sabato, marzo 30, 2013

Doppio Bici

Capita ed è giusto che sia così :)
Domani è Pasqua.
Festa e ricorrenza.
Per chi si allena non è sempre facile gestire il tutto, se poi devi macinare km in bici....l'impresa diventa davvero ardua.

Cosa fare?
Occore solo un poco di capacità di adattamento.
Fortunamente ne ho abbastanza, così anche per questa settimane l'allenamento più importante è stato fatto.

Capacità di adattamento e sacrificio dunque.
Complice anche il sorgere del sole presto, ho anticipato il lungo bici di oggi , in modo da correre daoman e non arrivare tardi al pranzo in famiglia :)

così alle 5:45 ero già pronto per uscire.
Il meteo non prometteva nuall di buono. previsioni davano pioggia.
Invece il cielo sembrava reggere...a tratti sole e neinte vento.
Temperatura già sui 13°.

Si parte.
Sono solo io in strada, è davvero molto presto.
Spingo sui pedali bene, la gamba c'è nonostante arriva a fine di una settimana importante dal punto di vista dei carichi e della qualità.

3h ben fatte... 110km e sono a casa alle 8:50...mentre inizia una leggera pioggerellina che ci accompagnerà fino alle 12 cirsa.
Perfetto, prima parte dell'allenamento portata a termine...spero che la seconda si possa concretizzare in strada e non indoor.

La fortuna mi assiste.
Alle 12:30 c'è il sole.
Torno a casa, mi cambio velocmente e già sono in strada....altri 60km e la seconda parte del lungo è andata

170km frazioniati cuasa necessità...meglio così mi dico poi...
in molti non sono potuti ucire al consueto orario causa pioggia, io....ho avuto fortuna ;)

ora pioggia.....
pazienza:
cappellino già pronto per la corsa di domani, correre bagnati non mi spaventa più di tanto.

Buona Pasqua a tutti

venerdì, marzo 29, 2013

Romolo superstar

Giovedì 28 marzo 2013.
Ore 20 partiamo dal negozio, direzione Montone per la cena di compleanno di Dimitri.
Serata tra amici, i soliti pochi ma buoni.
Già si prospettava una serata con argomenti sportivi...ok siamo monotoni, ma tra persone che amano e condividono le stesse passioni ci vuol poco a cadere nello scontato.

Non siamo i primi ad arrivare.
Le sorelle di Natascia con family sono li che preparano.
Tavola imbandita e fauci pronte all'azione.
Si attende ancora un poco. Tra qualche decina di minuti Vassili, fratello di Dimitri, arriverà assieme a Romolo, padre di Dimitri.

Ci siamo tutti, pronti partenza via.
Le presentazioni con Romolo sono molto veloci, non conosco personalmente la persona, ma al momento conta poco...si inizia a mangiare.

Tra un battuta ed una risata, tante chiacchiere e qualche bicchiere scopriamo la vera identità del giovane settantasettenne arzillo genitore.
77 anni, tecnologico, acculturato ma soprattutto simpatico ed amichevole.
Fenomeno e superstar.
Una persona capace di farci divertire e divertirsi.....una grande scoperta.
Fotto a gogo, aneddoti che ci racconta sulla sua attività di protesta, contro il degrado teramano, all'interno di un blog.
Cinema, musica, facebook e foto. Realizza persino un video con il suo smartphone (pensare che io ho ancora il telefonino old style)
Grazie Romolo per la compagnia :)

Sportivamente invece anche oggi un'altra bella giornata di carico.
corsa al mattino con 10km al medio, per un totale di 16km

a pranzo nuoto. 4000m con lavoro centrale in soglia e vo2max.

Beh...se il meteo regge si prevede una grande Pasqua sportiva

giovedì, marzo 28, 2013

Flipper run & party

Salto il mio consueto lungo in bici del mercoledì.
Ieri mattina in programma avevo la visita medico sportivo presso il centro di medicina dello sport di Teramo.

Ore 8:30 sono li, così riesco ad anticipare tutto ma non ad avere l'idoneità sportiva.
Bradicardia, battiti troppo bassi, troppo allenato...mettiamola come volete.
Fatto sta che anche dopo la prova sforzo il cuore più di tanto non saliva (grazie..nel 2013 ancora mi fate fare il saliscendi sul gradino?!?!?!?!? aggiornateviiiiiiiiii).
Cmq, 36bpm a riposo dicono loro che non vanno bene.
Vabbè, lo capiranno un giorno che non sono un calciatore e che mi alleno???!!!!!

Quindi tutto rinviato.
Giovedì mattina metterò l'ECO-Holter per monitorare il tutto e poi via all'idoneità: che stress.

beh ...poco male.
Alle 11:30 sono già in piscina ;)
oggi in programma una nuotata aerobica di 3500m. Andatura tranquilla.

Serata di sport con i compagni di squadra.
Prima una bella corsa di 15km assieme, con variazioni di ritmo nella fase centrale.
A seguire cena per festeggiare il compleanno di Di Gesso.
Serate che va per le lunghe ma è sempre un gran piacere essere in loro compagnia.

Risveglio ottimo oggi.
Tempo brutto. Nuvole e umidità. Per fortuna non piove.
Pronti via esco in bici.
Allenamento di 80km con dentro 2x30' a fondo medio in posizione crono.

Avrei dovuto bissare a pranzo ma, il meteo incerto e qualche goccia di pioggia mi hanno fatto optare per un pranzo casalingo...ogni tanto è davvero un piacere

martedì, marzo 26, 2013

Giornata piena

Sveglia presto per uscire in bici.
Alle 6 come sempre sono pronto, ma il cielo non promette nulla di buono.
Tentenno un poco sul da farsi e poi mi decido: esco
Temperatura non caldissima, però non c'è vento. Nuvole all'orizzonte ma parto per il mio allenamento al medio.
Presto presto tiro fuori 60km con dei lavori intensi e gratificanti.

Il tempo di rientrare in casa ed inizia a piovigginare: falso allarme però, l'acqua di ieri ci può bastare

Le precedenti giornate di sole facevano sperare nell'arrivo della bella stagione e nella ripresa della vitalità in città.
quest'ondata di maltempo invece ci ha fatto rintanare e reimpigrire nuovamente.
Poca gente in giro :(
Vabbè noi siamo li dentro le mura azzurre circondati da scarpe e mute da triathlon.
Passa il tempo,  tra un allenamento, una lettura e due chiacchiere.

Alle 12:30 sono in piscina per un lavoro aerobico.
4500m con qualche frammezzo di forza con pull e pale.
Il tempo di asciugare i capelli e far trovare i satelliti al Garmin che inizio il terzo allenamento della giornata.
10km in progressione fino alla soglia per chiudere il menu sportivo della giornata.

sensazioni buone oggi....
domani visita medico sportiva e ancora allenamenti

lunedì, marzo 25, 2013

MEZZA MARATONA DELL'ADRIATICO

Modalità triatleta di lunga distanza nel 2013.
Già detto e ribadito, ma ieri confermato per l'ennesima volta.

Mezza maratona dell'adriatico 2013.
Gara che si disputa qui vicino casa. Martinsicuro, 20km dalla mia abitazione: quest'anno per la prima volta decido di partecipare.

Come detto sopra modalità triatleta.
Poco interessa il tempo e la prestazione.
Vado alla ricerca della tenuta in corsa dopo allenamenti lunghi e duri in bici, a gestire meglio la falcata e cercare di andare costante o quantomeno in progressione.
Il tempo e la classifica non fanno parte degli obiettivi.
Numero e chip però sono presenti.

