martedì, marzo 30, 2010

accettato e sottomesso

in attesa di essere pubblicato :)
e si,.... il mio primo lavoro di ricerca scientifica ha preso luce.
in settimana la risposta della rivista e dei referee.
tutto ok, tranne un piccola midifica grafica già attuata.
non possoche essere felice, spero possa essere il primo di una lunga serie.

compaio come secondo nome, nonostante sono subentrato in un secondo momento al progetto, ho svolto una buono mole del lavoro completo, tanto che mi sono beccato la seconda posizione :)
chi è del campo capisce.
ora attendo solo l'uscita della rivista per poterla metter qui, sulla scrivania e rivedermela e ricordarmela sempre... piccole grandi soddisfazioni.

oggi doppio allenamento, modificato causa tempo inclemente.
pasua pranzo nuoto: fase centrale 4x(200pull+6x50) volume totale 3500

pomeriggio, ho recuperato l'uscita in bici saltata questa mattina.
ho ripiegato per un allenamento indoor: lavoro di sfr sui rulli..circa 40km finali.

intanto ne approfitto per pubblicizzare un amico, come me laureato in scienze motorie e specializzato in sport di resistenza, dal podismo al triathlon.
grande atleta e valido preparato:
LUCA MOLTENI, zona Como,
per chi fosse interessato a consigli sulla preparazione alle gare consiglio di contattarlo

http://www.lucamolteni.com/

lunedì, marzo 29, 2010

chi si ferma è perduto

e già....
proprio così.
mai abbassare il tiro e la guardia; le soddisfazioni devono essere solamente degli scalini da cui ripartire nuovamente, cercando di non sentirsi ma troppo appagato e...
non perdere le motivazioni e la voglia di divertirsi.

così la settimana è ripresa macinando km.
non sono riuscito ad andare in piscina oggi, esperimenti da finire per poter tornare a casa giovedi...altrimenti sarei dovuto ripartire venerdi, saltando così un impegno importantissimo per il futuro dell'annata.

solita sveglia presto ed alle 8:15 già in laboratorio a preparare il set-up per la dura giornate.
ne ho avuto fino alle 18, poi libera uscita, casa, pantaloncini e maglietta: via per un allenamento rigenerante post- lunghetto di ieri.

l'idea era di fare 10km, ma...
come al solito la voglia aumenta mano a mano che corro,così mi sono dilungato per altri 4km, con le gambe che giravano sempre meglio. finale 14km con alcune progressioni interne

domenica, marzo 28, 2010

settimana di scarico...quasi

oggi con la bellissima giornata di sole qui nella capitale, come nella maggiorparte dell'Italia, si è conclusa la settima di recupero dopo la maratona di Roma.
niente lavori di qualità, eccezzione fatta per un lavoretto di forza in bici.

ieri mattina lungo classico in bici di 120km con tantissimo vento; molto allenante però molto affaticante. le gambe oggi ne hanno risentito abbastanza.
nel pomeriggio altra seduta di nuoto, la 5° della settimana:
lavoro centrale con 12x100a2 cercando di nuotare bene, ponendo cura sullo scivolamento. volume totale 3000

post-nuoto una simpatica serata in compagnia di Brick e Gipsy, una pizza con birra per recuperare dalla fatiche della giornata.

questa mattina avevo programmato di riposare, di far star tranquille le gambe, visto che ieri hanno faticato molto. così senza fretta ho recuperato l'ora di sonno sottratta al cambio dell'ora.
ho rimandato la corsa al pomeriggio. ora 16:30, 18km cona fase centrale a 3'50 circa 7km per poi proseguire tranquillo...anche oggi vento fastidioso però, una gran bella gironata: speriamo il tempo regga!

venerdì, marzo 26, 2010

Alcune foto Roma 2010

alcune fosto scattate domenica scorsa da amici....
in attesa che arrivino quelle ufficiali della manifestazione









intanto prosegue la preparazione.
ieri doppio allenamento.
pausa pranzo in vasca: 400risc +600 tra essercizi e andatura + 3x( 50 forti + 100 aero) + 3x(50forti+100aero tutto con pull) + 200 sciolti + 12 x50 pull + defa. tota 3000
nel pomeriggio seduta di potenziameneto bici sui rulli: 20' risc + 6(3'sfr+ 2' rec)+ 10 medio + 5' dera

oggi anche doppio: lavoro di tecnica a pranzo, per un volume totale di 2700.

pomeriggio corsa, 10km tranquill isenza forzare; dopo la maratona ho previsto una settimana facile per quanto riguarda la corsa

giovedì, marzo 25, 2010

le gambe ci sono

la gara di domenica, apparentemente sembra essere smaltita.
le gambe, dopo due giorni di riposo dalla corsa, hanno risposto bene alla seduta di ieri pomeriggio.

nulla di particolare, semplicemente 12km tranquilli con qualche progressione interna.

la mattina invece un lavoro di forza in piscina,con fase centrale un blocco cos' strutturato: 3x(150pull e pale + 4x50); per un volume finale di 3500

oggi invece piscina in pausa pranzo con un lavoro di variazioni di velocità consigliatomi da Ivan,un triathleta livello nazionale. tot 3000m

nel tardo pomeriggio invece lavoro di SFR in bici sui rulli; si...questa mattina presto di pedalare non mi andava molto così ho preferito riposare :)

martedì, marzo 23, 2010

e mente lucida

ieri forse ho veramente realizzato la giornata di domenica.
li per li non ci pensavo e sinceramente davo poca importanza.

nonono
non sto parlando della gara di domenica, del tempo, delle sensazioni...
certo, correre nella capitale chiusa al traffico, con la possibilità di ammirare tutte le belle storiche...non capita tutti i giorni.

quello che più conta (e lo dico sinceramente) è il contorno, iniziato sabato e finito troppo presto domenica.
quando vengono a trovarmi gli amici è sempre una gioia per me; attendo con ansia il giorno, che poi svanisce presto, ma lascia sempre qualcosa di speciale.
la serata assieme, la sveglia presto, le ansie, tensioni e paure per la gara.
il saluto prima della gara, il corrrere a fianco di un grande amico; la carica che ti da e tu a lui nei momenti in cui stai per cedere.
e poi...
l'arrivo, quando o tu o lui... attendi l'altro che ti guarda con gli occhi spalancati di soddisfazione; labbraccio e i commenti a caldo.

dopo, i messaggi e le telefonate degli amici; di chi a distanza di 200km passa la prima domenica mattina di primavera davanti alla tv e al monitor di un pc, scorrendo in tempo reale la tua gara; che tifa per te e con il pensiero di spinge da dietro e di fa correre forte.

insomma...triathlon, maratona..qualunque cosa essa sia, vissutta con questo spirito, assaporando i contorni che ci sono, beh... senza ipocrisia alcuna, è la vera motivazione che ti fa andare avanti a macinare km, consumare scarpe e copertoncini, faticare e farti sentire...almeno per qualche ora, una persona davvero speciale

domenica, marzo 21, 2010

3 e non sentirle

altro weekend di sport e compagnia.
è sempre bello quando viene a trovarmi qui a Roma il mio amico Emi.
ancora più quando si combina un evento sportivo.
stavolta si tratta della Maratona di Roma:
l'8° maratona per lui, semplicemente la 3° per me (però ne sono strafelice).

venivo da una settimana non eccelsa; le gambe le sentivo stanche e non ero sicur di poter dare il meglio e poter assistere il mio amico nella gara.
avevamo infatti programmato di fare 36° a 4-4'05"/km fino al 36° e poi rilassarci; l'appuntamento clou di Emiliano è l'11 aprile a Milano.

ma andiamo per gradi.
ieri pomeriggio sono arrivati lui e Serena verso le 17:30, il tempo di sistemarsi in casa e con la metro abbiamo raggiungo l'expo della maratona per ritirare i pacchi gara.
tanta gente e come al solito non riesco a beccare gli amici blogger :(
posso considerarmi davvero un disastro :(

c'è tempo per fare un acquisto: le calze compessive che abbiamo trovato in offerta, la voglia di provarle è davvero tanta.
serata tranquilla vicino casa con altri amicidi Giulianova, Claudio e Cristiano, con rispettive compagne.
pasta al sugo, bruschetta e caffè.
cena leggera e poi a nanna: alle 6 suona la sveglia.

alle 6 ci alziamo, colazione preparativi e si esce per la grande gara...
con calma ci cambiamo e entriamo nelle gabbie.
non sento l'ansia della gara, in fondo l'obiettivo è fare un buon allenamento..come dichiarato prima della partenza a Giancarlo.
l'idea di farla a 4'05"/km...convinto che però non riuscirò a reggere..però ci proviamo.

partiamo...di buona lena ci assestiamo sui 4'/km a tratti anche meno
procediamo costanti e tranquilli, le gambe rispondono bene e dentro me spero reggano per tutta la gara.
passiamo la mezza in 1h24'...perfetto...
arriviamo a ponte milvio e vedo Marcone Bucci che mi saluta e fotografa..iniezione di fiducia e incoraggiamento..si va.
al 25° Emi cala un poco ma io vado avanti..ad un ristoro ecco Uscuru (grazie per la foro) e poco dopo Antonio...
mi inccitano e son contento..il ritmo lo reggo e continuo.
passo al 30° tranquillo e disinvolto...senza fatica.
Piazza Navona...via del Corsa...sorrido e sono tranquillo, in faccia non si vede la fatica..insomma sto bene.
Piazza del Popolo e verso via del Babuino.
qui i sanpietrini iniziano a far sentire la fatica ma manca poco.
resisto e vado a vanti costante...
Piazza Venezia, poi Circo Massimo..ci siamo..
a 500m vedo il Pres della Porto85 che mi incita...rispondo e lui quasi non ci crede nel vedermi tranquillo.
discesa ed arrivo...
contento del risultato...
anzi stracontento...alla partenza non ci avrei di certo creduto

2h50'01"...
poco soprail mio PB...ottimodirei contando che non l'ho preparata come gara, anzi..sto pedalando e nuotando senza risparmio....
cora vedo anche...119°....

al traguardo vittoria dedicata a chi mi ha permesso di vivere qui a Roma...e anche a chi non sta attraversando un bel momento..

Emi anche soddisfatissimo..
per lui 2h52'38"....2' in meno rispetto l'anno scorso...
contentissimo del suo nuovo PB.

e da domani...
si riparte..la strada da percorrere è ancora lunga

venerdì, marzo 19, 2010

poco al giro di boa

domenica sarò ai nastri di partenza della MARATONA DI ROMA.
poche vellaietà e poche grandi aspettative.
indubbiamente la gara è gara; per me però sarà uno step, appunto il giro di boa della mia preparazione finallizzata all'Ironman.
un allenamento-test se così vogliamo chiamarlo; l'idea ottimale di fare un buon allenamento lungo a buon ritmo.
certamente non c'è il ritmo che avevo per Firenze 2008, ma è normale.
la preparazione non è finalizzata a domenica, quindi c'è poca freschezza muscolare nelle gambe, nonstante abbia scaricato questa settimana.
infatti ho ridotto il volume di allenamenti, assestandomi su
3 allenamenti nuoto,
3 allenamenti di bici
3 allenamenti di corsa + la gara domenica.

le gambe oggi hanno fatto un poco i capricci ed il giro in bici è stato effettuato a ritmo molto ma molto tranquillo, meglio invece la corsa pomeridiana di 10km.
le gambe sembravano essere più sciolte, quindi speriamo continuino così

domenica si prevede una bella giornata.
la mattina andrò a nuotare presto, in modo da avere la giornata libera.
nel pomeriggio arriveranno i miei amici da Giulianova e ci dirigeremo all'expo...dove spero vivvamente divedere i blogger!!!!!!!
poi non aprteciperemo alla cena, bensì ci riavvicineremo a casa per un pasto tranquillo e un bel sonno..pronti (speriamo) per domenica mattina....

e ...se riesco ...domenica sera spero di commentare positivamente questo weekend di inizio primavera

martedì, marzo 16, 2010

everlong

Hello, I've waited here for you, everlong
Tonight, I throw myself into and out of the red, out of her head she sang

Come down and waste away with me, down with me
Slow how, you wanted it to be, I'm over my head, out of her head she sang
And I wonder when I sing along with you if everything could ever feel this real forever
If anything could ever be this good again

The only thing I'll ever ask of you
You've got to promise not to stop when I say when she sang

Breathe out, so I can breathe you in, hold you in
And now, I know you've always been out of your head, out of my head I sang
And I wonder when I sing along with you if everything could ever feel this real forever
If anything could ever be this good again

The only thing I'll ever ask of you
You've got to promise not to stop when I say when she sang

[Spoken]
Sometimes in life we wander aimlessly,
Searching for a purpose, searching for ourselves.
And yet, sometimes in life, we are so oblivious to the obvious
Because everything is right in front of us
And we're missing the point of living
We're missing the point of living

And I wonder if everything could ever feel this real forever
If anything could ever be this good again
The only thing I'll ever ask of you
You've got to promise not to stop when I say when


fine settimana piacevole,
volumi non eccessivi ma di buona qualità.
in settimana cercherò di non consumare troppe energie per non arrivare eccessivamente stanco alla gara di domenica: la maratona è una distanza che va sempre rispettata.
seppure per me sarà solo un semplice partecipare; un allenamento lungo e di qualità in compagnia di migliai di persone, di certo non voglio rischiare infortuni.

un weekend strano psicologicamente.
invertito l'ordine di allenamento.
sabato mattina non avevo molta voglia di uscire in bici così, dopo essermi alzato... mi sono rimesso a letto fino alle 9, poi scarpette e pantaloncini (c'era un bel solo e la temperatura era piacevole) sono uscito per fare i 18km come avevo programmato. all'interno ero intenzionatoa fare qualche km in progressione, per tenere vive e sveglie le gambe: 6km da 3'50" fino a 3'45", poi di nuovo tranquillo.
nel tardo pomeriggio in piscina, ho modificato il classico allenamento di sole braccia, visto che non ero troppo affaticato.
rimanendo sempre sul ritmo aerobico: 3600m

domenica mattina lungo in bici.
100km tondi tondi, i primi 70 in compagnia del Piastrella che ha poi optato per un bel combinato con 12km di corsa. io ho proseguito da solo fino a raggiungere cifra tonda. percorso vario, con molti saliscendi, non tenendo sempre la posizione crono: un bel giro allenante.

lunedi mattina piscina: lavoro aerobico con fase centrale su distanza di 400. volume finale 3400
pomeriggio corsa: classico allenamento del lunedi, non impegnativo; 12km fondo lento.

questa mattina sveglia presto ed alle 6:15 già ero in strada con la TT bike. 40km alternando i vari rapporti cercando di tenere a lungo la posizione aerodinamica

venerdì, marzo 12, 2010

un altro tassello sfidando la pioggia

settimana bizzarra quella che si sta concludendo.
il tempo mi ha afflitto moralmente, ed anche alcune notizie poco piacevali hanno dato il loro malvagio contributo.
fortunatamente non mi abbatto e guardo aventi, sperando nel sole sempre.
come direbbero i 24 grana:
se vedo il sole quando piove....è perchè lo voglio vedere.

così mercoledi è stata una giornata metereopaticamente negativa.
la mattina come al solito allenamento in vasca aerobico, sensazioni non buone e stanco..forse a causa dei rulli di martedi sera.
nel pomeriggio c'era in programma un lavoro di qualità in pista, ma ...sia il tempo che la testa mi hanno fatto posticipare la corsa a giovedi ed anticipare il lavoro di forza in bici.
ottimo lavoro di qualità con ripetute di sfr: 5x(5'sfr + 3'rec) + 10' al medio.1h10' per un totale di circa 40km.

il tutto per scaldare i motori, o meglio...lo stomaco per la polenta a casa di Luca.
visto il clima invernale, ne abbiamo approfittato per passare in 5 una serata assieme davanti un piattone di polenta al sugo e vino rosso.

giovedi come anticipato allenamento in pista.
lavoro di qualità a ritmo mezza.
i tempo non era dei migliori e a tratti la pioggia mi ha accompagnato ma non ho mollato.
15'risc
4x2000 (girati a 7'18") rec 400 (1'45")...sono venuti i mille tutti allo stesso tempo..ottimo direi.

questa mattina lavoro di soglia in vasca per un totale di 3200m
nel pomeriggio, apporfittando della tregue pioggia; una corsetta di 10km tranquilla per sciogliere e far girare le gambe.

domenica 18km tranquilli e poi per la corsa una settimana easyy in vista della maratona di Roma

martedì, marzo 09, 2010

ROOTZ

dopo 4 anni è uscito il nuovo lavoro di Bunna & Co.

