lunedì, ottobre 31, 2011

altro tassello

altro weekend trascorso.
altri km percorsi in compagnia.
altre serate e divertimento.
altre idee in testa.

i giorni continuano a passare così, nell'attesa, nel marasma di idea che ogni giorno balenano in testa e attendo di essere concretizzate.

ogni cosa a suo tempo.


ripreso a pedalare, mamma che fatica. sabato subito con un lungo di 110km, dopo tanti giorni di pausa dalla bici si son fatti sentire.

una bella cena di pesce domenica sera:
finalmente è entrata nella mentalità dei miei genitori il festeggiamento del compleanno.
Niente di che, una cosa molto stretta. una cena a 5 nel nostro ristorante di pesce preferito; di quelli dove ti senti a tuo agio, a casa tua. Dove sei sicuro che il pesce che mangi è fresco: cucina solo prodotti che riesce ad acquistare in mattinata al mercato ittico; papà che fa l'astatore può esserne testimone.

domenica mattina il lunghetto a piedi: 24km con lavoro interno.
mancano 4 settimane a Firenze; si scaldano i motori e si pensa anche a chi domenica sarà ai nastri di partenza della New York Marathon....senza invidia!
Sarà, ma a me l'idea di correrla non mi stimola affatto

venerdì, ottobre 28, 2011

Cose dell'altro mondo

cinema, giovedi sera ore 21:30
rassegna d'essai qui al cinema moderno di Giulianova.
Un bel vizio che da qualche settimana ho ripreso molto volentieri, in compagni degli amici giuliesi.

Ieri in prioiezione era previsto COSE DELL'ALTRO MONDO, film con Diego Abatatnuono, Valerio Mastrandrea e Valeria Lodovini.

Che cosa accadrebbe se un giorno gli extracomunitari sparissero dall’Italia?
nel film si indaga e si mette alla luce il sentire comune della popolazione, che all’improvviso scopre di avere bisogno di loro, un esercito di manovalanza, badanti e prostitute (come apostrofati nel film).

Capire che molti dei lavori oggi considerati disonoervoli (ma de cheeeeee) vengono svolti da extracomunitari o stranieri, mentre in molti si lamentano della disoccupazione.

Bel film da vedere.


questa mattina ancora cielo coperto, aria umida e possibilità di pioggia.
ore 7, 10km tranquilli con il fedele amico Emi

giovedì, ottobre 27, 2011

giorni così

capitano quei giorni in cui non ti va di uscire di casa.
Giorni nei quali alzarsi e vedere che fuori è ancora buio ti mettono una leggera tristezza.
Svegliarsi e vedere il cielo grigio, una leggera foschia che abbraccia il paese.
Capita di non essere nel pieno delle forze.
Capita di dire: è da dicembre che trotto e faccio lunghi, perchè?
Capita a distanza di poco più di 4 settimane di non aver la grinta e la voglia.

E' capitato a me questa mattina.
Notte non ottimale dal punto di vista del riposo; un risveglio non proprio piacevole e la voglia (assecondata) di rigirarsi nel letto, riavvolgersi nelle coperte e dire: oggi resto qui.

Solitamente non lo assecondo, mi alzo e mi metto in moto.
questa mattina però ho deciso di dare retta al fisico ma soprattutto alla mente.

Emiliano mi aspetttava per le 7 al solito posto.
Oggi lui non lavora ma per impegni abbiamo anticipato l'allenamento che di solito svolgiamo alle 8 il giovedi mattina.
mando un sms, spero che l'abbia letto ora?!?!?! non credo tenga acceso il telefonino la notte; vabbè basta il pensiero :)

Giornata così, sinceramente ancora fatico a carburare e mettermi in moto.

Vabbè, alle 11 vado a nuotare

domenica, ottobre 23, 2011

Lungo...con lavoro interno

Untitled per alessiop82 in Garmin Connect - Dettagli

oggi con il gemello Emiliano è venuto fuori davvero un gran bell'allenamento.

le gambe hanno recuperato alla grande le fatiche settimanali.

un bel tratto a 3'50-55"/km per 5km dopo il 10°;
poi un leggero recupero e di nuovo giù fino a 3'56"/km;
gli ultimi 3 in relax con le gambe che girano ancora.

dovevno essere 32, ma un errore di calcolo nel percorso ha portato a questa somma....fare su e giù per 4oom abbiamo ritenuto essere segno di scrsa salute mentale :)

venerdì, ottobre 21, 2011

Arriva l'autunno

Ma non ci ferma!!!!!

Non è semplice passare dal caldo di venerdi scorso, cirsa 26°, alle temperature attuali, 15-16°.
Ancor peggio se ci troviamo di fronte a giornate ventose e da ieri anche piovose.

Tutto sembra voler alterare i nostri programmi di praparazione alla volta di Firenze, ma fortunatamente resistiamoe non molliamo.

La gara di domenica scorsa non ha lasciato strascichi a livello fisico, così la settimana sportiva procede come da programmza, sebbene con qualche modifica temporale di esecuzione.

Lunedi: 10km facili di defaticamento

Mercoledi: Lavoro in progressione, distanza tot 15km. dopo 2-3km facili un'incremento costante di velocità fino all'ultimo km girato a 3'46"/km, poi 2km facile per rientrare a casa.

Giovedi: previsto un bel lavoro di qualità variato. ore 7:30 era impossibile uscire in strada, un temporale rendeva difficile la corsa. così la scelta di rinviare a pranzo. ore 12. 4km risc. 3x (2km a 7'30" + 1km 4 ') + 4km facil. gran bell'allenamento variato, con le gambe che girano ed il corpo che ben risponde alle variazioni.

venerdi: 10km facili di recupero dopo due giorni di qualità.

Domenica previsto un bel lungo strutturato, nella speranza che il meteo ed il fisico siano dalla nostra parte

giovedì, ottobre 20, 2011

La mezza ed il dubbio

Domenica scorsa, 16 ottobre 2011.
Maratona e Mezza Maratona di Pescara.
Perchè non partecipare?
Ottimo allenamento in preparazione per la Firenze Marathon; siamo a pochi km da casa; un bel gruppetto di amici si sposta in massa; il percorso è chiuso al traffico ed anche veloce.

Bene, deciso, pronti si va.

La settimana di avvinamento nonè stata proprio dell più caute e rilassanti come si dovrebbe svolgere il pre-gara.
Sia io che Emiliano abbiamo continuato con la programmazione impostata, senza badare a rifinire e preparare il fisico ad una gara "veloce".
Così è toccato fare agli altri atleti della scuderia: Claudio, Valentino e Vincenzo; Cristian, Giuseppe e Luigi in preparazione della Maratona di Reggio Emilia.

A Pescara siamo solo di passaggio, obiettivo metter sulle gambe km e buon ritmo, non fare la prestazione.

Clima quasi ideale per una gara. Cielo velato, temperatura in calo (siamo passati dai 26° di venerdi ai 10-11° di domenica mattina alle 9:15, orario di partenza della gara).

Percorso cittadino che si snoda lungo il litorale, toccando solo a tratti le vie interne della città.
Paesiggisticamente bello, correre fianco fianco al litorale ma rischioso per la presenza vento, che anche domenica si è fatta sentire.

Partenza ristretta, come sempre nelle posizioni avanzate i primi 500m sono formati dalla calca di podisti; via via il serpentone si snoda e si riesce a prendere un buon ritmo.
Gara condotta all'attacco. anche se le gambe non le sento sciolte e leggere ome al solito, conosco la causa e provo a non mollare. Emiliano invece...va ed un piacere vedrlo correre, all'arrivo mi rifilerà un minuto buono :).

All'arrivo facce sorprese, contente e visibilmente freddate dall'inizio di una leggera piogerellina.
L'attesa delle premiazioni non è delle migliori, il freddo si fa sentire e la stanchezza anche.

Per la scuderia un buon risultato cronometrico e mentale

Emiliano: 1h16'48"
Alessio: 1h17'56"
Claudio: 1h25'47" (personale)
Valentino: 1h26'07" (personale)
Cristian: 1h16'10"
Luigi: 1h26'10"
Vincenzo: 1h27'32"
Giuseppe: 1h40'17"

che dire, tempi che danno soddisfazione e ripagano del lavoro che i ragazzi stanno svolgendo.

A velare queste gioie, anche se solo paparentemente, la lunghezza del tracciato: circa 150m più corto.

A me interessa poco, molto poco. Quello che devo ricevere dalla gara sono le buone sensazioni in risposta durante e dopo. Questo è ciò che voglio fare capire ai ragazzi...ci sto riuscendo.

Quello che invece non capisco e non accetto. Perchè non è stata moss alcuna critica dagli atleti?
perchè nessuno si è lamentato del percorso legermente ridotto, quando nella manifestazione di Giulianova(svoltasi a maggio) in molti hanno avuto da ridire perchè la distanza era leggermente più lunga?

martedì, ottobre 04, 2011

Giulianova

Giusto il tempo di digerire la magnifica cena organizzata con I blogtrotter al Cantinone giovedi 29, che venerdi mattina ero in auto verso casa.

dalle ore 12 di Venerdi 30 settembre sono rientrato ufficialmente a Giulianova.
Ora riprendo la vita lasciata qui 9 anni fa quando mi sono trasferito a L'Aquila per l'università e successivamente a Roma per il dottorato.

Qui intraprenderò una nuova attività lavorativa che spero possa portare buoni frutti e possa avere un proseguimento di quello fatto fino ad ora, staremo a vedere.

Intanto il rientro mi ha ulteriormente allontanato dal blog. Tra cene, allenamenti, corse in montagna, mare, uscite in bici, serate, aperitivi e impegni per avviare il tutto, i giorni sono volati.

Fermandomi a pensare mi chiedo: Ti mancherà Roma?
beh, a distanza di 4 giorni non riesco a darmi una risposta secca, SI o No...troppo difficile da dire, tanti sono stati i contro ma tanti i pro.
Sicuramente spicca su tutto l'aver conosciuto gente nuova, essere entrato in mentalità sociali diverse, stili di vita opposti alla tranquillità del paese....tante e tante cose, lasciate a Roma ma ritrovate a Giulianova: per il momento è dura fare un bilancio.

Di certo posso dire che è stata una bella sperienza, che mi ha fatto cerscere sicuramente e dalla quale posso apprendere molto e di ciò farne tesoro