lunedì, dicembre 31, 2012

conteggio 2012

Siamo a fine anno.
Con il doppio allenamento di recupero svolto oggi chiudo la lunga striscia di allenamenti del 2012.

Tanti km percorsi, energie consumate, sudore versaro, barrette mangiate e sali minerali bevuti.
Tanta fatica ad accompagnare momenti esaltati alternarsi a momenti dove vorresti mollare tutto e dire basta.

Alti e bassi che tutti noi abbiamo e continueremo ad avere.

La mente riaffora sempre alla maratona dell?Ironman di Zurigo....alla voglia di ritirarmi e mollare. Rivedo Emiliano che mi cammina a fianco e mi incita....

beh
poi si compensa con Varano...un gran finale.


Tante storie e tanto sport.
Tanto lavoro ed una nuova avventura.

tirando le somme do qualche numero

3 mezze maratona corsa
1 maratona

3 Ironman 70.3
1 Ironman


tanti km percorsi:
NUOTO:  540Km
BICI: 19550Km
CORSA: 2890km


ci siamo...manca poco.....
buon 2013 a tutti

domenica, dicembre 30, 2012

Una lunga domenica

30 dicembre. Manca poco alla fine dell'anno.
2013 che sta per arrivare, con buoni propositi ma nache con la consapevolezza che poco o nulla cambierà rispetto l'anno prima.
Non male personalmente. Di tutto quello che ho fatto, giusto o sbagliato, sono sempre stato convinto e soddisfatto. Con gli errori sono cresciuto, con le cose giuste mi sono rafforzato.
E' così...un dare avere che alle fine si spera sempre possa portare ad una crescita personale: nella vita, nel lavoro, nello sport.

Domenica oggi.
Giornata bellissima di sole. Temperatura leggermente in ribasso ma comunque alta rispetto le medie del periodo. Soprattutto il cielo limpido....di questi periodi non lo ricordo spesso: meglio così.

Ultima uscita lunga in bici del 2013....poi si riprederà a pedalare già da subito il 1° gennaio, meteo e sonno permettendo (dipende anche dall'orario che si farà domani sera).

Combinato lungo in programma.
Decido di allenarmi da solo oggi, di fare ritmo, far girare le gambe e far salire il cuore.
Esco alle 8:15 circa.
3h tonde tonde con all'interno 1h 40' a fondo medio frazionato tra ripetute di 20 e 25'.
LE gambe oggi girano e la velocità mi asseconda. In posizione crono riesco a spingere bene e mi sento appagato.
I tratti di vento non mi destabilizzano più di  tanto. Concentrato e attento pedalo 100km in 3h.
Tornato a casa mi cambio, non mi andava di correre con la divisa da bici.
Parto tranquillo...senza forzare e sento che le gambe sono un poco procate, i volumi settimaneli si fanno sentire. Gestisco bene i 6km chiusi in  meno di 25'.

Al pomeriggio, dopo il lavoro e dopo aver sfornato una bella pagnotta di pane con l'uvetta, sono pronto per uscire in corsa.
Sono le 17.
Le gambe fin dai primi km sono contratte come è normale che sia, in queste fasi e soprattutto dopo i primi allenamenti lunghi fatti a buon ritmo.
10km in 42'...contando la salita finale di 2km per tornare a casa sono molto soddisfatto.

Serata in arrivo...reintegrare le energie perse nelle 4h e più di allenamento.

step by step si va avanti verso il 2013

sabato, dicembre 29, 2012

i volumi crescono

Si riparte con il nuoto.
Pescisamente giovedi mattina, ripertura dela piscina di Giulianova rimasta chiusa da domenica 23 dicembre fino al 27...cusa festività natalizie gli allenamenti di nuoto sono stato costratto ad interromperli.

Sono nell prima settimana della seconda fase del periodo di preparazione di base.
Incremento i volumi e aumento la qualità.
Cerco di riprendere continuità con la corsa, cercando di mettere giorno dopo giorno qualche tassello in più sotto forma di km. Rispetto le passate stagioni le distanze percorse sono minori e il volume mensile, di conseguenza, risulta essere inferiore.
Approfittare dei due giorni di raltiva vacanza per pedalare ha un suo costo che, prima o dopo, va comunque sia pagato. Pagato non in termini drammatic io negativi, bensì  in termini energetici e temporali.
Due lunghi con atleti più allenati, in qeusta fase della stagione necessitano, per me personalmente, del tempo per essere digeriti o meglio, le fatiche che ne seguono vengono smaltite con maggiore difficoltà.

Le feste, le serate e  i bagordi....i periodi di vacanza richiamano questo e sicuramente non mi tiro indietro. Anche qui c'è un conto da pagare in termini di efficienza e lucidità sia  fisica che mentale.
Step by step si va avanti sapendo che sono all'inizio, la strada è lunga e non occorre bruciare le tappe.
Poche ambizioni nella mezza maratona che correò il 6 gennaio. Intenzione però di fare un ottimo allenamento, di  far girare le gambe e fare ritmo.

Allenamenti:
giovedi: Nuoto: 3600 con lavori di soglia all'interno...non male come rientro.

Venerdi: mattina corsa: lavoro di qualità con ripetute brevi in salita. tot 13km
             Pausa pranzo nuoto: lavoro aerobico/forza. tot 4000m
            subito dopo nuoto: bici 1h agile a far fgirare le gambe.

Sabato: mattina corsa: fondo medio...tot 12km
            Pranzo nuoto: aerobici/soglia. tot 4000m

giovedì, dicembre 27, 2012

FITRI, circolare gare 2013

FITri: Ecco tutte le novità contenute nella nuova Circolare gare stagione agonistica 2013. La logica sottostante è quella di avvicinarsi quanto piu' possibile ai modelli internazionali, sia per quanto riguarda le gare su distanza sprint e olimpica , sia per quanto riguarda le distanze lunghe.
Qui di seguito le principali novità introdotte rispetto all'anno agonistico 2012 :

- Circuito Duathlon : a differenza delle precedenti edizioni, in cui le prove erano concentrate nei mesi di marzo-aprile, il Circuito Duathlon 2013 coprirà tutta la stagione agonistica ed offrirà un ventaglio completo di distanze, dallo sprint al Classico, passando per una prova ibrida sulla distanza 5km-30km-5km. Tale struttura consentirà a chi fa del Duathlon la propria disciplina di riferimento ,di programmare una stagione completa e non unicamente due mesi di competizioni.

- Circuito No Draft : il circuito risponde all'esigenza del sempre piu' crescente numero di atleti dediti alle lunghe distanze nel panorama italiano e , non da ultimo , alla volontà di offrire un'ulteriore possibilità di confronto domestica per quelli atleti impegnati in prove Mondiali ed Europee di Categoria. Il circuito spazia dal Triathlon Olimpico al Duathlon Lungo, passando per due 70.3 .

- Campionati Italiani di Categoria : sempre in un'ottica di avvicinamento agli standard internazionali, di qualificazione dell'attività di Categoria e di creazione di occasioni di confronto su prove no draft anche su distanze classiche, tali Campionati prevederanno la frazione ciclistica senza scia e saranno prove completamente dedicate alle Categorie.

- Grand Prix : ancora in fase di definizione , segnerà un cambiamento di registro per le gare italiane, offrendo un livello organizzativo e agonistico elevato, un montepremi adeguato ed allettante anche per atleti stranieri, una possibilità di confronto per i migliori atleti delle categorie Giovani [ YB/Jun] con triathleti di assoluto valore.

- Campionato di Società : rispetto alle precedenti edizioni il Campionato di Società avrà un Montepremi collegato alla classifica finale, in modo da poter premiare, non solo in modo simbolico, tutte quelle società che fanno attività a 360°, investendo sia sull'attività giovanile che assoluta e presenziando con i propri atleti a prove di tutte le specialità.

Diversi ed importanti quindi i cambiamenti introdotti che rappresentano solo il primo passo di un processo di rinnovamento in pieno corso. 




Con particolare riguardo ai Circuiti ed alla gare che assegneranno i titoli italiani: RITORNO ALLE ORIGINI.

Primo pensiero che viene alla mente.....allenarsi a ......pedalare!!!!

mercoledì, dicembre 26, 2012

25-26 pedalando

Come consueta tradizione personale, sia io giorno di Natale che quello di Santo Stefano non mi sono sottratto al dovere ed ho onorato i giorni di festa allenandomi.

Due giorni in bici.
Quest'anno ho rotto la tradizione che mi vedeva di corsa il giorno di Natale.
Motivazione?
E' venuto meno il gruppo, la forza trainante che gli anni precedenti rendeva speciale questa mattinata.
Qualcosa si è evoluto ed è cambiato; in meglio o in peggio non saprei dirlo, fatto sta che il gruppo folto mattutino non c'è.
Vuoi per infortuni ed acciacchi vari, vuoi per cambi di status famigliari, vuoi per partenze e/o arrivi...vuoi perchè qualcuno preferisce la solitudine...quest'anno ho ben pensato di uscire in bici e pedalare verso il mio obiettivo.
Dopo tanto tempo ho avuto modo di riassaporare due uscite con una squadra di ciclismo: sia ieri che oggi.
Ho messo km nelle gambe e nel futuro, parlato, riso e scherzato ma soprattutto allenato.

Il tutto per aprire ieri il classico Natale in famiglia a cui rimango sempre e comunque molto/troppo affezionato.
Il pranzo con gli zii e parenti, la famiglia riunita tutto il giorno come capita solo quel giorno.
Un poco per tutti è così, si riassapora la tranquillità e la calma.
Tutto viene vissuto lentamente, siamo usciti di casa ieri che erano le 17:30.
Serata tranquilla in casa.
Insomma il perfetto giorno di riposo.

Oggi non da meno.
Allenamento un poco più tirato rispetto a ieri: qualche ciclista doveva smaltire gli eccessi consumati a tavola? :)

fatto sta che la compagnia buona, il meteo e le temperature favorevoli hanno reso sportivamente belli questi due giorni

Ieri 90km
Oggi 100km

da domani si torna in acqua

lunedì, dicembre 24, 2012

Buon Natale sportivo

Anche quest'anno è arrivato il Natale e così come arrivato volerà via.

Auguro un Buon Natale di cuore a tutti i blogger e lettori del Blog.



Naturalmente un Natale sportivo: domani ci si allena :)

domenica, dicembre 23, 2012

Corsa in montagna....bella mattinata in gruppo

Da Ascoli alla Madonna di Gimigliano di corsa.
Sosta presso la chiesa della Madonna.
Si allunga un poco il giro salendo ancora e poi già verso un rientro ondulato fino al centro di Ascoli Piceno.

Questa mattina, ore 9 si parte.

Mi avevano detto di quanto fosse sentita questa giornata, della ricorrenza ed usanza nel salire di corsa a portare un saluto alla Madonna.
Sinceramente non pensavo e credevo in una simile partecipazione.
Circa una 40ina di atleti si sono ritrovati nle centro di Ascoli per poi salire assieme e scambiarsi gli auguri.
Alcuni hanno fatto dietro-fronta al santuario, altri hanno continuato.

Noi della Flipper, un bel gruppettino, abbiamo optato per allungare un poco.
Ancora salita ed una salicescendi successivo per tornare alla base.
Buon ritmo, senza forzare.
Ottima giornata in compagnia.

26km tortuosi e allenanti portati a casa.

Ancora una bella mattina di sport in gruppo, con amici che non vedo spesso, ma che ho sempre e cmq piacere di rivedere e con i quali condividere qualcosa che va oltre il semplice allenamento o gara....


go Flipper go

giovedì, dicembre 20, 2012

sempre di corsa

A destra e a stinistra...fermandosi il minimo indispensabile.

Allenamenti, lavoro, feste :)
Un bel ritmo di vita che mi accompagna, mi gratifica e piace molto.

Con l'avvicinarsi del Natale c'è molto movimento in giro, sebbene meno (per quel che posso notare) rispetto gl ianni precedenti. E' come se il periodo festivo stia perdendo l'attesa e il vissuto che lo ha sempre caratterizzato.
Si può dare colpa alla crisi?
Non ne sono fortemente convinto, visto che gente gira, ristoranti, bar pizzerie son sempre li, con il loro clienti e il loro volume di affari. Ok, sarà sceso indubbiamente, ma per quanto posso notare  non troppo rispetto al passato.