gli AFRICA UNITE.... titolo dell'album ROOTZ.
da ieri lo sto sentendo.
classico stile inconfodibile della band; un buon raggae italiano.
i raggazzi non si smentiscono mai.
perccato però, che non sono previste date di concerti per il Centro Italia :(


ieri giornata fantastica e allenamento troppo pretenzioso visto il duro weekend.

la mattina in piscina:
nuoto con lavori di soglia, condizione non al massimo ma alla fine un 3500m l'abbiamo portati a casa.

pomeriggio uno scarico di corsa: in programma 10km fondo lento, ma alla fine le gambe stavano bene e ho allungato di 2km.

questa mattina dovevo uscire in bici ma...
tanto vento e pioggerellina mi hanno fatto rimandare.
che noi, stasera allenamento indoor

domenica, marzo 07, 2010

podista o turista?

che bel weekend quello che stiamo trascorrendo qui a Roma,
sole, caldo, c'è anche il vento...ma poco male, certamente non è in grado di rovinare tutto.

arrivo da una settimana bella carica di allenamenti e perchè non finire in bellezza?!?!?!

ieri mattina classica uscita in bici di 120km seguita da qualche km di corsa;
nel tardo pomeriggio invece piscina, con un lavoro facile, prevalentemente braccia per un totale di 2700.

questa mattina in programma un lungo di 32km....così è stato.
raggiungo lo stadio Paolo Rosi in auto, ormai per il lungo mi reco sempre li, per seguire tutto il tevere oppure calpestare tutta la pista ciclabile.
questa mattina sono partito con quell'idea, giro dei ponti + pista ciclabile ma....
arrivato al ponte che poi porta verso il foro italico ho deciso di tirare dritto, per raggiunge trastevere e poi tornare dietro...allora allungo, ma anche qui una variazione, vedo dei podisti che girano verso villa borghese, decido di virare, mi reco però verso piazza del popolo, di qui continuo lungo verso piazza venezia, circo massimo, colosseo e via dei fori imperiali...poi rientro verso il foro italico e di qui alcuni giri del percorso della corsa di miguelper arrivare alkilometraggio finale.

che dire....per la prima volta, da un anno e mezzo che vivo a Roma, ho corso senza guardare il garmin, bensì amirando le fantastiche meraviglie della città.
una bellissima giornata di turismo grazie allo sport...

ah...il garmin però era attivo.
alla fine sono venuti fuori 32km con media 4'04"/km

giovedì, marzo 04, 2010

grambe doloranti, ma siamo sulla buona strada

forse ancora si sentono i postumi dei due giorni di malattia, non opportunamente recuperati.
così questa settimana sta andando avanti consapevole di non essere al top.
sia in acqua che di corsa ho faticato un pochino ma non ho mollaato, cosa molto importante questa.
lunedi mattina un bell'allenamento aerobico di nuoto e la sera una corsa rigenerante di 14km
martedi mattina, nonostante una nebbia transilvanica avvolgesse roma, alle 6:45 ero in strada per fare 40km di bici facili facili.
ancora non sono abituato a pedalare la mattina presto in bici, quindi le gambe, forse, ne hanno risentito un poco. fatto sta che entrando ed uscendo dal traffico romano, sono venuti fuori 41km in 1h13'...ottimo direi.

ieri rra prevista una giornata davvero impegnativa e così è stato.
mattina in piscina: lavoro di soglia, con le braccia e il torace che ancora gridano vendetta.
pomeriggio in pista. sentivo le gambe leggermente appesantite (mi sto muovendo per roma in bici da corsa, quindi le gambe hanno davvero poco recupero). nonostante tutto,
dopo 4km di riscaldamento, in programma c'erano 3x2000 a ritmo poco più veloce della mezza maratona, quindi impostato a 3'40"/km. con recupero di 400m lenti lenti.
i tempi. (7'14" - 7'12" - 7'05") l'ultimo l'ho sparato ma le gambe erano durissime. i recuperi sono stati troppo veloci molto probabilmente intorno 1'40"...ideal sarebbe stato correrli a 2'. era la prima volta che facevo ripetute lunghe con recupero attivo di corsa, quindi credo sia normale che le gambe ne abbiamo risentito...ma come si dice....

speriamo di esseresulla buona strada