mercoledì, settembre 29, 2010

il dopo gara

dopo la grande gara di domenica mattina, una pizza+birra ci stava tutto!!!!
così come ogni gare importante che facciamo vicino casa, la pizza serale è d'obbligo.
così con Emiliano e Claudio domenica sera abbiamo messo la ciliegina sulla torta per una giornata davvero fantastica.

lunedi mattina però già è tempo di riprendere a correre.
ore 7 12km facili per scaricare dalla fatica di domenica.
solito percorso su lungomare, fantastico.
poi però si torna alla vita solita.
quindi or 8:30 sono in macchina sulla via per Roma.

ieri allenamento facile sui rulli per 50'

oggi invece 15km di corsa in progressione.
le gambe sembrano aver recuperato abbastanza bene.
domani un lavorettino con quache ripetuta senza forzare troppo,
poi...
calme e tranquillità fino al 10 ottobre.
che dire...
la fatica di una stagione lunga ed impegnativa inizia a farsi sentire.
i km (tanti) accumulati sulle gambe hanno il loro peso...
speriamo bene

domenica, settembre 26, 2010

Ascoli-San Benedetto

una grande giornata!!!!!!
ieri il tempo pioviggino e freddino mi ha reso un poco titubante.
però in corsa non ci sono troppi problemi: se piove si va lo stesso.

così questa mattina alle 6:30 ci siamo messi in viaggio verso San Benedetto del Tronto; li c'era il raduno dei Bus che ci avrebbero portato fino in Ascoli per la partenza della gara.

una 33km molto bella, su percorso impegnativo con vari saliscendi.
la gara è giunta alla 5° edizione, per me è stata la 4° apparizione: ho saltato solamente l'anno scorso.

così dopo i soliti saluti e riscaldamento.
con Emiliano ci avviciniamo alla partenza già affollata. non riusciamo a posizionarci nelle prime posizioni, così alla partenza rimaniamo un poco imbottigliati.
l'idea è quella di fare un bell'allenamento e testare le gambe per Carpi, cercando di non strafare e causare danni.
da parte mia ho un pò di timore. non mi sento al meglio e i kilometri accumulati durante l'anno ora cominciano a farsi sentire.
però ci sono, ho preso delle decisioni e devo cercare di portarle a termine-
il primo km lo corriamo lento rispetto agli standard, causa vari sorpassi che dobbiamo attuare.
poi ci assestiamo bene, riprendiamo un gruppetto, poi un altro, insomma, le gambe girano bene e siamo bene anche di fiato.

continuiamo regolari e tranquilli, senza forzare e acceratandoci di non mollare.
fino al 29°km siamo sulla Salaria, di qui si gira e si imbocca verso il lungomare. un rettilineo di 4km che ci porterà all'arrivo.
non capisco il reale motivo ma, quando inizia questo tratto, faccio molta fatica a livello psicologico.
stavolta però cerco di tenere, reggo e continuo regolare fino all'arrivo.
il caldo si fa sentire ma va bene così.
taglio il traguardo soddisfatto: 2h09'28".
19° assoluto e 2° di categoria.
grande gioia e grande iniezione di fiducia per il futuro :)

bene anche le premiazioni...qualche soldino non guasta mai.
ne approfitto anche per fare acquisti:
BROOKS ST-RACER 4.
a presto le testerò e vedremo come vanno.

giovedì, settembre 23, 2010

un stappata al motore

almeno spero.
dopo tanto sono tornato a fare dei ritmi brevi.
così per far girare le gambe e alzare un pochino i giri.

menu del giorno
4km risc+
2000 rec 2' (7'03")
1000 rec 2' (3'20")
8x500 rec 1'30" (media 1'36")
4km defa

un totale di 15km belli tirati nellafase di lavoro.
sinceremante devo dire che non è stato facile.
le gambe hanno faticato molto; l'assenzadi ritmi veloci nell'ultima annata si sono fatti sentire.
i muscoli delle gambe erano indolenziti nel finale.
nonostante tutto non ho mollato e soffrendo un pochettino ho portato il lavoro a casa :)

domani 12km di scarico a ritmo tranquillo.

