sabato, luglio 05, 2008

Il combinato

Allenamento fondamental per un triathleta, elite o amotore che sia, è il combinato; ossia simulare la situazione in gara: il passaggio dal nuoto alla bici oppure dalla bici alla corsa.
personalmente quelli che preferisco fare, anche per motivi logistici ed organizativi, sono le simulazioni della T2.

dal primo anno ho cominciato ad allenare questo aspetto della gara, traendone grande benficio, al contrario della T1 dove, allenandomi poco, il migliaramento stanta ad arrivare.

questa mattina ore 7 assieme a Luca, un amico triatlheta aquilano tesserato con il team SBR3 di Firenze, abbiamo fatto un bel lavoro.

impegnativo, vista l'ora ed anche il caldo, ma molto costruttivo e sicuramente fruttifero.

menù del giorno:
3 volte: 20km bici+4km corsa

la prima serie di riscaldamento in bici e cosa in progressione
la seconda bici a ritmo gara e corsa tirata.
la terza, con prim 5-6km belli forti, il rimanente facile a sciogliere e corsa al medio, con finale lento.

unica pecca è che abbiamo sbagliato il conteggio km della corsa, quindi invece di fare 4km ne abbiamo fatti circa 5 ogni volta...beh fa nulla.

la seconda serie, nel percorso bici è stato veramente dura.
Luca, con una passato ciclistica, mi ha tirato il collo: prima una salita di 1,5km a ritmo alto 24-25km/h da panico per me..poi a seguire 2km di vallonato impegnativo.
al cambio le gambe ne hanno risentito, infatti in corsa non ero sciolto come al solito.
quando spendi molto in bici, ahimè ne risenti in corsa...però ottimo, soffrire per migliorare!!!!

totale di km compreso riscaldamento e defcaticameno: 75km bici + 15km corsa (qualcosaina in meno magari...però comunque tanta).

Nessun commento: