domenica, settembre 30, 2012

lungo di rifinitura

Anche questo è fatto.
Ora siamo davvero al termine della preparazione per la stagione agonistica 2012.

Ultimo lunghetto di corsa, distanza non estremamente imprgnativa ma affrontata in maniera "arrogante", come direbbe l'amico Marco.

Ritrovo ore 7:!5 davanti casa di Emi; qualcosa però questa volta cambia.
La partenza la imposto io...subito a buon ritmo...domenica sarà così, quindi poche chiacchiere a tanti fatti.
Il primo km come al solito non può venire fuori veloce: 2 semafori, attraversamento dlle strada statale....insomma non siamo lanciati, vabbè tutte scuse varie.
Stacchiamo un bel 4'06"7km, Emiliano non ci crede e vorrebbe da subito rallentare.
Io mi metto a regime e dopo 3 km decido di auentare e calare sotto i 4"/km.
Velocità da crociera e costanza nel ritmo fino ale 16°km quando Emi ha un calo.
Non mollo inizialmente l'andatura ma poi vedo che gambe e fiato non ci sono a qual ritmo, quindi mollo la presa e lo faccio recuperare...ultimi 2km in tranquillità che fanno slaire un poco la media.

Nel compelsso ottimo allenamento.
Le gambe rispondono bene, il fisico ha recuperato e sembra aver ripreso i ritmi fiusti.
Nonstante gli sgarri alimentari e alcolici della settimana mi sento bene.

Per quanto riguarda in numeri:
20km in 1h20' 18".

Ci siamo...questa settimana per Emiliano sarà di recupero, fondamentale....
per quanto mi riguarda...che devo recuperare?
sono due settimane che ho mollato la presa e il fisico ne trova beneficio, quindi niente azzardi e niente stranezze.

Chiudiamo la stagone agonistica 2012 con la maratona di Verona senza obiettivi e pretese, semplicemente mettere la 7° medaglia sulla distanza al collo...


qualsiasi tempo sarà quando passerò la finish line

sabato, settembre 29, 2012

un giorno tranquillo

una serata passata come circa un anno fa.
Io ed Emiliano, come quando l'idea di lavorare assieme era solo un sogno, un pensiero.
Tante serate per rivederci a parlare.
Io tornavo da Roma e quale occasione migliore per mangiarsi una pizza e bresi una birra?

Ieri sera avevamo appuntamento con Gianluca, un amico ex-triatleta, l'idea era di farsi una serata assieme, parlare dello sporto visto da lui, da come lui lo viveva una decina di anni fa.
Condividere una serata con un amico che da quando abbiamo aperto il negozio ha ripreso a correre e divertirsi, che ha riassaporato il sapore del triathlon dai nostri racconti, che passa costantemente ogni giorno in negozio per un semplice saluto.

Così doveva essere ma boh....
ieri non c'è stato verso di rintracciarlo :(
Così abbandonata l'idea di uscita a tre, non ci siamo fatti scappare l'occasione di ripete il passato...
una cena a base di angus e fagioli messicani, il tutto innaffiato da una bionda birra, nel locale di un amico a San Benedetto del Tronto.

Di rientro poi tappa obbligata al Cult Cafè per partecipare ad una sorta di Oktober Fest che si terrà anche oggi....
anche li un'altra bionda fresca e sì fatta serata.

Tanto oggi si riposa, dall'allenamento ma non dal lavoro.
Niente corsa in mattinata.
Sveglia traquilla come non accadeva da molto, da tanto, forse da troppo.

A pranzo però decido di rilassarmi con qualche bracciata in piscina; niente di impegnativo e stressante, solo nuotate lunghe con qualche esercizietto a rompere la monotonia.


Mente libera e fisico in recupero, domani corro 20km  circa per mantenere gambe e cuore in vista di domenica....

Con questa settimana, dove gli allenaementi sono stati davvero pochi rispetto i soliti canoni, riesco ad apprezzare il relax e capisco il bisogno che avevo di staccare e rigenerarmi....
suvvià un ultimo scoglio prima di 3 settimane in piena libertà

venerdì, settembre 28, 2012

Verona Marathon??????

Che si fà?
Boh.....
staremo a vedere.
Come si dice: chi vivrà vedrà.

Situazione attuale non molto lucida ma complessa.
Domenica 7 ottobre ci sarà la martona di Verona. Come negozio siamo punto ufficiale di iscrzione; abbiamo organizzato un pullman con 26 persone tra atleti ed accompagnatori.
Naturalmente anche io sono iscritto.
Già dopo la gara di Zurigo a luglio ero titubante sul da farsi:
partecipo, non partecipo...boh.

Mi sono preso del tempo. Nel frattempo ho buttato giù qualche lungo e vari allenametni di qualità, il tutto finalizzato però alla gara di domenica scorsa dove ho dato veramente tutto.

Una settiama altalentante quindi.
Il desiderio di mollare mentalmente e allenarsi senza troppo impegno.
Anticipare di qualche giorno il periodo di off-season prima di ripartire con la nuova preparazione.

Capita di cambiare idea nei vari momenti della giornata. A tratti mi convinco di essere ai nastri di partenza, altre vole invece mi convinco di alzarmi domenica 7, fare una grande colazione e girare per Verona, vedere gli atleti e fare tante foto...

Andare andrò sicuramente, anche perchè mio padre, all'età di 59 anni farà il suo esordio in maratona: obbligo essere li al traguardo ad aspettarlo ;)


Le sensazioni in corsa, di questi due allenamenti fatti in settimana, sono buone.

Mercoledi mattina 14km fatti a buon ritmo, dop 1km tranquillo subito a regime con andature comprese tra 3'55"-4'/ per 12km, per poi finire con un altro km facile.

questa mattina invece lavoretto di qualità al  medio:
4km risc
6km a 3'45"-50"/km
3km defa


che dire....le gambe sembrano girare...l'allenamento c'è...
però anche la fatica accumulata a livello fisico e mentale fin da novembre si fa sentire.

Ancora qualche giorno di tempo e....

martedì, settembre 25, 2012

VaranoLake 70.3: la gara

5:45 suona la sveglia.
Siamo in tre in camera: Io, Emiliano e Vincenzo.
Ci vestiamo velocemente e scendiamo nella sala colazioni.
Iniziano ad arrivare i compagni di squadra ed altri atleti. Strano vedere delle facce distese...mi tornano in mente volti di 2 mesi fa a Zurigo, quando la tensione era altissima, i visi tirati e preoccupati. Tutto sembrava diverso, forse il fine stagione, forse la stanchezza accumulata da novembre....boh.

Decidiamo di recarci in zona cambio con le bici e lasciare la macchina in albergo.
Siamo circa 5km di distanza quindi non è poribitivo spostarsi in bici.
Arriviamo in zona cambio e siamo tra i primi.

Saluto velocemente i due amici ed entro in trance pre-gara.
Raggiungo la mia postazione numero sette.
Rivedo i solit volti amici: Marco infante, Luca De Paolis, Andrea D'Aquino (vincerà a mani basse), Michele Insalata, Marco Marini...il Capitano che ha il numero 2.

Sistemo la mia psotazione, noto Master e Janco...li vado a salutare e vicino c'è anche StefanoStrong...è stato un piacere vedersi ;)


Indosso la muta e via in acuqa per fare due bracciate...
foto di rito con la squadra prima della partenza



Siamo pronti.
Spunta e ci posizioniamo per la partenza.
Parto davanti....dentro di me mi dico....le gare di settembre sono sempre andate bene....oggi ci provo!
Booooom !!!!!
Si parte.

Da subito D'aquino prende il largo; dietro in 9-10 sgraniamo il gruppo e ci mettiamo a regime...a tratti tiro il gruppo, a tratti prendo fiato.
Siamo li.
Esco in 20'20", distanza che alla fine risulta essere circa 1500m
Mi dirigo in zona cambio; tranquillo tolgo muto, infilo casco, occhialini, numero e sono pronto per partire.

In bici...subito un bel rettilineo che mi prota a spingere, sono 13° mi hanno detto...inizio la rimonta e vedo a tiro alcuni atleti di livello superiore...provo atenere a 30-40m  fino al 30° km circa, poi capisco che quel ritmo mi portaerà a non finire la frazione bici...mi metto sulle mie e pago la permanenza nell'8° posizione...
tutta la frazione in bici fino all'80° km da solo, senza riferimenti...non è semplice. Il percorso di certo non mi aiuta: molto nervoso, continui saliscendi...mi dico forza Alessio non esagerare.
Negli ultimi 10km di rettilineo vengo superadato da Sansone....lo tengo a tiro..mi sfilo 20m ed entriamo in zona cambio assieme (mannaggia a me).

T2 veloce....e parto bello pimpante.
Qualcosa nella testa mi dici: PROVACI.
Si ok...ma non puoi provarci con lui, azzzz...corre come un treno...
parto forte, troppo...provo a tenre il suo passo.
Nel primo giro lo vedo li a 20-30m....corro bene, passo frequente ma la velocità è sostenuta..4'/km a volte anche sotto...
le gambe iniziano a cedere (beh...c'ho provato)...devo fermarmi a ristorare il fisico, litri e litri di acqua per abbassare la temperatura corporea. Sono costretto a varie soste ma non mollo...
All'ultimo giro di boa un cedimento forte...una sosta lunga...
sento che la parete addominale cede...è come se i muscoli si staccassero dalle costole.

No Ale..non puoi mollare, mancano 3km circa...cammino velocemente...mi fermo, riparto e stringo i denti....vedo la fine...accellero, l'adrenalina sale e la voglia di finire anche!!!!!
ci siamo...
è finish line

4h33'

8° assoluto e primo di categoria...

Anche questa è andata, sento la fatica addosso ma nel breve torna la lucidità.
Emozionato come non mai vengo intervistato prima da Daddo (speaker d'eccezzione) e poi da una tv locale....beh 2 interviste in 10' credo che capitano solo in serie A.
ahahahah

beh.....
la giornata non è ancora finita.
Doccia in albergo e via alle premiazioni.
Salire sul palco fa sempre piacere....quando oltre a te...altri 5 membri della tua squadra gustano il podio la gioia è ancora più grande.

Sono le 18...ci rimettiamo in strada...alle 21 ci aspetta una bella pizza bagnata da tanta tanta birra


lunedì, settembre 24, 2012

VaranoLake 70.3 - il pregara

sabato mattina ore 7:30.
Squilla il cellulare: è Emiliano, sotto casa, è venuto a prendere me e Vincezo, si parte per Foce di Varano.
Appuntamento in autogrill con il gruppo Flipper.
Un viaggio tranquillo, scorrevole e senza alcun intoppo.
Con la dovuta calma e attesa per qualche ritardino alle 12 siamo in albergo.
Una struttra fantastica.
Litorale, sole....relax.
Optiamo per rinviare il ritiro pettorali nel tardo pomeriggio.
Ben pensiamo di sdraiarci in piscina a bordo vasca. Un sole limpido ci tiene compagnia.
Io ed il capitano Ezio optiamo per fare qualche bracciata in mare prima di pranzo.

Mare  calmo, calma assoluta e nessuno in riva, tantomeno in acqua.
20' soft, per sgranchirci dal viaggio.

Pranzo a bordo piscina in gruppo, relax e ritocco alla tintarella estiva.

Alle 17 ci dirigiamo al campo gara.
Ritiriamo i pacchi gara, incontro qualche amico triatleta, ne vedo altri impegnati nella gara su distanza sprint del sabato pomeriggio.


Di breve durata la permanenza al quartier generale.
Subito facciamo rientro in albergo per prendere le donzelle e dirigerci verso Peschici per fare una passeggiata rilassante nel paesino.

Prima volta per me da quelle parti.
Noto un'atmosfera calma, tranquilla...reduce da una grande estate ricca di feste e turismo.

Passeggiamo per i vicoletti, tante le foto di gruppo che ritraggono allo stesso tempo scorci paesaggistici emozionanti per bellezza.
Tutto però dura poco, siamo qui per gareggiare e dobbiamo tornare in albergo: la cena ci aspetta.

Classica cena pre-gara:riso e petto di pollo, verdure, caffè.

In pochi ne approfittiamo del lungomare per fare una passeggiata prima di rintarnarci nelle stanze.

In camera l'atmosfera ancora è tranquilla e distesa.
Sistemiamo il materiale per il giorno dopo, prepariamo le bici, zaini e tutto l'occorrente....
tutto è stato fattom tutto è pronto, possiamo coricarci....tra poco saranno le 6 e toccherà alzarci per fare colazione

mercoledì, settembre 19, 2012

rifinitura pre-varano

Lunedi recupero dopo la bella mazzata allenante di domenica.
Ieri un doppio lavoro di qualità.
Al mattino presto in bici, pochikm, ma molto intensi. in 40km di distanza ho inserito 2x25' tra il fv e la soglia, il tutto ad alte rpm (95-100).
Grambe che giravano bene e contakilometri che schizzava su. Cuore elastico e reattivo.

A pranzo in piscina.
Lavoro intervallato di soglia/aerobico.
Fase centrale una scaletta a scendere: 400-300-200-100, dove i 400,200 e 100 fatti in soglia, mentre i 300 intervallati 50 soglia-50 aerobico. per finire 500 pull cercando di curare lo sviolamento.

Questa mattina l'ultimo lavoretto, quello di corsa.
dopo un bel riscaldamento 10x(300 a 3'30" - rec 200 a 4'10")
gambe imballate nelle fasi iniziali poi via via sempre meglio.

Nel frattempo è variata nuovamente la location che ci ospetierà sabato sera in terra pugliese.
Alloggeremo a circa 4km dalla gara, no problem, non male ;)

si opterà per partire sabato mattina alle 8, in modo da essere li per metà mattina, rilassarci, goderci un poco il mare e ritirare i pacchi gara con tutta calma nel tardo pomeriggio.
Per una volte cercheremo di unire il piacere al dovere ;)

lunedì, settembre 17, 2012

Combinato Pre-Varano

Con l'allenamento di ieri posso mconsiderare chiusa la preparazione in vista del Triathlon 70.3 di Varano che si terrà domenica prossima.

Ultima settimana di allenamenti duri e lunghi per quanto riguarda la stagione di triathlon, poi mi prenderò una valida pausa per poi ripartire con la preparazione verso il 2013.
Sì..occorre tante testa, volontà e spirito di sacrificio per cercare di fare meglio, di migliorasi e raggiungere altri obiettivi.

Ieri mattina in compagnia del capitano Ezio ho svolto l'ultimo lavoro combinato: corsa+bici.
Partenza comoda alla 8.
La distanza da percorrere non era molta, quindi inutile anticipare troppo e prendere freddo, soprattutto in vista degli ultimi cambi atmosferici.

Ore 8 pronti sotto casa sua a Pagliare del Tronto.
Partiamo in due, successivamente prenderemo per strada qualche altro componente Flipper.
Come detto: pochi km ma ad alta intensità!!!!
Partiamo subito forte.
Pianura e serie di rotonde mentre incociamo gli altri compagni di squadra.
Testa bassae e pedalare, media orarie elevate...qualche su è giù in falsopiano in rigorosa posizione crono, tutti a distanza di 10 l'uno dall'altro....
attacchiamo la prima salita con una media oraria di 37.5km/h.
Saliamo controllati, senza strappare e forzare troppo.
Qualche saliscende afforntato a buon ritmo.
Discesa con cautela senza nulla rischiare e chiudiamo i nostri 75km con una media finale di 36km/h.

Sistemiamo le bici, cambio di scare e si parte per la corsa.
Siamo solamente io ed Ezio.corsa lungo la cilabile semideserta, posti riparati dal traffico e smog, in solitudine.
Anche qui, in questa frazione partiamo subito con un buon ritmo.
Corro sciolto, passi brevi e frequenti.
Le gambe girano...speriamo regga così anche fino a domenica.
15km alla media di 4'04"/km.

Buone sensazioni ed ora una settimana di tempo per smaltire le fatiche e raccogliere tutte le energie...
Che testa e fisico mi assitano

sabato, settembre 15, 2012

NEWTON day

Sabato 15 settembre 2012.
Presentazione ufficiale della collezione NEWTON running all'interno del negozio TRIRUN di Giulianova.

Ho creduto da subito in questa tipologia di scarpa.
La loro idea innovativa di richiamare e di ricercare la corsa naturale.
Sono stato abbagliato da queste scarpe edendole ai piedi dei più forti Ironman che corrono nella gara delle Hawaii.
Ho ammirato la bellezza estetica.
Ho studiato la loro tecnologia.
Ho provato direttemente il prodotto.

Mi sono lascaito convincere.
Scarpa leggera e confortevole, reattiva e perfromante.
Scarpa che ti porta a correre in spinta, ad effettuare il vero gesto atletico della corsa.

L'idea di proporla nel nostro negozio era nell'aria.
A fine agosto la scetla definitiva, in pochi giorni la consulenza con l'agente di zona.
Di qui l'idea di realizzare una giornata intera dedicata alla prova di qeusta calzatura.

Così è nato il NEWTON day.
Giorno in cui il cliente ha avuto la possibilità di provare, calzare e correre con questa nuova scarpa.

In tutta la giornata di oggi abbiamo messo a disposizione del cliente l'intera collezione.
Tutti hanno avuto la possibilità di provarle direttamente ai loro piedi, di correrci per qualche minuto in strada e di rendersi conto del prodotto e poderare la loro scelta.

Esito positivo.
Molti partecipanti all'evento.
Molti interessati e curiosi di provare il prodotto.
Molti si sono lasciati convincere e hanno ceduto all'acquisto, altri ci penseranno, altri ancora rimarranno con la loro solita e affezionata calzatura.

Per noi una giornata di sport condivisa con chi amala corsa come noi.

Grazie a tutti coloro che hanno preso parte alla giornata.
Grazie davvero di cuore da TRIRUN


mercoledì, settembre 12, 2012

lungo bike

Continuo a metter su km, cerco di recuperare quelli persi nelle scorse settimane.
Insomma non sto fermoa  guardare.

Domani è prevista un perturbazione passeggera, dicono che pioverà solo nella mattinata, dopo di che tornerà nuovamente il sole ed il bel tempo, con temperature leggermente ridotte.

Ieri sera temevo che le previsioni potessero sbagliare e che la pioggi fosse arrivata questa mattina.
Fortunatemante così non è stato.

Mercoledi giorno di chiusura del negozio.
Così decido di non uscire prestissimo in bici, di starmene un poco tranquillo. In fin dei conti devo fare 90km e non starò fuori 4-5h come qualche mese fa.

Qui alle 8 decido di partire.
Decido di far eun bel giro. 2-3 salite da fare a ritmo medio con finale in soglia; spingere in posizione crono nei tratti in èianura sui faslcopiani.

Esco di casa, direzione Pineto, per poi affrontare la prima salita: Mutignano.
Leggera fasi di recupero in discesa ed attacco la seconda salita che mi porterà verso Atri.
Arrivo al paese e di nuovo in discesa verso la Pianura Vomano;
 da qui altra salita, più breve verso Notaresco.
Qualche km ondulato fino asvalicare totalmente e ritrovarmi a Mosciano Stazione.
Di qui altra salitella verso il paese fino a scollinare verso la bonifica del Tronto.
Pianura e posizione crono per il rientro verso casa.