Inizio sabato.
Alle 6 di mattina già sono in strada con la bici per l'allenamento lungo...
bellissima giornata e 120km a buon ritmo portati a termine.
Alle 10:30 lavoro in palestra per dei test di valutazione funzionale, alle 16 in negozio....
ecco la giornata piena di sabato scorso che si conclude  con una corsa in progressione alle 20 ;)

Domenica mattina la sveglia è presto come sempre.
Macchina carica e mi dirigo verso casa del capitano Ezio.
Combinato bici+ mezza maratona.

Giornata nuvolosa ma non eccessivamente freddo.
Partiamo sprint in bici....buon ritmo in pianura per 45km.
cambio veloce e si parte pe la mezza maratona da fare a ritmo allenante e senza spingere.

Così va...gestisco bene le primo giro, nel secondo cerco una progressione e mi assesto intorno a 4'-4'03"km

bene bene

altra grande allenamento portato a termine.
Pronti per una nuova settimana di allenamenti che però saranno duri da incastrare causa maltempo

giovedì, marzo 21, 2013

TRIATHLONTIME

E' da qualche mese che ho intrapreso una collaborazione con il portale interattivo dedicato alla triplice disciplina.
I temi dei miei articoli riguardano prettamente l'ambito tecnico dell'allenamento e fisiologia del Triathlon.
Non mancano però altri amici che scrivono sull'alimentazione, integrazione.
Amici che raccontano le loro avventure, i loro allenamenti, ci suggeriscono consigli o semplicemente condividono la loro passione per la triplice disciplina.

Buona visione e lettura


http://www.triathlontime.com/

http://www.triathlontime.com/alleniamoci-insieme-consigli-e-tabellle/

Hard training

Arriva la primavera?????
Qui sembra ancora incerto il suo ingresso.
Temperature piacevoli e gradevoli. Già ho tirato fuori i pantaloncini corti per gli allenamenti (ormai già da qualche giorno).
Il sole ieri mattina mi ha accompagnato per tutto il giro in bici.
Un gran bel giro in bici oserei dire.
Il mercoledì mattina posso concedermi il lungo sul mezzo meccanico.
Sono partito presto. Alle 7 ero in strada con il sole in pieno splendore.
Zero vento, poco traffico.
Osservo i due computerini, da qualche giorno sembro un pilota della NASA per quanti aggeggi ho sul manubrio...anzi sulla guida dell'astronave oserei dire.
Inizio con i miei lavori in pianura.
Tanta salita.
Il sole in faccia mi da ragione di aver messo la crema protettiva viso che si usa d'estate (occorre curare anche la prima abbronzatura)
Soddisfatto e compensato.
4h40' circa, 150km messo in casa con un buon dislivello, un gran bel ritmo e tanti bei lavori.

Le gambe hanno risentito il lavoro.
Neanche la pizza in serata ha smaltito le tossine e le scorie accumulate.

Questa mattina il lavori di corsa poteva risultare compromesso.
Sveglio e pronto, mi sono detto: "andiamo, come va va".
Sebbene i ritmi non sono quelli del passato (come più volte detto quest'anno cerco di cambiare completamente regime).
Parto da casa con il riscaldamento e raggiungo la pista di atletica del paese.
Ha piovuto durante la notte. Tutto e bagnato.
Fa nulla...si va lo stesso
400-800-1200-1600-1200-800-400 tutto con recupero di 400m fl

ottimo allenamento portato a casa.

Si doppia a pranzo con la piscina: lavoro di forza.
Totale 4500....

Il lungo di ieri si è fatto ben sentire...ora c'è un bel venerdì di recupero prima di rituffarsi in un grande weekend di km e qualità

martedì, marzo 19, 2013

Festa del papà

Per smaltire le Zeppole di San Giuseppe tocca allenarsi.
Io ho anticipato, prima mi sono allenato e poi avrei dovuto mangiare le Zeppole ma...
non sono un'amante dei dolci così metà a pranzo è bastata, giusto per onorare la festa del papà.