Ciò che mi balena gli occhi invece è l'assenza di decorazioni ,luci ,festoni ed alberi addobbati.
Di anno in anno sembra volersi ridurre sempre di più all'ultimo. Circoscrive la festa Natale a 2 giorni, 25-26, poi rituffarsi verso il 31-1 e la befana??? beh quella ormai non la pensa più nessuno.
Già...non la pensa più nessuno o cmq sia gl isi da meno risalto: sarà un bene per i piccoli delle nuove generazioni, in quanti genitori mantengono ancora l'usanza del festeggiare la Befana.

Ricordo da piccolo.
8 Dicembre, falò al piazzale della chiesa, che a ruota dava il via per la gara tra noi bambini: il falò più grande, più bello...gettare miccette e raudi scoppiettanti. Si lavora tutto il pomeriggio per realizzarlo e il gioco svaniva in qualche decina di minuto ma sembrava un'eternità.
Da quel giorno iniziava la festa..un clima di circa un mese che finiva il 6 gennaio con il magone di rientrare ae scuola e di vedere tutto finito.

Mi sembra che tutto ciò non ci sia più.
Perchè, quale la possibile causa?
Si va sempre di fretta e si assapora troppo poco. Volere sempre di più e subito, non accontentarsi?
Boh...quando mi fermo a pensare non trovo mai soluzione.
Strano ma vero...quel clima che vedo perduto mi manca davvero tanto, troppo...
mi domando se mai ritornerà.

Allenamenti:
mercoledi: nuoto, lavoro di forza. tot 3200m
                 bici 1h15' facili andanti

giovedi: corsa. lavoro di qualitò con ripetute in salita su distanze brevi. tot 12km

martedì, dicembre 18, 2012

Easy day

Settimana di scarico che inzia oggi.
A concludere il primo ciclo di 3 settimana impegantive, sia in termini di volumi che di intensità, da oggi fino a lunedi prossimo ridurrò i volumi nel nuoto e nella bici, non in corsa dove ancora non ho preso continuità negli allenamenti e in vista della mezza maratona dei Magi che si correrà tre 3 settimane voglio cercare di limitare i danni.

Nuoto con volumi inferiori, anche se di poco, ed nitensità al minimo sindacale.
Bici punto a mantenere un valido quantitativo di volume, lavorando meno sulla qualità e recuparendo con sedute a ritmo aerobico.

in mattina presto sui rulli, causa meteo incerto, piccolo richiamo di forza.
Ancora ripatute a basse rpm con rapporto duro in pianura, ultima fase di potenza in pianura; dalla prossima si introducono salite in forza resistente e forza veloce.
4 serie da 5' a 60rpm con rapporto impegnativo, pe un totale di 1h.

A pranzo nuoto.
Un leggero fastidio al pettorale destro ed il reffreddore incombente mi hanno impedito di trovare le buone sensazioni dei giorni passati.
Alle fine ne è venuto fuori pur sempre un buon lavoro di 3400m ritmo aerobico di recupero

domenica, dicembre 16, 2012

Backery & sport

Ritorno alla via vecchia e grande passione in questo fine settimana: la massa.

Massa nel senso di impasto, forno, pizza, pane.....
il lavoro che ho svolto durante i periodi estivi e nei weekend ai tempi dell'università.
La pizzeria dei parenti dove lavoravo ogni weekend e tutto il periodo estivo per pagarmi l'università e farci uscire qualcosa per il divertimento e lo sport.

Sabato mattina dopo la consueta corsa di 12km, in progressione, ho incaricato i miei genitori di recarsi al ventro commerciale per acquistare la MACCHINA PER IL PANE.
Un oggetto che volevo da anni; mi è sempre piaciuto e la semplice idea di farmi del pane da, in casa...per fare coazione la mattina o dei panini da mangiare dopo l'allenament, mi entusiasma.

Acquistata e sperimentata già da subito.
Occorre riprendere la mano con le dosi e aguzzare l'ingegno per realizzare varie tipologie di prodotti  da forno per variare il solito pane bianco di comune uso.

Sebbene attendevo con ansia di provare l'aggeggio...nella pausa pranzo non ho rinunciao al consueto allenamento in piscina...un bel lavoretto di forza.

Poi dritto a casa per la prova.
Risultato non male per la ripresa, meglio ,...molto meglio il secondo tentativo.


Questa mattina lungo in bici.
Un clima strano: umidità e caldo: 12.5°.
Una belkla pedalata con qualche tratto al medi oper un totale di 120km, foratura a 1km da casa...rientro in garage, zona cambio e via di corsa per 6km tranquilli.