90km in meno di 3h. 1100m dislivello
Allenamento portato a casa e gambe che risentono anche del lavoro in pista effettuato ieri.

martedì, settembre 11, 2012

sempre noi

Passata la gara test di domenica.
Giornata positiva con tanti spunti per capire e ragione sullo stato attuale di forma e su cosa invece non gira per il meglio.

Non c'è assolutamenta da ricriminare nulla, nel periodo estivo è mancata la qualità negli allenamenti di nuoto, per cui la freschezza e il ritmo gara non ci sono.
Ne ero ben cosciente e purtroppo cn 2 settimane non si può rimediare.
Un agosto in cui ho nuotato esclusivamente in mare, senza riferimenti cronometrici e senza lavori specifici.
Ma va bene così...la stagione è stata davvero lungo, con qualche alto e basso e la consapevolezza che siamo a pochi passi daòò'ottimizzare tutto e raccogliere i frutti di tanto lavoro.


Per smaltire la gara di domenica ieri una bella pedalata tranquilla a cuore basso e gambe agili.
45km in totale senza alcuna asperità e controllando costantemente cuore e sensazioni muscolari.

Questa mattina un risveglio non ottimale, un leggero mal di pancia ha perturbato il risveglio, facendomi tentennare nell'andare ad allenarmi.

In pista anche oggi, stesso discorso delle settimana scorsa....venerdi ci sarà il matrimonio di Tony per cui sabato mattina sarà dura allenarsi a ritmi impegantivi e soprattutto fare allenamenti importanti.
Poi durante tutt la giornata di sabato non ci satà possibilità di sfruttare pausa pranzo o pre-cena...vi sto che con la prova scarpe Newton saremo impegnati in negozio dalla mattina fino a sera.

Solita compagnia di Emiliano, altro lavoro di qualità mirante a sviluppare la potenza aerobica finalizzata alle lunghe distanze.
Consueto riscaldamento fuori pista e poi si parte:
2x(2km rec 2' + 2x1km rec 1'30")
400m fl
2km fm

I 2km girati a 7'16-18"; mentre le ripetute di 1km firate a 3'36-7".
Il tutto senza troppi strappi e andature forzate muscolarmente...
siamo sulla buona strada a livello organico; manca la reattività muscolare ma è normale che sia così vista la lunga stagione e soprattutto vita la preparazione verso le gare di lunga distanza.

Apranzo in piscina;
lavoro facile di forza per non stravolgere e sollecitare troppo la muscoaltura degli arti inferiori
3200m totali


domenica, settembre 09, 2012

Triathlon San Benedetto

FLIPPER A TUTTA!!!!!!


Questa è la frase giusta per incorniciare e commentare la giornata di oggi.

San Bendetto del Tronto.
ora 8 ritrovo, ore 8:30 partenza della gara di triathlon su distanza olimpica organizzata dalla Porto 85.
Una gara no rank, senza ausili federali, alla buona diciamo.

Siamo circa in 40.
Molti sono agguerriti, altri timorosi, alcuni rilassati. Tutti però pronti a godersi una bella giornata di sport assieme.
Il mare ed il sole sono dalla nostra parte.

1500m a nuoto che poi risulteranno essere di più.
Parto e cerco di farmi largo.
siamo in un gruppetto di 4-5....non riesco però a tenere...mah...quest'anno il nuoto non va molto...boh..speriamo di lavorare bene per l'anno prossimo.

Esco 4° dall'acqua.
E' una gara si ma pur sempre amichevole. Così in zona cambio me la prendo comoda...
perdo tempo prezioso ma fa nulla.

Salgo in bici e via su lungomare trafficato. passo tranquillo senza rischiare.
Inizio il tratto interno, strade non segnalate e non conoscendo la zona sbaglio ad un incrocio, fortunatamente c'è un pulmino della gar ache mi riposta sulla retta via.
Spingo ,...sebbene sono senza bici da crono. Intravedo i primi e nel frattempo giunge un gruppo di 3 persone con dentro il Capitano e Tony.
Formiamo un bel trenino e rientriamo sui prmi.
Giro di boa e si va in discesa.
Un conti scatto e controscatto...cercando di fare gioco di squadra con i compagn della Flipper.

Alla fine entriamo in zona cambio un poco disparati....
parto 4° dalla corsa e vedo i 3 compagni di squadra a 200m...
le gambe oggi girano bene...davvero bene....in 1km colmo il divario e posso allungare.

Riprendo il trio e deciso, come detto prima della partenza, di stare con loro: gara di gruppo.
Così è stato fino alla fine.
Ritmo tranquillo e costante...neinte affano e gambe che sembrano non accusare il lungo a piedi di venerdi ed il doppio allenamento (corsa al mattino e lungo in bici a pranzo) di ieri.

Tagliamo il traguardo lasciando la vittoria al neopapà Di Geso.
A seguire in triplice Io, Capitano e Ciavatta.

Aspettiamo l'arrivo del Pres e vice Pres...entrambi oggi in grande spolvero ;)

E' i ltmepo di rilassarsi.
Doccia e merita birra finale.

Mattinata perfetta quella di oggi, con una squadra protagonista e un gruppo di amici eccezzionale.

venerdì, settembre 07, 2012

ancora km

......
mercoledi-giovedi e venerdi.
Qualche lavoro specifico, non tanti km, ma cmq sempre degli ottimi lavori di qualità.


Mercoledi bici...
tempo incerto ed a tratti pioggia.
Sarei dovuto uscire in strada, ma la voglia di rischiare era davvero poca. Cos'ìinddor su cicloulino. 2h con lavori di forza e 20' al medio nella fase finale. Gambe dolenti e lavoro che ha sortito i suoi effetti.....senza tregua due ore effettive :)

GIOVEDI: nuoto allenamento di qualità in piscina.
Dopo circa due mesi torno a fare un bel lavoro di qualità, a lavorare in soglia.
Fase centrale 10x100 in soglia rec 15" poi lavoro di braccia per un totale di3500m.
Ritmi che non sono perfettamente come quelli di qualche mese fa ma è normale, ora devo cercare di togliere un poco di ruggine in queste due settimane in vista della gara di Varano.

VENERDI: corsa.
Oggi abbiamo anticipato il lungo in programma domani mattina.
Si...domani amttina dopo la festa di stasera non sarebbe stata la stessa cosa.
Così stesso percorso, stessi protagonisti, bella giornata di sole e temperatura gradevole.
30km in 2h01'....ben ben bene.

 A pranzo nuoto per defaticate.
Braccia e gambe leggero per un totale di 2600.

per oggi può andare...domani prima una corsetta leggera al mattino poi a pranzo un giro in bici sperando di tirar fuori un 80-90km....staremo a vedere.

Domenica sarò al via di una gara di triathlon organizzata in famiglia a San Bendetto del tronto.
Sarà una buona occasione per allenarsi e testare la condizione.


Questa sera.....
come anticpato....FESTA!!!!!!
Oggi è il compelanno del socio Emiliano...
per lui 40 anni

auguroniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

martedì, settembre 04, 2012

potenza aerobica e Newton

Anticipiamio ad oggi l'allenaemtno di qualità. Settimane impegnative dal punto di vista sportivo ma anche dal punto di vista sociale e goliardico. Si prospettano 2 venerdi infuocati di feste e cene. Venerdi 7 sarà il 40esimo compleanno del socio Emi. Quindi grande cena in casa e si tirerà fino a tardi. Mangiare e bere non mancheranno e e in questi casi no ci si può tirare indietro. Venerdi 14 invece ci sarà il martimonio del compagnio di squadra Tony. Anche qui grande festa, grande serata e sicuramente i postumi si faranno sentire i giorni successivi. Di conseguenza ho deciso di anticipare in entrambi i casi il lugno a venerdi mattina, in modo da recuperare le enrgie il sabato e non affrontare allenamenti importanti in condizioni non ottimali. Anticipiando il lungo al venerdi di cotrno si deve anche anticipare l'allenamento di qualità solitamente svolto il giovedi. Non è possibile svolgere due allenaemtni di qualità in 24h, si rischia il sovraccarico e la perdita dell'effetto allenante stesso. così questa mattina in pista. riscaldamento solito di 4km su lungomare, poi ci dirottiamo in pista per un lavoro di potenza aerobica 8x800 girati a 2'50" (105% della soglia anaerobica attuale) rec 1'30" fondo lento poi un bel 2km a 3'50" (Fondo medio), senza forzare troppo, con l'obiettivo appunto di lavorare in quel range allenante. 2km classici di defaticamento e ci siamo. Altro ottimo allenaemnto svolto in compagnia del fidato Emi. Siamo sulla buona strada per i prossimi apputamenti. a pranzo si torna in piscina dopo quasi un mese di chiusura. allenamento aerobico di recupero: 400risc 8x50esercizzi 200misti 3x(200pull+ 4x50) 100sciolti 200gambe 5x100pull+pale defa per oggi è andata. Allenamento in pista questa mattina svolto con le nuova scarpe date in concessione dalla Newton. Modello GRAVITY. Prodotto eccezzionale, reattive e confortevoli. Ottima spinta e giusto compèromesso tra peso e rigidità del battistrada. Tomaia no troppo rigida e traspirante. Naturalmente si basano su una nuova teconlogia di produzione della scarpa, idea per riprodurre la corsa naturale, portando progressivamente l'atleta ad un minor appoggio possibile del tallone e a limitare la fase di rullare preferendo un appoggio nella parte del mesopiede per poi proiettarsi verso la fase finale di spinta. Scarpa adatta per migliroare la tecnica di corsa, con consguente incremento della reattività dei piedi che si traduce in maggiore efficienza meccanica del gesto tecnico.

lunedì, settembre 03, 2012

scende la pioggia

anche qui al centro è arrivata la perturbazione. Peccato davvero, ormani mi ero abituato alle belle giornate di sole, al caldo durante gli allenamenti, alle sudate..ma anche alle domenica in spiaggia fino alle 20..insomma atutte le belle giornate e situazioni estive che si ritrovano in una località di mare. Sabato mattina invece mi sveglio con un cielo grigio, una leggera pioggiregellina ed il lungo di corsa da 28km da affrontare. Mi preparo, esco e raggiungo il socio Emi. Piove ma decidiamo di partire ugualmente, il tempo di fare 300 e viene giù uno scroscione d'acqua che ci costringe a rientrare in casa....sarà così fino alle 8... optiamo quidni per rimandare il tutto alla mattina seguente: meglio non rischiare malanni e cose del genere. Si torna a casa e ci si rimette a letto.... Domenica mattina siamo pronti, operativi... dopo la bella serata in compagnia di mio cugino Cri, tornato da Milano per qualche giorno, la sveglia è per le ore 6:30...si partirà alle 7:15, in modo da finire non troppo tardi e non disperdere completamente la domenica mattina. Alle 7:15 solita parteza tranquilla, per i primi 2-3 km po ci mettiamo subito a regime. A tratti del vento, ma comunque temperatura ottima e piacevole. Spezziamo in due il giro come la settimana scorsa, con un doppio passaggio davanti a Caprice (sotirco punto d'incontro per i podisti locali). le gambe girano bene e ci siamo...chiudiamo arzilli il nostro lungo di 28km alla media di 4'05"/km.... manca ancora un mese a Verona ma siamo sulla buona strada per finirla senza intoppi...almeno si spera