mercoledì, settembre 22, 2010

progressvio

ieri un giorno di recupero.
dopo due giorni di convegno, con aria condizionata a palla, mi sentivo un poco scombussolato; con il mal di testa e stanco. così meglio non far danni e recuperare.
ho ricaricato energie da spendere nei prossimi giorni e soprattutto domenica alla Ascoli-San Bendetto.

questa mattina presto alle 6:20 mi sono allenato in bici sui rulli, nulla di impegnativo e stressante: 50' in agilità.

poi nel pomeriggio alle 18:30 un bell'allenamento,
3km di riscaldamento, poi 10 a 3'50" con gli ultimi 3 fino ad arrivare a 3'40"; poi ultimi 2km in defaticamento.

allenamento impegnativo, bello e motivante.
speriamo di recuperare bene.
domani spero di fare un altro allenamento di qualità e poi scarico fino a domenica.

lunedì, settembre 20, 2010

12 facili

mi accorgo che il sole ritarda a sorgere la mattina,
il passaggio dall'estate all'autunno si fa sentire :(
con dispiacere devo riadattarmi a partire per l'allenamento mattutino che ancora non è giorno.
questa mattina la sveglia alle 6 mi ha fatto notare questo.
volevo uscire ma...
meglio di no.
con calma ho deciso di far girare le gambe sui rulli.
un allenamento facile di 45' per sciogliermi dopo il lungo di ieri.

nel pomeriggio invece alle 19 sono uscito per una sgambata tranquilla di 12km a ritmo tranquillo

domenica, settembre 19, 2010

il lunghetto domenicale.

ore 7 sono già in piedi.
il cielo è scuro e minaccia pioggia.
l'aria è umida.
mah...non è il tempo migliore per correre, quasi quasi me ne rimango a casa.
macchè....
domenic c'è la gara, fra 21 giorni c'è Carpi.
mi cambio e via.
solito giro lungotevere, con annesso ulteriore giro dei ponti per giungere al kilometraggio in programma oggi.

28km in 1h52' secchi...
le gambe iniziano a girare dopo 4-5km, la brillantezza muscolare sta tornando piano piano.
abbandonare i grandi volumi di allenamento in bici porta progressivamente ad una corsa più fluida e meno pesante.
anche il recupero post sembra essere ok.
speriamo bene

sabato, settembre 18, 2010

allenamenti dal 13 al 18

archiviata la gara di domenica scorsa,
torno di nuovo ad allenarmi.
ora la stagione vira verso il podismo.
3 impegni importanti, quindi poco nuoto e bici, aumento i km in corsa.

lunedi: riposo
martedi: mattina rulli in agilità 45'
pomeriggio 12k facili di corsa
mercoledi: corsa 18km con lavoro a scalare partendo dal ritmo gara
giovedi: 10km facili di recupero
venerdi: 12km in progressione bella tirata
sabato: bici sui rulli, 1h in agilità

lunedì, settembre 13, 2010

nella TOP TEN

grande fine settimana quello passato.
TRIATHLON 70.3 di MERGOZZO.

un weekend iniziato molto presto: sabato ore 5:30 si parte per Mergozzo, 700km di viaggio che passano velocemente.
alle 10:30 siamo a Verbania.
giù le bici dall'auto. ronti per una sgambata di 1h, poi 6km di corsa e qualche allungo.
piscina e idromassaggio.
alle 15 siamo in città per pranzare, poi di nuovo in albergo. riposino e si va a ritirare il pacco gara.
ricca cena con altri amici e via a letto. non tanto presto. la partenza è alle ore 10:30.

domenica mattina sveglia alle 7, colazione e via verso la zona cambio.
come al solito è bello vedere amici lontani, conoscerne di nuovi.
il pre-gara mi rilassa e mi agita allo stesso tempo.
ridere e scherzare con gli altri però mi fa passare un poco l'ansia.
la partenza per me è sempre così, tante ansie e parure che al suono della tromba svaniscono.
la location è fantastica, infatti è la 4° volta che salgo a fare la gara. quest'anno però...c'è il sole e fa caldo :).
cosa molto, molto importante.

in acqua cerco di partire avanti, su circa 350 partenti.
le partenze però non sono il mio forte,
mi defilo da subito e continuo a mio ritmo, senza forza ma neanche risparmiandomi.
esco bene sall'acqua, sebbene fossero più di 1900m.
entro in zona cambio e velocemente prendo la bici e stringo tra i denti un gel.
parto e giù, tracanno il gel e inizio a spingere la bici, il percorso è veloce e la velocità aumenta facilmente.
sono 2 giri da 40km ed una salita dura di 2km da ripetere due volte.
la afrronto tranquillo al primo giro, spingo nel secondo. mi ributto sul rettilineo e anche contro vento sento che la gamba gira.
memore dell'IM ho mangiato durante la frazione ciclistica e mi sento bene.
cambio veloce, butto giù un altro gel e parto di corsa.
decido di andare in progressione, l'anno scorso ho fatto il botto.
un amico mi dice che sono 13°...non ci posso credere.
parto piano quindi, ma vedo gente avanti a me, sono tutti alla mia portata. non mi affretto, le gambe iniziano a girare e la velocità aumenta. guadagno posizioni e vado in progressione.
alle fine dovevno essere 21km, il garmin segna 19.7km... era più corta ma fa nulla. chiudo la frazione con una media di 3'58"/km.
taglio il traguardo in 4h06'.
8° assoluto.
non riesco a crederci, sono nella TOP TEN. una grande gioia ed emozione.
contento del risultato. una gara che premia gli allenamenti, i km e sacrifici fatti fin da gennaio.
contanto reintegro con una bella birra, premiazioni ed è già ora di ripartire.
un lungo viaggio che però scorre ancora meglio dell'anadata visto il bel risultato.

peri blogger: è bellissmo vedersi ed incitarsi con Diego durante la frazione corsa (lui correva la staffetta). alla fine con gran piacere ricevo da lui i complimenti sia per la gara ma soprattutto per lascelta dellabirra come integratore; anche lui non è stato da meno.

complimentissimi anche a Luca Baroncini...l'anno prossimo farà faville in Italia

mercoledì, settembre 08, 2010

lunghettino in progressione

dopo il bell'allenamento di domenica oggi ho ripercorso un lunghetto di 18km distribuito con una progressione di 5km in 5.
nel pomeriggio un temporale ha rinfrescato l'aria e reso davvero piacevole la corsa, sebbene fa ancora caldo e ho sudato molto.
sonon partito già bello arzillo, con le gambe che giravano bene.
i primi 5km li ho corsi facili,
poi ho incrementato la velocità, l'allenamento sarebbe dovuto essere a ritmo maratona, io l'ho corso a 3'55" costante, so che in gara non lo terrò, però mi piaceva stare su quel passo; poi ancora uno step di 5km a 3'50" (5secondi in meno)
poi 2km veloci a 3'45", ed infine l'ultimo km facile per defaticare.

un buon allenamento di qualità.
questa mattina invece in piscina buon allenamento con il solito programma 100+2x50 in soglia, un volume totale di 3200m

e ora una domanda,
in molti approcciano la maratona con le ripetute, variazioni...
ma...fare lavori a ritmo gara per lunghi tratti e altri tratti meno lunghi a ritmo maratona-5" non sarebbe più produttivo?

due approcci diversi a confronto, cosa ne pensate?

domenica, settembre 05, 2010

anche sto 26 è andato

altro giro altra corsa.
oggi allenamento bello davvero.
dopo 2 mesi circa torno a correre un lungo di corsa su lungotevere.
mattinata fantastica, clima piacevole e sole che mano a mano riscalda l'aria ma concilia bene l'allenamento.
in programma oggi un lungo da 26km, nonostante domenica correre un triathlon 70.3, come già detto sono orientato verso le gare lunghe di corsa: il 26 settembre ci sarà la 33 e poi Carpi.
non sono convintissimo della preparazione, penso sempre di non averne abbastanza. ma senza pressione accompagnerò Emiliano sperando in un weekend di divertimento.
alle 7:30 ero pronto per partire oggi.
dallo stadio Rosi, solito giro verso il colosseo, ritorno e qualche km su lungotevere per raggiungere il kilometraggio. il tutto in 1h45', soddisfatto delle sensazioni, anche se le gambe hanno faticato un poco il percorso impegnativo, abituato ora al piatto lungomare, ho bisogno di riadattarmi ad alcuni saliscendi.