La domenica dedicata ai combinati già da adesso: abituare il corpo a capire che quest'anno tocca fare sul serio :).

Pomeriggio di lavoro....fortunatamente non c'è molto relax, tra negozio e atleti sono sempre impegnato (da domani però riprenderò a non essere reperibile il lunedi...giorno di riposo da tecnico).

Aperitivo alle 19:30.....beh, diciamo che dopo un pomeriggio al pc ci sta tutto e rientro in casa...relax, blog e più tardi letto....

intanto la macchina lavora....PLUMCAKE VEGANO in preparazione

venerdì, dicembre 14, 2012

Three is meglio che one

Frase di oggi che ho pubblicato su Twitter.

3 sono meglio di uno.
Un semplice slogan per sintetizzare la giornata sportiva di oggi, iniziata presto e finita nel primo pomeriggio...per quanto riguarda la parte pratica; in serta continuerà e finirà con una riunione societaria diretta a finalizzare alcuni obiettivi per il 2013...che pozza je bè (che possa andare bene).

All'alba come sempre. Ancora buio fuori, scendo i garage.Anticipo di qualche minuto l'uscita di casa di mia madre, pronta per recarsi al lavoro, son le 6:40.

Scendo in garage e sistemo la TT bike sul ciclomulino. Accendo il computer e collego il software per monitorare l'allenamento.
Sto per salire in sella ed ecco che sopraggiunge mia madre, coperta fino alla testa per non prender freddo. Passagio nel garage per poi uscire e prendere la macchina.
Mi guarda...io in pantaloncino corto e maglietta corta, senza parole tira dritta...so bene il suo pensiero: perchè non rimani a dormire tu che puoi?!?!?!?!

Inizio a mulinare le gambe e do inizio all'allenamento.
Lavoro impegnativo quello di oggi.
15'risc
3x15' a FM inserendo ogni 4minuto 1 minuto in soglia, recupero tra le serie è di 5'.
10'defaticamento.

Sono pronto per la doccia e la meritata colazione.


Si va al lavoro, la mattina è tranquilla e posso dedicarmi allo studio e al controllo degli allenamenti dei miei atleti...alle 12:30, anzi...qualche minuto prima sono fuori: direzione piscina.

Allenamento impegnativo anche qui
400risc
10x50 esercizi
fase centrale con 10x100in soglia+ 10x50 in soglia
richiamo di forza a seguire con pull&pale

e siamo pronti per il terzo round.
Mi asciugo velocemente, mi cambio e sono pronto per recarmi in palestra.
Pesi e ghisa per 40'-50', tenendo conto anche di un breve riscaldamento e defatiaamento.


Sport achirviato per oggi.
lavori duri e fruttiferi, il fisico accusa il colpo, siamo a fine settimana e con domenica-lunedi si chiuderà un altro ciclo di carico

giovedì, dicembre 13, 2012

running Hills training

brrrrrrrrr

temperature basse, gelate e freddo.
Anche qui a Giulianova è arrivato i ltanto temuto freddo.

Il risveglio mattutino alla solita ora, 6:30, mi lascia incantato nel vedere il giardino di casa bianco.
Ancora buio, ma già si intravede e si percepisce il freddo.
Casa calda ed u scire ad allenarsi non è semplice, occorre un periodo di adattamento.
Sembra neve ma non è. Brina e gelo. Il bianco del giardinon non è neva ma è ghiaccio.

Calma, caffè caldo e mi vesto.
Mi copro bene, non voglio prender freddo.
Esco di casa: strade ghiacchiate.
Macchine ricoperte di ghiaccio e i primi lavoratori in giro che cercano di sbrinare i vetri  e far scaldare i motori prima di partire.

It's time to go.
Parto da csa oggi.
Lavori di forza in salita, quindi quale percorso migliore di una partenza da casa in collina.

Un buon riscaldamento, insolita per me questa distanza: 6km, ma è necessario.
Sia il freddo e di conseguenza la tipologia di allenamento di oggi necessitano di essere ben caldi onde evitare infortuni.
Raggiungo il tratto in salita prescelto.
LAvoro di forza oggi, inzia il primo ciclo:
10x150m in salita, in circa 30" con recupero lento in discesa, circa 50"/1'.
Defaticamento finale e via in casa.

tot 12km circa

martedì, dicembre 11, 2012

riprendiamo ad allungare

Piano piano torno a correre e ricoprire maggiori distanze in allenamento.
Chiamarli veri e propri lunghi può suonare strano ora ma è così.

Sabato dopo tanto ho riallungato la distanza portando il kilometraggio a 16...senza forzare gestendo il passo e sfidando il meteo avverso nelle prime ore mattutine.

Domenica c'è stata una brusca variazione del tempo che mi ha impedito di pedalare in strada, ne ho approfittato per nuotare in piscina....non ricordo a quando risale l'ultima volta che sono entrato in vasca di domenica...strana sensazione ma pur sempre un buon allenamento.
per quanto riguarda la bici invece ho dovuto ripiegare indoor nel pomeriggio.
Dopo avver adobbato ben benino il giardino con luci e festoni per il Natale, mi sono sistemato nel freddo garage a mulianre al chiuso....nonstante le temperaure basse ho fatto una gran sudata.

lunedi di carico anche quello di ieri.
In prima mattinata un carosetta di 10km tranquilli.
A pranzo approfittando del bel tempo son uscito in bici per 60km con lavori di forza
A concludere la giornata l'allenamento serale in palestra....

Come inizio settimana non male.

Oggi solo swim:
3700m aerobici e fisico lasciato al recupero pronto per la giornata di domani

venerdì, dicembre 07, 2012

sotto con i lavori

Si avvicina il Natale e si comincia a respirazre un clima festivo.
Anche le temperature hanno raggiunto il loro reale valore, quello adattto e consono a questo periodo dell'anno.
E' dura da accettare; si fa fatica ad adattarsi al cambiamento. Troppo bello correre ed allenarsi ancora in pantaloncino corto. Niente guanti, ne cappello, scaldacollo solo in bici e niente copriscarpe.
Uscire dalla piscina con il giubbottino primaverile ancora aperto e non serrato fino al collo.
In palestra con pantaloncino, maglietta e sudate.

Ci si copre un pò di più. Iniziano i principi di raffreddori, colpi di tosse e fisico che sembra volersi indebolire.
La mattina è freddo ma si corre lo stesso.
E' nuvoloso, sembra voler piovere ma in bici si va, sperando di non prendere acqua.
In piscina...cambia poco se non che l'acqua è più calda del solito e si fatica a nuotare bene.

Ecco lo scenario che si vive in questo periodo, dura riadattarsi ma è così ogni anno.

Festoni, luci e musiche natalizie...dicembre passa così in attesa del nuovo anno e dei tanti buoni propositi.
In negozio TRIRUN-TREE...abbiamo allestito un alberell odi Natale con palle, luci e scarpe.

Ed intanto i lavori continuano, la costruzione della nuova stagione prosegue.

Qualità e incremento di quantità.

Mercoledi: mattina bici 70km agile
Giovedi: mattina corsa: interval training per un totale di 14km
               Pranzo Nuoto, lavoro aerobico. tot 3600
Venerdi: nuoto. lavori di forza con pull e palette. tot 3700m

martedì, dicembre 04, 2012

Unika - La Fiamma della Vita






Unika. La Fiamma della Vita, di E. J. Allibis, primo volume di una trilogia fantasy sugli Angeli per ragazzi, esce oggi per DeAgostini, la casa editrice di Graceling. Il libro è già stato venduto all’estero, in cinque paesi.
Dell’autore o dell’autrice non si sa nulla. La casa editrice, finora, non si è sbilanciata. Ma su Internet si è diffuso, comunque, un notevole interesse per questo lavoro, che va a inquadrarsi nel nuovo filone incentrato sugli Angeli, in modo, però, un po’ diverso. Si avvicina, infatti, quasi a un fantasy “classico”, più che a un urban fantasy a cui questo tipo di figura soprannaturale ci ha, recentemente, abituati.
La storia parte qui, nel nostro mondo, dove tre quindicenni vivono un’esistenza normale. Quando cominciano a capitare fatti inspiegabili e misteriosi e un professore di teologia spiega loro cosa sta succedendo, la loro vita cambierà per sempre; e questo perchè uno dei tre, anche se non ne è consapevole, è un Angelo. E un Angelo con un destino particoalre e importante.






A distanza di qualche anno ho iniziato la lettura di questo libro,
finalmente ho ritrovato il tempo e la calma per reimmergermi nella lettura finale prima di addormentarmi e soprattutto...mi sono deciso a comprare una nuova lampada da camera :)

lunedì, dicembre 03, 2012

Mental training

Rubo il termine ad una particola metodica di allenamento, l'allenamento mentale, importante soprattutto per gli sport di resistenza.

Nel mio caso non si tratta di un vero e proprio percorso di allenamento, bensì una semplice prova, seza e diretta.
Una prova che amo fare da qualche anno nel momento in cui inizia la reale preparazione verso un qualsiasi evento sulla lunga distanza e di lunga durata, per testare non tanto la condizione fisica quanto la condizione mentale.

Da qui poso capire se mentalmente sono già pronto a pianificare tutto, se ho la voglia di iniziare a far le cose seriamente e se l'obiettivo prefissato mi stimola.


Così ieri mattina alle 8 ero in strada.
Bici da crono sotto il culo e via.
Appuntamento prefissato con Ezio per fare qualche km assieme e poi via continuare da solo.
So bene che quando si esce con il capitano si pedala a buon ritmo e non si va a passeggio.
Perfetto per i miei intenti.
L'obiettivo della seduta è qualla di fare le prime due ore belle tirate in modo da svuotare le riserve energetiche e  faticare mentalmente, per poi finire il giro a ritmo di fondo lento-medio basso per attivare il metabolismo lipidico e capire se mentalmente sono pronto a tollerare varie ore di allenamento.

Così è andata.
4 ore circa di allenamento in totale, parte in compagnia del Capitano Ezio e di Tony, parte in solitaria.
130km circa, Test superato e voglia di iniziare seriamente.

Ora è arrivato il freddo ma non può intralciare il tutto, ci si copre e via verso nuovi allenamenti

sabato, dicembre 01, 2012

Ciclisti e triatleti...è tempo di TEST

Sono stati due giorni molto impegnativi e pieni quelli di ieri ed oggi.
Ci si avvia ad iniziare la preparazione del 2013 sportivo da parti di molti altleti, siano essi triatleti, podisti, ciclisti.
Ormai la mente inizia a vagare oltre.
Dopo aver fatto un bilancio della passata stagione; dopo aver analizato dove si è sbagliato, in cosa si è sbagliato, è tempo di pianificare il futuro e cercare di migliorare partendo dagli errori.

Ecco appunto, dopo un periodo di stacco completo dallo sport, variabile da 2 a 3 settimane, che ci si ritrova per affrontare un nuovo ciclo di preparazione.

Cosa fondamentale sono i TEST per capire il reale stao di forma dell'atleta, nella fase iniziale (verranno ripetuti anche più volte durante l'arco dell'anno).
Attraverso i TESTsi stabiliranno le andature e ritmi di allenamento, andremo a capire i punti su cui occorre lavorare e migliorare. Con essi si è in grado di comprendere che caratteristiche presente l'atleta esaminato e di conseguenza capire come impostare il personale allenamento.

Ieri ed oggi.
Ieri valutazione dei ciclisti.
Test MAP effettuato su ciclomulino, con l'obiettivo di valutare la soglia anaerobica in temrini di WATT e FC, capire la tipologia di ciclista che si ha di fronte e buttare giù le basi per la nuova stagione.

Oggi valutazione triatleti.
Due test: TEST di Mader per la bici, con lo scopo di valutare mediante il prelievo di acido lattico, in valori in termin di WATT e frequenza cardiaca quando la concentrazione di lattato nel sangue è a 3.8-4mmol. TEST conconi su tapis roulant per stabilire i range di allenamento sia in temrini di FC che in termin di Km/h (che per facilità di utilizzo verranno poi convertiti in min/km).


In tutto questo non sono mancati i miei allenamenti quotidiani.

Venerdi: mattina corsa. Lavoro di Vo2max con fase centrale 10x(1'Vo2max - 1' lento). tot 13km
Pranzo: nuoto con piccolo richiamo di soglia. tot 3700m
Sera: palestra, lavoro di forza resistente

Sabato: Rulli per circa 1h nella prima mattinata
In serata corsa di 12km rigenerante