Più che consumatore mi sono riscoperto produttore.
Fornaio o pasticciere per la precisione.
Sabato sera con mamma abbiamo avviato la produzione casalinga del dolce in questione.
Risultato non certo da pasticceria ma ci si può lavorare: come primo tentativo possiamo ritenerci soddisfatti. Occorre che mi prenda uno di quei telefonini all'ultima moda per poter postare direttamente le foto delle mi creazioni culinarie.

Auguri a tutti i Papà dunque, al mio soprattutto che mi sopporta da circa un anno e mezzo con quotidianità.
Per lui auguro una pronta ripresa della corsa. E' fermo a i box per un fastidio al ginocchio causato da un movimento strano al lavoro ed i recuperi si allungano un pochino, ma tornerà più forte di prima.

Allenamenti dunque.
Inizio un nuovo ciclo di carico. il combinato di domenica è stato recuperato molto bene, quindi il fisico può subire ancora.

Ieri giornata di recupero in bici...giro lungo a pranzo in zona aerobica, con il misuratore di potenza riesco a monitorare molto bene i carichi ed i benefici ci sono.

Questa mattina alle 6:30 corsa
fondo medio, totale 14km con 8km a fondo medio.

A pranzo in piscina per un lavoro misto
fase centrale 3x(400 alternato aerobico/soglia + 2x100soglia)
qualche serie con pull e pale, gambe ed ecco che 4800m sono portati a casa anche oggi ;)


domenica, marzo 17, 2013

Combi time

Domenica da rispettare.
Il meteo ci aiuta con il sole; temperature freddine al mattino ma piacevoli dalle 10 in poi.
Perfetto, abbiamo il tempo di raffreddare i bollenti spiriti in bici e riscaldarci ben benino in corsa.

Mentre molti sono impegnati in gare:
Maratona di Roma, Granfondo di ciclismo, cross di atletica....ecc.

Noi facciamo quello che è caratteristico nel nostro sport:
Combinato.

Siamo in 5 della squadra questa mattina.
Orario di partenza ore 8:15 sotto casa del capitano.
Punto strategico per raggiungere subito zone poco trafficate dove pedalare e tranquille per poter correre.

1h50'  di bici a buon ritmo, ho la possibilità di provare e collaudare l'srm....un giocattolo fantastico.
Tiro il gruppetto per gran parte dell'uscita, sotto le attente direttive del capitano che coordina la truppa.
Il freddo non si sente più e siamo pronti per correre.
Percorso misto asflato/sterrato.
Cerco di gestire le gambe e non partire forte.
Oltre che lavorare a livello organico e muscolare, quest'anno devo concentrarmi anche nel gestire la mente e gestire...avere pazienza, non mollare quando il ritmo scende, accettare la situazione.
Tutto questo però devo allenarlo.
Ci sto provando, ci sto lavorando..devo riuscirci!!!!!
solo così posso avere maggiori soddisfazioni e vedere ripagati i sacrifici che si fanno durante la preparazione.

Nel complesso davvero un ottimo allenamento.
60km bike+19km run


Bene....anche questa settimana è andata....
da domani si torna a caricare

sabato, marzo 16, 2013

Newton Gravitas






Arrivate ieri le nuove Nweton Gravitas.
Scarpa concessa dall'azienda in quanto atleta facente parte del Newton team Italia e rivenditore del marchio Newton.

Il primo paio in uso da fine agosto hanno percorso  più di 1200km ed ancora non hanno peros le loro proprietà ammortizzanti e reattive, classiche di questo modello classificato come a2 del peso di 260g circa.

Nuovo modello, colori differenti ma stesse tecnologie.
Scapra ideale per l'allenamento e le lunghe distanze.


Oggi la prima uscita ed inizia il conteggio dei km


venerdì, marzo 15, 2013

SRM powermeter

Mercoledì mattina è arrivato.
Ieri pomeriggio lo abbiamo montato con Angelo. Dopo qualche piccola complicazione siamo riusciti ad effettuare tutta la sistemazione.

Qualche numero e dato viene rilevato.

Oggi avrei voluto provarlo ma....pioggia e vento non lo permettono, con qualche probabilità lo testerò sui rulli.

Sperando nel meteo migliore, bisogna accontentarsi e saper attendere




mercoledì, marzo 13, 2013

Lungo infrasettimanale

Mercoledì.
Negozio chiuso al mattino e tempo per allenarmi in bici.
Ormai sono mesi che dedico una seconda uscita lunga infrasettimanale alla bici.

Al contrario di quanto faccio solitamente, questa mattina la mia intenzione era quella di fare un'uscita in gruppo nella prima parte dell'allenamento.
Alle 7 ero già in strada.
Incontro il gruppetto di ciclisti marchigiani, partiti alla buonora, sul lungomare.
Mi unisco a loro, già belli caldi da 40' di strada. Dopo 15' già affrontiamo la prima salita...sono ancora freddo ma fa nulla.
Subito buon ritmo, cuore che sale e gambe che rispondo.
Dopo esser riscesi verso la statale saliamo nuovamente verso Colonnella, salita pedalabile nel complesso con qualche strappetto che taglia le gambe.
Beh....poco più di 1h e già due salite gran ritmo affrontate.
Accompagno gli amici che rientrano alla volta di San Benedetto....inizia per loro la giornata lavorativa, e continuo il mio giro.

Altri lavori all'interno con lunghi tratti in posizione.
Giornata fantastica che però accenna a scurirsi di nuvole.
tot 100km per una allenamento.

Finisco presto il tutto, alle 10:30 sono già operativo e pronto per fare dei giri che non riesco a fare durante la settimana.

Torno a casa per pranzo, ogni tanto sono a casa per le 12:30 e trovo l'attesa.

E arrivato, speriamo bene

Ironman 70.3 Pescara 2013

Road to Pescara 2013 - 12.05.2012 Test del percorso bike dell'Ironman 70.3 Italy



 
Prossimo evento di Zona Cambio!
Non prendete appuntamenti per il 12 maggio.
Andiamo a provare il percorso bike dell'Ironman 70.3 Italy che si svolgerà a Pescara il prossimo 9 giugno.
Quindi, per chi vuole arrivare alla gara preparato, ma anche per chi vuole farsi un bel giro in bici in (buona) compagnia e beneficiando della presenza dei nostri tecnici ed esperti.
Stiamo prevedendo anche la possibilità, per chi volesse, di alloggiare la sera prima.
In ogni caso la partenza sarà alle 10 presso la Nave di Cascella (zona cambio), per permettere anche a chi volesse partire la stessa mattina da casa di partecipare all'evento.
Per le iscrizioni, come sempre gratuite, scriveteci sul nostro forum di Zona Cambio.


martedì, marzo 12, 2013

Sezione allenamenti

Ho deciso di inserire una nuova sezione nel blog.
ALLENAMENTI

accanto alla Home Page, in altro si nota la presenza di un'ulteriore pagina: "Allenamenti".
Qui inserirò nel dettaglio gli allenamenti svolti durante la giornata.
Non parlerò delle sensazioni, dei compagni, dei posti...di come è stato svolto l'allenamento.
Darò solo ed esclusivamente numeri....così ve li potete giocare al lotto :)


Chiedo però consiglio e lumi.
Non riesco a creare più post nella pagina allenamenti, ma posso solo fare aggiornamenti e mettere tutto nello stesso post.
Esiste un modo per creare una sorta di altra pagina tipo home page, dove posso inserire ogni settimana di allenamenti sotto forma di singolo post?

lunedì, marzo 11, 2013

Recovery Day

Venerdì-Sabato-Domenica
Tre giorni impegnativi e fondamentali in questa fase della preparazione.
Tanti km e ore di allenamento, molta la qualità che li ha composti, alta l'intensità.
Due bei combinati lunghi sabato e domenica.

Oggi però si recupera.
Recupero attivo. Preferisco fare un allenamento blando e breve piuttosto che rimane fermo.

Oggi prevedevo una sgambata in bici ma il meteo mi è venuto contro.
Proprio all'ora di pranzo il cielo si è coperto di nuvoloni neri che minacciavano pioggia.
La voglia di prendere acqua e rischiare era davvero poca, così nulla.
Rientro in casa, pranzo con i miei...cosa che non accade mai e relax.

In serata 1h20' di rulli con lavori di agilità e da domani si riparte a tutto gas

domenica, marzo 10, 2013

This is Ironman

Tre semplici parole che mi ripeto nei momenti di fatica, quando l'allenamento è lungo e sono solo;
quando inizia una salita e sono già a buon livello di km percorsi;
quando poso la bici e inizio a corre;
quando corro per le strade del paese e mi sento osservato;
quando chi mi osserva mentre corro, con la visiera IM, il body o il due pezzi da tri, dice...ma chi te la fa fare.

THIS IS IRONMAN
e mi piace tanto.
Il pensare all'allenamento lungo in bici o corsa, alla domenica che si suderà per 5-6h....
3 parole che mi danno forza e mi caricano.

Ancora non ne ho bisogno, le energie fisiche e mentali sono pronte e fresche, più in là le batterie inizieranno a consumarsi.


un bel weekend di km e qualità.

Iniziato ieri mattina:
combinato bici+corsa.
Sveglia molto presto e alle 5:15 sono già sui rulli....50' andanti con qualche tratto al medio.
Fortunatamente la temperatura calda già alle 6:15 mi ha permesso di correre con il pantaloncino corto, quindi ho saltato il cambio abbigliamento, solo una maglia a manica lunga, la visiera e via per i 24km di corsa con lavoro al medio nella fase centrale.

a pranzo si nuota.
lavoro di forza nella fase centrale per un totale di 4km


Questa mattina invece si pedala.
Splendida giornata di sole, temperata fantastica per allenarsi e pedalare.
Un po' di vento a rendere il tutto più complesso ma va bene così.
2 salite a ritmo soglia, tanto vallonato e tratti in posizione crono.
140km e rientrato a casa mi aspettano le scarpette.
Un cambio tranquillo e parto per i miei 6km di corsa in progressione.

step by step

THIS IS IRONMAN

venerdì, marzo 08, 2013

Doppio di qualità

Sono entrato in un'altra fase della preparazione.
O meglio, due settimane a cavallo tra la fase di preparazione generale e l'inizio della preparazione specifica.

Incremento costante dei volumi, si abbandona la Vo2max in corsa per fare spazio a lavori in soglia.
Salite e lavori al medio-soglia in bici; parallelamente incrementano i km nelle singole sedute e nei lunghi settimanali.
Nuoto, incremento del volume di soglia durante gli allenamenti di qualità; minori lavori di forza e qualche richiamo alla Vo2max.


Oggi in programma un duplice allenamento di qualità: in corsa ed in bici.
Alle 6:30 sono uscito di casa e mi sono diretto in pista.
4km risc
2000 rec 400
1600 rec 400
1200 rec 400
800 rec 200
400 rec 200
i 2000-1600-1200 a ritmo soglia;  gli 800 ed i 400 in v02max

totale 15km


A pranzo uscita in bici con allenamento di qualità.
fase centrale con 5'x5' in salita a ritmo soglia, recupero in discesa; a seguire lavoro di trasformazione al medio in pianura.
tot 78km

Ci si avvicina al weekend lungo

martedì, marzo 05, 2013

Il profilo di prestazione del Triatleta

Come tutti ben sappiamo, il Triathlon è uno sport appartenente alla classe degli sport di resistenza. Indipendentemente dalla distanza di gara presa in considerazione, che si vada dalla distanza Sprint fino alla distanza Ironman, il metabolismo aero-bico risulta essere il meccanismo energetico principal-mente coinvolto durante la pratica di tale sport.
Componente fondamentale per valutare la condizione aerobica ed effettuare previsioni circa le potenzialità in gara di un’atleta risulta essere senza dubbio la VO2max; tuttavia, valutazioni fisiologiche a carichi sub massimali devono essere ugualmente ritenute impor-tanti e fondamentali negli sport di resistenza..
Sebbene il Triathlon è e deve essere considerato a tutti gli effetti uno sport unico, e non la sommatoria di tre discipline distinte, poco la ricerca può fare per pa-ragonare un triatleta in senso stretto rispetto ad altre tipologie di atleti. Ciò che invece è possibile fare nel nostro caso, ossia nel caso dei triatleti, è quello di pa-ragonarci ad atleti delle singole discipline. Sia ben chiaro, tali paragoni non sono finalizzati a valutare se un triatleta è più forte di un nuotatore, di un ciclista o di un podista, bensì ciò l’obiettivo è quello di notare le differenze e quindi delineare delle linee guida per pro-grammare successivamente la periodizzazione e gli allenamenti di essa facente parte.
Di seguito proviamo a riportare alcuni confronti. Seb-bene studi e valori di riferimento considerati riguarda-no atleti di elite nelle varie discipline, il tutto ci può far capire quali sono le capacità importanti che un triat-leta deve avere ed allenare per meglio riuscire in gara.
Come abbiamo appena detto la VO2max è una componente fondamentale negli sport di resisten-za, tanto si può riscontrare che atleti di successo pre-sentano alti valori di tale componente pari quasi il dop-pio dell’atleta di livello amatoriale. Per valutare questa com-ponente fisiologica si utilizzano diverse metodologie, ma tutte hanno come comune indice di misura ml*Kg*min (ossia ml di ossigeno consumato per kg di peso corporeo al minuto, da parte del soggetto in questione.
Considerando la componente Vo2max si può affermare con certezza che il triatleta presenta dei valori simili o comun-que non notevolmente differenti rispetto nuotatori di mez-zofondo (distanza tra i 400-800m).
Nel caso del ciclismo, occorre partire dalla certezza che cicli-sti di alto livello presentano elevati valori di Vo2max rispetto gli specialisti delle prove a cronometro; setta situazione vie-ne riscontrata paragonando i ciclisti di corsa a tappe o in linea con triatleti di lunga distanza; Valori simili o comunque con differenze irrilevanti si riscontrano quando ad essere confrontati sono triatleti su distanza olimpica. Qui occorre considerare però un fattore importante che è quello della SCIA e condotta nel gruppo in gara. Di qui possiamo capire come nei triatleti su distanza olimpica si riscontrino elevati valori di Vo2max rispetto triatleti di lunga distanza.
Nella corsa torniamo a valori assoluti di Vo2max molto simili tra le due discipline. Infatti triatleti su distanza olimpica han-no caratteristiche di Vo2max simili a specialisti di gare corte (5-10km) così come triatleti Ironman hanno valori simili ai maratoneti (sebbene il margine di differenza tende ad esse-re maggiore in questo secondo caso).
Un altro valore importante da considerare nella fisiologia del triatleta e la Soglia Anaerobica.
La Soglia Anaerobica indica l’intensità di esercizio oltre la quale inizia ad accumularsi Acido Lattico, ossia ci indica una linea immaginaria di passaggio dal metabolismo aerobico al metabolismo anaerobico. Questo valore viene misurato in mmol/l.
Tale parametro fisiologico è più difficile da indagare parago-nando i triatleti e singoli specialisti, poiché entrano in gioco altre variabili quali la massa corporea ed il gesto tecnico.
Appunto per questa difficoltà di paragone, poco interesse di ricerca ha stimolato gli addetti ai lavori, infatti si hanno po-chi lavori di comparazione. Nonostante tutto possiamo dire che una grande differenza c’è tra i nuotatori ed i triatleti, in quanto nei nuotatori si riscontra una capacità maggiore di sviluppare velocità a parità di acido lattico accumulato. Nel ciclismo e nella corsa invece i valori sostanzialmente sono simili ed l’intensità di carico dove inizia ad accumularsi latta-to non differisce in maniera significativa. Una valida spiega-zione a tali similitudini (triatleti, ciclisti, podisti) e diversità (triatleti contro nuotatori) la possiamo trovare nelle diffe-rente composizione muscolari, ossia nelle tipologia di fibre muscolari che compongono i distretti anatomici coinvolti principalmente nelle singole discipline. A chiarimento di questo è da capire che le fibre muscolari che compongono la muscolatura degli arti inferiori nei triatleti, ciclisti e podi-sti, risulta essere dal punto di vista molecolare molto simile, con un elevate prevalenza delle Fibre Rosse (aerobiche). Nel nuoto invece la composizione muscolare nella parte supe-riore del corpo nel triatleta risulta essere maggiormente differente di rispetto i nuotatori, nei primi infatti possiamo notare una ridotta presenza di Fibre Bianche (anaerobiche) rispetto i nuotatori puri.
Si può capire dunque quanto sia importante capire bene cosa allenare, come allenarlo e in che periodo allenarlo, quando ci si trova di fronte ad una preparazione fisica mira-ta ad uno o più appuntamenti agonistici. Capire bene quali sono le capacità condizionali che caratterizzano il nostro sport, il perché stimolare maggiormente una capacità ri-spetto ad altra, perché effettuare determinate tipologie di lavori in periodi ben precisi della programmazione , sono passi fondamentali da fare per poter ottenere e raggiungere l’obiettivo prefissato.
Riassumendo il tutto possiamo dare alcune piccole conclu-sioni:
- La Vo2max è un parametro fondamentale nel tria-thlon per ottenere elevate prestazioni.
- I Triatleti che competono ad alto livello hanno ca-ratteristiche fisiologiche molto simili agli specialisti delle singole discipline.
Come possiamo sfruttare praticamente tutte queste nozioni teoriche?
La risposta non è semplice e sicuramente non può essere sintetizzata in poche righe o parole. Quello che però mi sen-to di dire è che per quanto riguarda l’allenamento della fra-zione sia di bici che di corsa, le metodiche utilizzate nelle singole discipline sono perfettamente adatte a migliorare le due singole frazioni nel triatleta, poiché come abbiamo visto dal punto di vista fisiologico sono molto simili.
Per quanto riguarda il nuoto invece, sarebbe opportuno differenziare la tipologia di allenamento e distinguerla da quella prettamente finalizzata al nuoto rispetto al triathlon, qui la motivazione fondamentale è data dalla diversità dal punto di vista della diversità fisiologica delle due discipline.

sabato, marzo 02, 2013

chi gareggia e chi si allena

Altra settimana che si avvia alla conclusione.
Tutto come nei programmi e secondo ordine rispettato.
Tutto tranne questa mattina.
Era previsto il lungo di corsa ma ho dovuto a malincuore rinunciare.
Alle 6 mi sono svegliato, pronto per il solito rituale con caffè prima di vestirmi e partire di corsa.
Sentivo e ho sentito molti rumori durante la notte: vento e pioggia. Ma non pensavo così.
Mi sono affacciato al balcone e l'acqua veniva giù a secchiate.
Ok...correre non sembra proprio il caso...mi rimetto a letto, lettura del libro che sto finendo e che ho finito (Educazione Siberiana....martedì andrò al cinema a vederlo).

Desisto dunque, meglio un allenamento saltato che un raffreddore un principio influenzale inaspettato.

Per questa settimana il lungo di corsa salta, pazienza, la strada e è lunga e di tempo per fare tanti tanti km ce n'è.
A pranzo piscina e in serata 12km collinari con il buio e la tranquillità.

Domani lungo di bici combinato con qualche km di corsa a seguire.

Molti gli amici e conoscenti impegnati alla Roma-Ostia....
in bocca al lupo a tutti i partecipanti...GOGOGOGOGO