la prima canzone che ho sentito questa mattina, mentre mi recavo in metro a lavoro.
troppo bella...troppo...anche se un poco malinconica...mi ricorda un periodo non bello; soprattutto dopo che...Francesco mi ha detto il motivo per cui ha scritto questo testo!
e stasera, dopo la piscina, davanti lo specchio... la pella ha riportato alla luce qualcosa.
i disegni fatti in quel periodo..casualmente, però .. se mi fermo a pensare, troppe combinazioni.
l'anno in cui mollai tutto...
niente sport, si, decisi di prendermi un anno così, di divertimento.
terzo anno di università.
così iniziammo ogni sera allo Student's: Carlsberg in bottiglia da 66 e bigliardino, nocciolino e si faceva serata.
ora a distanza di anni dico che...il vero dievertmento non lo trovai in quel periodo.
non mi sentivo appagato. credevo che uscire sempre, birra e serate sempre, potessero darmi qualcosa di buono, stimoli giovani...dato che agli occhi di molti sembravo troppo serio e quadrato.
la verità è che quando sei abituato da piccolo allo sport, vita sana e regolare, vivere sempre il più corretamente possibile...non riesci a fare altrimenti.
così di nuovo sport, e che dire..si sto veramente bene.
quindi in un primo momento, Kevlar dei 24 grana mi ha meso malinconia, ma poi mi ha fatto pensare e guardare attorno; quello che ho, anche se poco, è davvero tanto.
non mi sento di certo arrivato, ma sono felice.
una grande pportunità sotto le mani, una passione sportiva che mi ha circondato di gente speciale...che dire..va BENE!!!!

allenamenti della giornata.
MATTINA: rulli, agilità: 1h pedalando ad alta rpm,.

POMERIGGIO: nuoto, lavoro aerobico:fase centrale 4x(2x100+4x50). tot 3200m

Commenti

Bellabigo ha detto…
Lo sport è insostituibile per la trnquillità e la serenità dell'animo! Bravo Ale!
GIAN CARLO ha detto…
Se ti sentivi arrivato... quando praticamente stai per iniziare..non era grave...eri già andato :-)
Michele ha detto…
Che tristessa, lavala via con una bella corsa