mercoledì, settembre 19, 2007

america anno zero

Di tutti i nemici della libertà, la guerra, forse, è quella che più deve essere temuta perchè iclude e incoraggia il gemre di ogni altro. Madre degli eserciti, la guerra stimola i debiti e le tasse, noti strumenti per condurre i molti sotto il dominio dei pochi. In guerra, inoltre, il potere discrezionale dell'esecutivo viene ampliato.
James Madison,
quarto presidente degli Stati Uniti

Questa frase, prefazione dell'ultimo libro della giornalista Lilli Gruber, sintetizza un poco quello che la guerra fa nascere.
non solo terrore e distruzione, ma anche avidità e incrementata smania di potere.

la lettura di qeusto libro è molto stimolante, come e forse più rispetto agli altri precedenti della giornalista.
legendo i primi capitoli si capisce come, l'america, il suo popolo, le gente ricca e povera, bianca e nera, dei vari quartieri, sia letteralmente divisa circa la carica del presidente Bush.

è quello che un poco sta succedendo in Italia, non esasperato come nel nuovo continente ma....

la gente inizia a fremere e mormorare, tasse, rincarodei prezzi al consumo.
insomma la vita non sta diventando delle più facili.
la sinistra che non riesce a rimanere unita, il silvio che attacca distruttivamente e aspetta al varco per riprendere il poter.
ma sopratutto e di..soprattutto, la comparsa nell'ulimo periodo sul fronte politico di Beppe Grillo...
ma dico io!!!!!!!!!!

come comico non si giudica, simpatico bravo..
però ora a mia vista pesante...non crede nei partiti e ne fonda uno?
dice di abbasare iprezzi alconsumo? quanto costa un biglietto per il suo spettacolo?

spero cambi mentalità nella gente, remare tutti insieme nella stessa direzione, non facciomo un vortice attorno al nostro stato...ne risentiremo tutti...

ALLENAMENTI:
martedi
- mattina: corsa 12km km su lungomare a ritmo lento



Nessun commento: