lunedì, settembre 15, 2008

a testa alta si riparte

è destino!
quest'anno porprio non sono riuscito a concludere una gara sulla distanza doppio olimpico.
peccato davvero, continuo ad affermare sempre che le lunghe distanze mi piacciono e stimolano molto..però QUALCOSINA non va.

ieri ero a Mergozzo per partecipare alla gara.
tempo da schifo...come Viverone.
sentivo freddo ed ero titubante nel partire.
poi mi sono preparato, messo la muta e via verso il lago; temperatura dell'acqua di 22°...si sta bene, fuori ce n'erano 16°: brrrrr!

sul punto di partire, briefing fatto....
tremo tutto e decido di non partire. troppa la paura di prendere freddo e star di nuovo male.
così mi riavvio verso la zona cambio; riprendo le mie cose e la bici e torno verso il camper.
neanche mi faccio la doccia, acqua tiepida e non mi andava.
vado al bar del camping; un bel tè caldo e ben coperto mi riavvio verso la zona di gara.
che dire, ieri sono stato spettatore.

anche se mille sono stati i pensieri ed i ripensamenti, le continue turbe emotive che mi dicevano,,, beh dai potevi partire; dai fai solo la frazione di corsa...
però ok.
è andata bene così.

cmq sia andata è stata una grande giornata, anzi tre grandi giornate trascorse con amici, in piacevole compagnia.

finalmente ho conosciuto di persona Ame..ho passato quasi tutta la gara con lui, che grande!!!!!
anche cicloandrea, ieri in veste di fotografo,
poi Alemello...
il Cerlo,Robu,Max che ahimè non stava troppo bene...
insomma non sempre le cose saltate sono negative.

quindi ora cambio di rotta.
come già detto la stagione triathlon finisce qui; ora penso alla maratona di Firenze.
però non mollo, bici e nuoto continuano, anzi..in bici mi sono ripromesso di uscire con freddo e pioggia, si inizia da oggi, devo vincere le mie paure.

intanto questa mattina, con tanta energia in corpo.
21km in 1h22'...a tuttaaaaaaaaa

2 commenti:

Robustelli Alessandro ha detto...

Mi ha fatto piacere conoscerti ieri a Mergozzo , mi spiace che tu non sia partito , comunque allenati in mutande questo inverno per adattarti al freddo !!!! Ci vediamo a Firenze .

AME ha detto...

bravo Ale hai usato la testa e preso una decisione intelligente perchè gareggiare senza il gusto di farlo soffrendo inutilmente per poi magari dover abbandonare anzitempo la gara.grazie per la stima....