venerdì, aprile 04, 2014

3km dopo tanto

L'esito positivo dell'esame ecografico di ieri mi ha tirato  su di morale, anche se noto bene che il problema non è del tutto scomparso.
Infatti ancora sono presenti rigidità muscolari e contratture di compensazione dovute all'inattività o all'errato utilizzo dell'arto durante il periodo di infortunio.

Mi sono voluto però testare questa mattina.
Nulla di pretenzioso, ma semplicemente riprovare a correre dopo uno stop di 3 settimane.

Ho avuto altri leggeri infortuni articolari nel passato, tutti risolti nel giro di 2 settimane senza problemi. Ma un danno di tale entità non mi era mai capitato, così per non rischiare questa mattina mi sono recato sul lungomare con l'intento di fare solo 3-4km di corsa.

Sensazioni miste tra positive e negative.
Corro ok, ma a tratti sentivo la gamba bloccarsi a livello dell'anca e la muscolatura tirare.
Sintomo questo che il problema non è completamente superato.
Ossia...cicatrizzazione avvenuta, ma ora tocca rimettere in moto l'arto con molta calma e gradualità.

Appagato dei km corsi, sono tornato a casa.
Qui una seduta di circa 20' tra attività propriocettiva con la tavoletta e stretching.

Ancora qualche giorno di pazienza e tutto tornerà come prima, dopo tanta attesa vanificare il tutto ripartendo a spron battuto sarebbe una pazzia.

Si continua sempre con il nuoto e la bici.
Ristabiliti i livelli organici e di forza muscolare precedenti lo stop.
Piano piano tornerò a metter su km anche in bici....
Direzione Mallorca a questo punto...la stagione quindi verrà finalizzata solo ed esclusivamente a quell'obiettivo

giovedì, aprile 03, 2014

Ready to go

Ore 16 ecografia di controllo.
Come preventivato e previsto dal fisioterapista, la lesione è cicatrizzata: pronto per ripartire.

Da domani o sabato riprenderò a muovere con molta tranquillità i primi passi di corsa.
Sono passati 20 giorni.
Sarà dura riprendere, sarà dura rimettere in moto le gambe.
Sicuramente saranno presenti contratture e atteggiamenti sbagliati e contrastanti la corsa che purtroppo in questi giorni inevitabilmente si sono venuti a creare.

Progressività del carico.
Questo è uno dei principi fondamentali dell'allenamento.
Quindi come prima cosa dovrò riprendere la corsa con molta calma e a piccole  dosi. Introdurrò lavori propriocettivi e di rafforzamento della muscolatura. Andature ed esercizi per recuperare l'elasticità tendinea e sbloccare le articolazioni.
Almeno una settimana così, molto soft prima di provare ad aumentare leggermente il ritmo.

La strada per la stagione 2014 è a metà,  l'infortunio ha rallenta la progressività della programmazione, ma c'è sempre un lato positivo....molte energie fisiche e mentali immagazzinate.

Pronti a ripartire