sabato, settembre 04, 2010

dai che va

a volte passa e a volte torna :)
ma com'è????
boh.

ieri e oggi sono stati due giorni tranquilli e forse proprio ieri ho capito qualcosina.
l'inattività, l'inutilità della puntualità e il tempo perso si conta o non vale?
che voglio dire?!?!?!
semplicemente che devo essere attivo, impegnato, altrimenti tanto vale starmene a casa o in giro o ad allenarmi.
ho sempre odiato fare finta.
fare finta di essere chi non sono, far finta di saper fare...ma qui...
far finta anche di fare.
eh si...
odio i tempi morti in laboratorio e la concezione che dobbiamo rimanere li anche senza far nulla...
ma cavolo, non timbriamo il cartellino, non abbiamo orari...e dico io, ma quando c'è da fare esperimento e sideve fare tardi sono il primo, in prima linea...
ma perchè devo passare molte giornate a cazzeggiare sul pc, giusto per fare la presenza.
ier sono stato impegnato a prepare DNA, fare soluzioni...insomma lavorare attivamente.

forse la causa del malesserre è qeusta: devo essere continuamnte attivo, altrimenti la testa non regge.
urge qualche modifica, spero lo capiranno e cambino il modo ci concepire alcune cose.

venerdi: mattina nuoto lavoro impegnativo, 400risc + 10x50ex +100dr + 3x(3x10rip1'45" + 50 rip 1'30")+100 dr + 5x100 pull+pale + 200gambe + defa
pomeriggio corsa, 12km con buone sensazioni.

sabato: mattina bici. 85km con due salite per un dislivello totale di 560m
pranzo nuoto, lavoro di tecnica e braccia. tot 2300m

giovedì, settembre 02, 2010

e se le cose cambiassero?

forse sono io, forse l'ambiente attorno, forse l'instabilità presente e futura che mi trovo ad affrontare e a pensare a 28 anni; non lo so realmente cosa sia.
mi guardo attorno e vedo che molti hanno stabilità, posso prendere decisioni e viverle con tranquillità, o quanto meno senza rimorsi.
così non è per me. sto vivendo costantemente con l'ansia ed il timore; con una voglia continua di avere una piccola certezza, che mi possa appagare e far rimanere lucido sempre.

così, durante le 3 settimane passate a casa ho pensato; ho pensato e ragionato; sono stati giorni utili per riposarmi e ricaricare la mente ma la ritorno...sembra essere subito tutto come prima.
l'ambiente non mistimola, il futuro incerto...la voglia di stabilità aumenta di ora in ora, e con essa la voglia di mollare tutto, tornare a casa e lavorare...la prima cosa che capita.
qualsiasi cosa (se fosse per me) purchè mentalmente raggiunga una maggiore stabilità.
arrivare limato a fine mese; ripensare mille volte su ciò che fare...questa gara sima ...il viaggio costa troppo quindi no.
un viaggosi...ma...meglio risparmiare.
insomma...
fare sacrifici ok, ma sono anni ed anni che faccio sacrifici e voltandomi possodire: cosa ho raccolto?
boh...solo incertezze, ansie e paure che giorno dopo giorno mi indeboliscono.
non so come andrà a finire, spero solo di trovare una via il prima possibile.

intanto oggi allenamento in bici.
rulli 1h10' con lavori di forza

mercoledì, settembre 01, 2010

corsa+nuoto

sveglia alle 6:30
subito pronto per correre, qualche km in più rispetto ai soliti infrasettimanali.
esco in strada e l'aria è frizzantina, l'estate sta finendo e si percepisce.
però è una bella giornata, così parto per correre di nuovo a Roma dopo circa un mese.
partrenza tranquilla e gambe che girano meglio mano a mano, una bella progressione per un totale di 16km. soddisfatto.

giornata tranquilla in laboratorio, dalla prossima settimana si dovrebbe rientrare a pieno regime.

alle 18 vado in piscina, oggi primo giorno di riapertura.
entro in vasca e sono solo, così sarà per gran parte del mio allenamento.
bel lavoro di qualità, con buone sensazioni.
400risc + 10x50ex +100dr + 7x(100rip 1'40" + 2x50 rip 55") + 100 sciolti + 5x100 pul rip 1'45" + 8x25 lunghi + defa. totale 3400m